CIAO DARWIN 2019/ Nati Vecchi vs Finti Giovani: Sossio e Tonon conquistano i social!

- Fabiola Iuliano

Ciao Darwin 2019: nelle Terre Desolate di Paolo Bonolis si è consumata la sfida tra Nati Vecchi e Finti Giovani. Tutto al cospetto di Madre Natura Alba Vejseli

Luca Laurenti e Paolo Bonolis
Luca Laurenti e Paolo Bonolis nella terza puntata di "Ciao Darwin 8"

In una serata non priva di intoppi, l’hashtag dedicato a Ciao Darwin 2019 è riuscito a scalare le classifiche dei trend su Twitter. Protagonisti assoluti sui social proprio i capitani delle due formazioni, Raffaello Tonon, alla guida dei Nati Vecchi, e Sossio Aruta, al timone della formazione dei Finti Giovani, al centro della scena grazie ai loro precedenti televisivi. “Bravo Zonzo immensa creatura Mariana io ho sempre creduto in te e guarda dove sei arrivato oggi #CiaoDarwin”, si legge in un commento su Twitter. “Sossio Aruta e Raffaello Tonon in rappresentanza dei migliori programmi trash di cui il Twitter abbia goduto oltre a #ciaodarwin: il trono Over di Uomini e Donne e il GFVip 2”, aggiunge un concorrente. Il preferito, almeno su Twitter, resta però Raffaello Tonon, che con le sue perle sui Finti Giovani ha conquistato proprio tutti: “Tonon lo voglio come mio mentore, mio maestro di vita #ciaodarwin “, “Tonon insegnami a smontare le persone come fai tu! #CiaoDarwin #ciaodarwin”, “Io SICURAMENTE nata vecchia. Team Tonon 4 ever #CiaoDarwin”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Clima meno spassoso?

Nell’ultima sfida di Ciao Darwin 2019, i Nati Vecchi di Raffaello Tonon hanno trionfato sui Finti Giovani di Sossio Aruta. Le due squadre si sono sfidate in una gara avvincente e ricca di colpi di scena, ma nella fase finale dei cilindroni i Nati Vecchi hanno avuto la meglio, dopo un vantaggio che si è protratto fra alti e bassi per tutta la durata dello show. In un clima meno spassoso del solito a causa dell’incidente dei rulli del Genodrome, Paolo Bonolis ha dato il via alla puntata con un doveroso e atteso comunicato sulla vicenda del concorrente 45 enne che oggi è a rischio paralisi, supportato dalla presenza costante e mai eccessiva della sua storica spalla Luca Laurenti. Si chiude così uno dei capitoli più bui e dolorosi del programma di Canale 5, che dalla prossima puntata, nella sfida tra i “Tifosi Juventini” e “Tutti gli altri” tornerà al suo massimo splendore. A dare lustro alla puntata una sensuale Madre Natura metà albanese metà greca, Alba Vejseli, una modella 23 enne con la sua bellezza ha incantato il pubblico di Canale 5.

I Nati Vecchi attaccano

Due conduttori degli di nota, due gruppi di concorrenti pronti a tutto e un corpo di ballo da brividi: sono questi gli ingredienti più importanti di Ciao Darwin 2019. A tenere in piedi il format ci pensa però la natura umana, che si esprime in tutte le sue forme attraverso i commenti e i giudizi dei controcorrenti in gara. Anche ieri, nella fida tra Nati Vecchi e Finti Giovani, i protagonisti si sono sfidati uni un botta e risposta senza esclusione di colpi. Ma chi ha avuto la meglio nel dibattito tra le due squadre? Dal punto di vista di uno dei partecipanti, a unire i Nati Vecchi sarebbe quel senso di appartenenza e “di responsabilità che non è rivolto soltanto alle nuove generazioni”; secondo il concorrente, infatti, gli appartenenti alla sua squadra, a differenza dei loro più spensierati avversari, riuscirebbero ad avere un occhio di riguardo in più nei confronti delle generazioni meno giovani. Ma guai a chiamarli vecchi o, peggio, infelici: “nell’immaginario collettivo c’è un errore nel catalogare il nato vecchio con lo sfigato – spiega un concorrente – Una vita ce l’abbiamo, ma la viviamo con tranquillità”.

I Finti Giovani rispondono

Secondo alcuni concorrenti dei Nati Vecchi, dietro agli atteggiamenti dei Finti Giovani di Ciao Darwin 2019 si nasconderebbe, in realtà, una grossa paura di invecchiare. Ma di fronte a chi li ha accusati di essere leggeri e superficiali nel vivere quotidiano, i concorrenti capitanati da Sossio Aruta si sono ribellati, spiegando che dietro ai loro atteggiamenti molto spesso c’è in realtà molto di più di ciò che si vede. Secondo Paola di Roma, essere Finti Giovani “non significa non avere valori, un proprio vissuto o una cultura. Significa – ha precisato la concorrente – non smettere di sognare”. A chiudere il cerchio, il commento di una concorrente 64 enne di nome Donata, che va fiera del suo modo di essere rivendica la sua libertà di sentirsi una finta giovane: “Volevo precisare che io ho un fidanzato che ha 26 anni in meno di me e siamo insieme dalla bellezza di 12 anni – ha rivelato la protagonista di Varese – C’è l’amore ma poi c’è anche saggezza, a differenza di ciò che di cono loro. Vogliamo apparire così – ha aggiunto infine – perché siamo giovani dentro, ma questo non lo vogliono capire. Di seguito, il commento di una concorrente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post muto 🤐🍌 #ciaodarwin #fintigiovanivsnativecchi #siamotuttimatti

Un post condiviso da Ciao Darwin (@ciaodarwinreal) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA