CRISTIANA CIACCI, FIGLIA DI LITTLE TONY/ “Sono stata arrabbiata con lui per anni”

- Emanuela Longo

Cristiana Ciacci, la figlia di Little Tony ospite del programma La Vita in diretta: il ricordo del compianto padre, la sua malattia ed il rapporto con i genitori

cristiana ciacci domenica in
Cristiana Ciacci a Domenica In

Cristiana Ciacci, figlia di Little Tony, ospite de “La vita in diretta” per raccontare il suo grande legame con il papà:”Ero piccolina, avevo 4 o 5 anni, quando lui mi portava sul palco. C’era un mare di mani alzate, io lo aiutavo a distribuire le foto di “Cuore matto”. I miei si sono separati prima che io nascessi, perciò io andavo dietro a lui. Cosa pensavo di papà che aveva la fissa della tinta? Lui voleva la tinta perché non voleva sentirsi vecchio, aveva una vera e propria mania: quando andava a fare la spesa si pettinava, si preparava, i pantaloni, i jeans se li faceva mandare dagli Stati Uniti”. Cristiana e Little Tony sono nati lo stesso giorno:”Il 9 febbraio: era come il Natale, un giorno speciale che si iniziava ad organizzare un mese prima. Mi faceva sentire come una principessa nel castello, mi faceva trovare delle rose rosse. Era pieno di camerieri che preparavano una grande cena. Poi veniva montata una pedana e venivano fuori dei mega-concerti. Era bellissimo”. Si parla però anche di un rapporto non sempre idilliaco, alimentato dalle distanze:”Ci siamo riconciliati un po’ avanti, perché tra noi c’è stato sempre un grandissimo bene di fondo. Una persona a cui tu vuoi bene ti manca, per il troppo bene io sono stata arrabbiata con lui e con mamma. Però quando un po’ lavorava un po’ meno ed è stato presente con me e con i nipoti abbiamo fatto pace”. (agg. di Dario D’Angelo)

CRISTIANA CIACCI A LA VITA IN DIRETTA

Cristiana Ciacci, figlia del compianto Little Tony, sarà oggi ospite nel corso della trasmissione La vita in diretta per raccontarsi ma soprattutto ricordare il popolare cantante scomparso prematuramente all’età di 72 anni. Oggi madre di cinque figli, Cristiana ha in più occasioni parlato del rapporto con il celebre padre. Una delle interviste più recente è stata quella rilasciata alla trasmissione Domenica In lo scorso gennaio, quando ha ripercorso le tappe della scoperta della malattia da parte dell’artista: “Quando papà ha scoperto di essere malato io aspettavo il mio quarto figlio. Ho deciso di non dirgli della gravidanza per non dargli una preoccupazione”, aveva raccontato in diretta tv. In realtà era stato proprio Little Tony ad aver voluto nascondere la malattia, presumibilmente per non far preoccupare il suo amato pubblico. I genitori di Cristiana Ciacci furono accomunati, loro malgrado, dal medesimo beffardo destino. La madre fu infatti stroncata da un tumore ma durante la malattia Little Tony restò sempre al suo fianco. Della medesima malattia però, diversi anni più tardi, di ammalò anche il padre, che tuttavia decise di tenere tutti all’oscuro, compreso il suo agente.

CRISTIANA CIACCI, FIGLIA DI LITTLE TONY: IL RICORDO DEI GENITORI

Nel corso della medesima intervista, Cristiana Ciacci aveva avuto anche modo di ricordare le sue “grandi mancanze affettive” e che al solo pensiero continua purtroppo a nutrire del rancore nei confronti della madre “I miei genitori si sono amati e traditi”, aveva raccontato a Mara Venier. “I primi due anni della mia vita papà viveva in una casa, mamma in un’altra e io un’altra ancora con la bambinaia. Ne ho avute 41 nel giro di 13 anni, mi ritrovavo a vivere da sola con baby sitter che non mi conoscevano”, aveva rivelato la figlia di Little Tony. I suoi genitori si sono ritrovati solo con la malattia della madre: “papà l’ha portata in giro per il mondo. Quando le hanno detto che non c’era più speranza le ha chiesto dove voleva morire e lei è voluta tornare nella casa in cui sono stata concepita e si è rimessa la fede. E’ morta una notte quando con lei c’era solo papà che, da allora, non si è più ripreso”, aveva raccontato alla Venier. Oggi però, pensando al padre scomparso Cristiana sente il grande vuoto che è rimasto in seguito alla sua morte. “Oltre alle canzoni ha lasciato un grande ricordo, chi l’ha conosciuto mi ferma e mi dice “era un grande uomo””, ha commentato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA