Cristiana Dell’Anna: Patrizia di Gomorra/ “I fan mi chiedono foto dei piedi!”

- Valentina Gambino

Cristiana Dell’Anna, volto storico anche di Gomorra 4, dove interpreta il ruolo di Patrizia, si è raccontata in radio ed ha svelato alcune cose inedite.

patrizia cristiana gomorra
Cristiana Dell'Anna

Cristiana Dell’Anna, celebre volto storico anche di Gomorra 4, dove interpreta il ruolo di Patrizia, ha avuto modo di intervenire in radio, durante il format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte dall’1.30 alle 6.00 del mattino tra le frequenze di Radio Rai. L’attrice, ha esordito parlando anche della sua vita privata e come ha avuto modo di entrare a far parte del cast della serie TV scritta da Roberto Saviano. “Come sono entrata nel cast? Dopo tantissimi provini! Ne ho fatti almeno sei. Uno dei quali tra l’altro con il jet leg, perché avevo mentito spudoratamente alla mia agenzia dicendo che era in Italia quando invece ero a Los Angeles e loro volevano per forza vedermi dopo due giorni”. Quando ha saputo che aveva ottenuto la parte si trovava a casa e suo fratello minore, l’ha vista saltare come un canguro per l’estrema gioia provata. “Avevo 13 anni quando ho capito che avrei voluto fare l’attrice. Ero innamorata di Leonardo Di Caprio, dopo aver visto Titanic”.

Cristiana Dell’Anna: Patrizia di Gomorra si racconta

Cristiana Dell’Anna, nonostante sognasse la recitazione fin da molto giovane, fantasticava anche nella speranza di potersi realizzare in altri settori: “Avrei voluto fare tanti mestieri: il medico, l’avvocato, l’astronauta. Ho capito che facendo l’attrice forse avrei potuto farli tutti”. L’evoluzione del ruolo di Patrizia di Gomorra è stata comunque semplice, anche perché “è una persona talmente vicina ormai a me che avrei potuto sapere ogni minuto cosa pensava. E’ come la mia migliore amica, so esattamente cosa penserebbe, non ho difficoltà a prevenire le sue mosse. Amo talmente tanto questo mestiere che è come andare sulle montagne russe, non vedo l’ora di salire”. Del suo personaggio c’è tanto, compresa la malinconia: “legata alla terra da cui lei viene e per la quale sente un amore profondo”. Tra le scene più difficili? L’uccisione di Scianel. E sul rapporto con i fan conclude: “Dite che sono diventata un sogno erotico per tante persone? Non lo sapevo. Forse vedere Patrizia in maniera un po’ più estesa ha favorito questo, anche se è la prima volta che sento questa cosa. Qualcuno su Instagram mi chiede sempre dei miei piedi. Ci sono parecchi fissati con questa storia, non so perché”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA