Elisa Isoardi/ “Votavo Salvini perché lo amavo, ma oggi…” e sul famoso selfie…

- Valentina Gambino

Elisa Isoardi stava per diventare una first lady, proprio perché compagna di un quasi primo ministro, Matteo Salvini, ecco le ultime dichiarazioni sul famoso “selfie” di coppia.

elisa isoardi
Elisa Isoardi - Foto Instagram

Elisa Isoardi è stata ad un passo dal diventare una first lady, proprio perché stava insieme con un quasi primo ministro, Matteo Salvini. I giornali di gossip, impazzivano per loro due e, proprio per questo motivo, si inventavano di tutto. Lei ha dichiarato la fine della loro relazione, pubblicando un post su Instagram che ha fatto abbondantemente discutere e fa parlare ancora oggi. La conduttrice de La Prova del Cuoco, anche attualmente parla della questione. Questa volta lo fa per il Venerdì, inserto de La Repubblica. Il principale argomento di conversazione è – naturalmente – quel famoso selfie in accappatoio, con protagonisti entrambi. Condiviso lo scorso novembre, serviva per annunciare la rottura, dopo tre anni di amore. L’ex Miss, ha smentito che la fotografia fosse stata scattata dopo aver terminato un rapporto d’amore anche se, durante questa nuova intervista, ha voluto aggiungere un particolare fino ad oggi inedito: quale?

Elisa Isoardi: “Votavo Salvini, adesso non lo so…”

“Non era una foto sexy dichiara Elisa Isoardi al settimanale Il Venerdìma era un momento idilliaco del nostro rapporto. Una foto di una delicatezza estrema. E poi non dormiva Matteo. Io non faccio fotografie con la gente che dorme”. Nulla di più, se non un dettaglio che chiarisce ancor di più l’intesa che aveva con il suo ex compagno Matteo Salvini. Per molti definitiva la “foto dello scandalo”, per lei rappresentava i tre anni d’amore, con tanto di ringraziamenti per ciò che è stato. “Salvini è il re di questa nuova forma. – continua la Isoardi parlando dello scatto – E’ stato il primo politico a far entrare la gente nella sua vita. Quello che ha cambiato la comunicazione politica”. Quando stava con lui votava Salvini, ma oggi le cose sono cambiate. Prima di Matteo votava al centro al centrodestra anche se le è capitato anche di votare a sinistra, per Zingaretti. Continuerà a votare il suo ex? “Non lo so, debbo capirlo dai programmi”, rivela. E se “cacciare” immigrati, sparare ai ladri, tassare i poveri e detassare i ricchi è nelle sue corde, tanto da potergli regalare il suo voto, risponde: “Non sono proprio d’accordo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA