Ema Stokholma chi è/ “Io e Federico Russo, una coppia fantastica!” (Eurovision 2019)

- Fabio Belli

Ema Stokholma. Commentatrice all’Eurovision (semifinale, 14 maggio). La conduttrice sarà al fianco di Federico Russo e poi di Gino Castaldo per la finale.

ema_stokholma_facebook_2018
Ema Stokholma (Facebook)

Ema Stokholma sarà la grande conferma italiana per commentare l’Eurovision 2019 a Tel Aviv. La dj e presentatrice televisiva francese sarà infatti al fianco di Federico Russo nel commentare le due semifinali, che saranno trasmesse su Rai 4 martedì 14 e giovedì 16 maggio. E poi per la finalissima di sabato 18 maggio in diretta su Rai 1 e che Ema Stokholma commenterà al fianco dell’esperto giornalista musicale Gino Castaldo, in questo caso su Radio 2. Personalità eclettica, Ema è una voce di Radio 2 da diversi anni, ma il boom della sua popolarità televisiva si è fatto registrare nel 2017 quando vinse l’edizione di Pechino Express in coppia con Valentina Pegorer. Tutta Italia ha imparato a conoscerne caratteristiche e capacità brillanti, ma per Ema Stokholma l’avventura all’Eurovision 2019 sarà particolarmente importante perché le permetterà di dare il meglio come conduttrice e commentatrice nel campo a lei più congeniale e che ha sempre seguito da vicino, quello musicale.

EMA STOKHOLMA, CONFERMA ALL’EUROVISION

Già l’anno scorso Ema Stokholma si è cimentata nel commento dell’Eurovision, in un’edizione che ha visto l’Italia piazzarsi sul podio grazie ad Ermal Meta e Fabrizio Moro e la loro “Non mi avete fatto niente”. La conduttrice ha spiegato come ormai, al secondo anno, l’esperienza all’Eurovision sia tra quelle da lei preferite professionalmente: “Non pensavo di divertirmi così tanto nel commentarlo, è uno show all’altezza dei tanti paesi che lo vedono: non c’era un errore, tutto alla perfezione, tutto fatto benissimo. Molto bello e divertente, alcuni gruppi fanno anche molto ridere. Il livello della musica è curioso, perché alcuni Paesi  sembrano molto avanti rispetto a noi, almeno rispetto al brano dell’anno scorso e altri molto legati alle tradizioni. Sicuramente è stata una scoperta conoscere la musica di alcuni paesi poco noti.” E sul possibile boicottaggio all’organizzazione israeliana di alcuni paesi: “Credo che si parla di spettacolo e di intrattenimento ed è un peccato boicottarlo proprio perché permette di far vedere il paese sotto una luce diversa. Israele ha bisogno dell’Eurovision per mostrarsi sotto una luce diversa, perché questo aspetto di Israele, quello aperto ed accogliente arriva un po’ meno in Europa.”

EMA STOKHOLMA, IN COPPIA CON FEDERICO RUSSO

Ema Stokholma esordirà come detto al fianco di Federico Russo già nella semifinale di martedì 14 maggio al commento televisivo su Rai 4, ma la vera prova sarà quella della finalissima al fianco di Gino Castaldo su Radio 2, sabato 18. Ema ha spiegato: “Siamo una coppia fantastica, andiamo d’accordissimo! Sarà un commento straordinario, la vediamo diversamente su tante cose, abbiamo punti di vista diversi, ma è anche questo il bello di fare un commento insieme…“. Ci sarà da sostenere per l’Italia Mahmood, che con la sua “Soldi” spera di ricevere una consacrazione internazionale dopo la vittoria a sorpresa al Festival di Sanremo, una delle più discusse degli ultimi anni al Festival della Canzone Italiana: “Penso che Mahmood sia davvero un artista internazionale. Io ci credo che possa fare bene, il brano arriva molto, è musicalmente moderno nel testo, nella musica e anche lui come personaggio. Non ho ancora ascoltato le canzoni, ma sarò a Tel Aviv dal 12 al 18 maggio quindi cercherò di conoscere tutto.” La concorrenza sarà agguerrita ed Ema Stokholma, da esperta di musica internazionale, cercherà di far arrivare anche via radio nelle case di tutti gli italiani lo straordinario folklore dell’Eurovision.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA