Eros Ramazzotti operato alle corde vocali/ Tour annullato: “Torno più forte di prima”

- Hedda Hopper

Eros Ramazzotti annulla il suo tour per via di un intervento alle corde vocali ma sui social rassicura tutti: “Tornerò più forte di prima”. Ecco i dettagli sulle date

Eros Ramazzotti
Eros Ramazzotti (Instagram, 2019)

Brutto stop per Eros Ramazzotti che sui social annuncia di aver annullato o rimandato le prime date del suo tour internazionale per via di un problema alle corde vocali che lo costringeranno ad un paio di mesi di stop forzato. L’annuncio è ufficiale ed è arrivato dal diretto interessato o, almeno dal suo profilo ufficiale sui social e i fan si sono subito mobilitati e hanno inviato preghiere e messaggi di affetto al loro beniamino. Lo stesso però ha subito tranquillizzato tutti parlando già di un recupero delle tappe annullate già nel 2020, almeno per quel che riguarda il Sud America. Il tour europeo invece continuerà come da programma e non subirà slittamenti o spostamenti. Il tour mondiale è partito lo scorso febbraio con una data zero che ha avuto luogo in quel di Mantova. Lo stesso si era poi esibito tra Italia ed Europa per tutti i mesi di marzo e aprile ed era previsto poi il suo spostamento in America per le tappe che avrebbe affrontato poi tra Nord, Sud e centro.

L’ANNUNCIO DI EROS RAMAZZOTTI

In particolare, proprio in Sud America, Eros Ramazzotti era atteso dall’8 maggio, quando avrebbe tenuto i primi tre concerti il 14 a Guadalajara (Auditorium Telmex), il 16 a Mexico City (Auditorio Nacional), il 18 a Monterrey (Banamex Auditorium) ma tutto dovrà cambiare. Con tanto di selfie al fianco del medico che lo ha già operato, Eros Ramazzotti si è scusato con i suoi fan scrivendo sia in italiano che in inglese che in spagnolo: “Alla fine della prima fase del tour ho dovuto necessariamente fermarmi per farmi operare alle corde vocali per un problema di ispessimento e per ritornare ancora più forte di prima. Ora dovrò stare fermo e riabilitarmi per due mesi. Mi dispiace per i miei fan sparsi in nord, centro e sud America”. Il tour europeo riprenderà regolarmente l’11 luglio a Locarno ma entro l’anno prossimo saranno recuperate le date che salteranno in questi due mesi. Infine, Ramazzotti scrive: “Grazie al prof. Markus Hess per la sua grande professionalità. Grazie a voi per l’affetto di sempre”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA