Eurilla Del Bono moglie Giancarlo Giannini/ Il dolore per la morte del figlio Lorenzo

- Rossella Pastore

Eurilla del Bono è la moglie di Giancarlo Giannini. Dopo il successo de La piovra, è quasi sparita dalle scene; ma è sempre accanto all’uomo che ama.

Giancarlo Giannini
Giancarlo Giannini (Twitter, 2019)

Eurilla del Bono, al secolo Eurilla Elisabetta del Bono, è l’attrice moglie di Giancarlo Giannini. Nata a Milano il 19 maggio 1950, ha esordito al cinema negli anni Ottanta, interpretando Leonetta in State buoni se potete. Nello stesso periodo ha recitato per la televisione. È la seconda moglie di Giannini, che ha sposato nel 1983. Insieme hanno avuto due figli, Emanuele e Francesco, entrambi musicisti. Dell’attrice si sono in parte perse le tracce: di lei sappiamo solo che conduce una vita ultra-privata con il marito Giancarlo, noncurante del successo ottenuto con La piovra e Il camorrista, entrambi girati nel periodo del matrimonio. Dopo essersi sposata, infatti, Eurilla ha messo in standby la sua carriera di attrice, e in pochi si ricordano di lei. Oggi Giannini sarà ospite di Domenica in, per parlare – tra le altre cose – anche della sua vita familiare. Recentemente ha perso un figlio, Lorenzo, avuto dalla prima moglie Livia Giampalmo.

Eurilla del Bono, vicina al marito Giancarlo dopo la morte del figlio Lorenzo

La scomparsa del figlio Lorenzo ha rappresentato un duro colpo per la famiglia Giannini. Presumibilmente, anche per la “matrigna” Eurilla del Bono. Per Giancarlo, tutte le certezze sono venute meno: “Per molti la morte di un figlio mette in discussione l’esistenza stessa di Dio”, spiega a Iodonna. “Ti chiedi: perché lui e non me? Ricevetti la notizia mentre giravo a Milano. Presi un aereo, mi precipitai in ospedale, trovai la madre e il fratello disperati. Ero altrettanto disperato, ma cercavo di confortarli dicendo: “Guardate, ora lui sta meglio di noi”. Quando muore un figlio la vita cambia completamente: diventi diverso, spesso affronti le cose con più ferocia. Ma, se uno ha fede, riesce ad andare avanti, ad accettare che così è la vita”. E adesso è ripartito, con gli affetti di sempre e uno in più in Cielo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA