Game of Thrones 8, Trono di Spade/ George R.R Martin “Materiale per altre 2 stagioni”

- Valentina Gambino

Tra i più “desolati” per al fine del Trono di Spade 8, anche lo scrittore George R.R Martin, il creatore della saga Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

Il Trono di Spade 8
Kit Harington, Il Trono di Spade

Grande attesa per il finale di Game of Thrones 8

Gli estimatori del Trono di Spade, non vedono l’ora di scoprire il finale della serie. Di contro tutti loro, sono già tristi in quanto, dopo 8 stagioni, lo show di HBO terminerà, lasciando un profondissimo vuoto. Tra i più “desolati”, anche lo scrittore George R.R Martin, il creatore della saga Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Dopo tutte queste stagioni cariche di colpi di scena ed emozioni, ogni lunedì alle 3 del mattino e in contemporanea con gli Stati Uniti d’America, viene trasmessa la stagione conclusiva di GOT. L’autore però, è convinto che con il tutto materiale che si possiede, si potrebbe andare avanti perfino per altre due stagioni. La saga televisiva ha preso il via nel 2011 e va avanti ancora oggi. Lo scrittore, coinvolto attivamente nel progetto, ha poi deciso di ritirarsi per dedicarsi interamente alla stesura di Winds of Winter, nuovo romanzo della saga letteraria Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, i cui accadimenti arriveranno prima in televisione che sugli scaffali delle librerie.

Trono di Spade 8, Martin tra ottimismo e malinconia

Secondo ciò che sostiene Martin, l’adattamento per il piccolo schermo de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco ha obbligato gli showrunner a tagliare molte parti delle trame raccontate nei libri, dunque ci sono ancora differenti storie e personaggi da cui prendere per creare esordienti avventure. E così, mentre gli estimatori non vedono l’ora di scoprire chi governerà sui Sette Regni, devono allenarsi all’idea che uno degli show più amati del piccolo schermo stia per terminare. Proprio George R.R. Martin, durante una intervista con Rolling Stone ha ammesso che gli sarebbe piaciuto che il Trono di Spade fosse andato avanti ancora per un paio di stagioni: “Sono un po’ triste. In realtà vorrei vedere qualche altra stagione, ma capisco, Dave e Dan continueranno a fare altre cose, e sono sicuro che alcuni degli attori che sono stati nel cast per anni ora vorrebbero andare avanti e interpretare nuovi ruoli. Tutto questo è giusto. Non sono arrabbiato, niente del genere, ma c’è un po’ di malinconia in me”. Nel frattempo, anche HBO aveva avanzato delle possibilità riguardanti nuovi progetti su GOT e quindi, ci potrebbero essere speranze: “Quello de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco è un grande universo a sé stante. È l’equivalente della Marvel o della DC – spiega Martin – potrebbero farne una dozzina di spettacoli. Con tanti personaggi diversi e così via”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA