Gué Pequeno/ “Mi piace l’autenticità dei miei talenti” (The Voice of Italy)

- Emanuele Ambrosio

Il rapper Guè Pequeno spiega la scelte fatte come coach nella nuova edizione di The Voice of Italy 2019, il talent show condotto da Simona Ventura su Rai 2.

Gue Pequeno
Gue Pequeno a The Voice of Italy 2019 (ph. Prandoni)

Settimana scorsa Gué Pequeno ha fatto il suo debutto come coach sulle poltrone rosse di The Voice of Italy. Questa sera, martedì 30 aprile, il rapper torna su Rai 2 per cercare dei nuovi talenti da aggiungere al suo team. Intervistato da Tv Zoom, Gué ha rivelato il percorso che vuole seguire a The Voice: “Trovare un cavallo vincente vestirlo di un vestito sonoro all’avanguardia moderno e contemporaneo, l’Italia è matura per fare questo tipo di scelte. Ho dei talenti non preimpostati, mi piace l’autenticità”. Per quanto riguarda le sue prime scelte ha aggiunto: “Ho cercato di tenere una linea affine al mio mondo musicale, mi ha stupito quando sono stato scelto da artisti che facevano genere diversi. È una realizzazione artistica quando un giovane ripone fiducia in te”. I primi quattro talenti entrati nel Team Pequeno sono: Josué Previti, Ares Favati, le gemelle Ina e Serena Sinani (Sindolls), Sophia Murgia.

Gué Pequeno coach e attore

Non solo talent show per Gué Pequeno. Il rapper, appassionato di gioielli e oro, ha prestato il volto allo spot Dmax per la nuova stagione di “La febbre dell’oro”, il docu-reality che racconta la vita di Todd Hoffman, Tony Beets e Parker Schnabel, cercatori in Alaska e in Klondike: “Mi piace molto giocare con il mondo dell’acting, mi diletto per divertimento a fare dei siparietti dietro e davanti alla macchina da presa e continuerò a farlo”, ha confessato a Tv Zoom. Nel promo Gué interpreta il ruolo di “mandante” delle missioni delle squadre le cui avventure sono raccontate nel corso del programma. A fine 2018 Gué Pequeno è stato protagonista della serie “Sinatra”, disponibile su TimVision, ispirata al suo omonimo album. Girata a Napoli, e in particolare nella Napoli Sotterranea, la serie in tre episodi è diretta da Jansen & Rodriguez e Pepsy Romanoff. “Sinatra” racconta la storia di un rapimento ai danni del rapper.

Guè Pequeno e Gigi D’Alessio presto una collaborazione

Durante la prima puntata di The Voice 2019 Guè Pequeno è stato sicuramente uno dei protagonisti. Al di là del look, il rapper ha fatto molto divertire per una serie di siparietti con Gigi D’Alessio, il collega con cui prossimamente pubblicherà un singolo dal titolo “Quanto amore di dà” in uscita dal 3 maggio 2019 in tutte le radio e piattaforme digitali. I due, infatti, hanno scoperto di avere tantissimo in comune al punto da decidere di registrare un duetto che si preannuncia davvero una bomba. Non solo Guè Pequeno e Gigi D’Alessio sono stati protagonisti di un breve dibattito durante la scelta della “Sindolls”, le sorelle albanese che hanno fatto girare sia il rapper che il cantautore napoletano. D’Alessio, infatti, pur di averle nel suo team ha lanciato una provocazione a Guè parlando di belle canzoni e rap. Immediata la replica del rapper: “Perché il rap non ha belle canzoni?”. Alla fine le Spindolls hanno scelto il team di Guè Pequeno!



© RIPRODUZIONE RISERVATA