Guè Pequeno/ Chiude il suo team con l’esuberante Federica, poi.. (The Voice of Italy)

- Rossella Pastore

Guè Pequeno è uno dei quattro coach protagonisti di The Voice. Ripercorriamo le scelte della scorsa settimana in vista della quinta puntata.

Guè Pequeno
Guè Pequeno a The Voice of Italy

Siamo arrivati alla conclusione delle Blind Audition di The Voice of Italy 2019. Con queste si conclude anche la formazione del team dei coach. Gué Pequeno è stato l’ultimo a completare la sua squadra e non senza difficoltà. Ma la sua attesa è stata ripagata, visto che alla fine è riuscito a conquistare grandi talenti come Federica Filannino. La 26enne dai lunghi capelli rossi e un look molto particolare conquista e affascina Guè che è felice di chiudere il team con un talento come lei. Ma non è l’unica promessa presente nel team di Gué che promette di dare grandi soddisfazioni al rapper ma soprattutto tanto filo da torcere alle squadre rivale. Che tra i suoi ragazzi ci sia il vincitore? (Aggiornamento di Anna Montesano)

Pronto a completare il suo team

Manca solo una puntata alla chiusura delle Blind Audition, ma la squadra di Guè Pequeno è già quasi al completo. La coach di The Voice of Italy che più degli altri è in difficoltà è Elettra Lamborghini, mentre Morgan e Gigi D’Alessio sono già “salvi” (o quasi). Nel corso della quarta puntata, andata in onda martedì scorso su Rai 2, Guè si è lasciato stupire da numerosi talenti. Primo fra tutti Ernesto Conocchia alias Ralph Lautrec, trapper 22enne che ai casting ha portato Happy Days. Nonostante l’iniziale simpatia per la Lamborghini, di cui ha addirittura preso le difese, Ralph è andato sul sicuro con Guè. Il coach si è distinto per il suo atteggiamento riflessivo e dubbioso, che in fondo è indice di serietà. Oltre al già citato Ralph, è entrata a far parte del team Guè anche Brenda Carolina Lawrence. Con la sua frizzante versione di Bitch Better Have my Money di Rihanna, Brenda l’ha letteralmente conquistato. Poco dopo, per la gioia di D’Alessio, hanno anche duettato sulle note di un brano italiano.

Guè Pequeno e il trapper Giulio

Guè Pequeno sa dire di no quando serve. Come nel caso di Giulio Caputo, che a The Voice ha portato una cover di Better Now di Post Malone. Nessuno dei coach si è girato: poco dopo, Gigi ha giustificato il rifiuto appellandosi alla leggera confusione di generi: “Sei bravo, ma devi capire cosa devi fare musicalmente”. Subito Guè: “Se vuoi fare trap in questo momento in Italia la competizione è tanta, ci sono dei ragazzi che hanno la tua età e sono proprio bravi, il livello è alto e la tua performance era acerba”. Non concorde Morgan: “A me piaci perché metti in dubbio, contestali tutti quando sparano ca****e. Anche me”. Chiaramente, quest’ultima uscita ha lasciato tutti di stucco; Guè incluso, che pure di carattere ne ha eccome. E chissà quante sorprese ha in serbo, per questa quinta puntata… Non ci resta che stare a guardare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA