I Neri per caso a Vieni da me/ “Il successo non ci ha cambiato. Abbiamo sempre…”

- Stella Dibenedetto

I Neri per Caso a Vieni da me: dal trionfo a Sanremo nel 1995 ai cambiamenti di formazione con l’addio di Diego Caravano.

I Neri per Caso
I Neri per Caso a Vieni da me

I Neri per Caso, gruppo a cappella italiano, formatosi a Salerno nel 1995, sulla scena musicale da più di vent’anni, ripercorrono la lunga carriera nel salotto di Vieni da me. Caterina Balivo, dopo aver raccolto i ricordi di Fabio Canino e aver intervistato Corrado Tedeschi, dedica l’ultima parte della puntata del 15 maggio della sua trasmissione ai Neri per Caso che hanno conquistato la ribalta nazionale vincendo la sezione “Nuove Proposte” del Festival di Sanremo 1995, che vincono con la canzone Le ragazze, scritta da Mattone ed eseguita a cappella. L’avventura musicale dei Neri per Caso non si è mai fermata. Nel corso degli anni, ci sono stati degli addii all’interno della formazione, ma anche diversi cambiamenti privati.

I NERI PER CASO: “NON SIAMO MAI CAMBIATI”

Nonostante i successo, I Neri per Caso sono rimasti gli stessi. “Non siamo cambiati, siamo rimasti sempre con i piedi per terra”, spiegano. Nel corso degli anni, i Neri per caso si sono sposati e hanno avuto dei figli. Mimì Caravano, ancora celibe, approfitta dei microfoni di Caterina Baivo per annunciare i suo matrimonio: “mi sposo il 26 luglio con Nunzia dopo sette anni di fidanzamento“. Il più giovane del gruppo, invece, è Daniele che ha preso il posto di Diego Caravano che ha scelto di fare l’insegnante a tempo pieno. “Sono nel gruppo da quattro anni. Mi ha chiamato il produttore dei Neri per Caso che mi ha chiesto di fare un provino. All’inizio non ci credevo, ma dopo il primo provino è stato amore a prima vista” – racconta Daniele che, avendo 29 anni, è il più coccolato dai suoi colleghi che sono diventati per lui dei fratelli maggiori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA