Il Traditore di Marco Bellocchio/ Video, reazioni da Cannes 2019: tripudio per Favino

- Carmine Massimo Balsamo

Il Traditore di Marco Bellocchio oggi presentato a Cannes 2019 e nelle sale italiane: Pierfrancesco Favino interpreta il boss dei due mondi.

il traditore pierfrancesco favino
Una scena del film

Il Traditore di Marco Bellocchio per il momento ha messo tutti d’accordo a Cannes 2019: il film su Tommaso Buscetta ha convinto la critica, che ha elogiato l’ultimo lavoro del regista di Bobbio e l’interpretazione di Pierfrancesco Favino. «Eroi sono anche i santi, Buscetta no, è un uomo che decide che non vuole morire», il commento ai microfoni di Hollywood Party del cineasta classe 1939, che si candida a recitare un ruolo da protagonista alla consegna dei premi della giuria presieduta da Alejandro Inarritu. «Bellocchio sfida la storia con “Il Traditore”, un film kolossal con un Favino che ricorda De Niro», scrive Teresa Marchesi su Huffington Post, queste le parole di Anna Maria Pasetti su Il Fatto Quotidiano: «Il Traditore di Bellocchio dramma intimista e universale con Favino interprete intenso di Buscetta». Infine, il giudizio di Fabio Falzone: «Gran film Il traditore, raccontato da uno dei registi più originali del nostro cinema». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

BELLOCCHIO: “NON LO CONOSCEVO”

È una delle pellicole attorno a cui c’è più interesse in questa edizione di Cannes e oggi è lo stesso regista, Marco Bellocchio, a parlare de “Il Traditore”, il film che vede Pierfrancesco Favino interpretare il personaggio di Tommaso Buscetta, ovvero colui che è considerato uno dei primi grandi pentiti di Mafia. “Il suo personaggio mi ha convinto man mano che lo studiavo, come pure i morti ammazzati di Palermo e le loro vite dolorose” ha detto l’autore italiano che, a proposito delle ripresa nel capoluogo siciliano, ha parlato di un vero e proprio ambiente lunare per lui che invece è originario di Piacenza. “Prima non sapevo nulla di Buscetta” ha ammesso candidamente Bellocchio in una intervista concessa a Il Fatto Quotidiano, spiegando che la scintilla è scattata nella mente del produttore Beppe Caschetto che gli ha proposto il progetto che di fatto ripercorre oltre 20 anni della vita del boss: “Da lì ho cominciato a documentarmi” ha spiegato Bellocchio che poi ha scritto la sceneggiatura a otto mani assieme a Francesco Piccolo, Valia Santella e Ludovica Rampoldi. (agg. di R. G. Flore)

FAVINO INTERPRETA TOMMASO BUSCETTA

Il Traditore di Marco Bellocchio, oggi 23 maggio la presentazione al Festival di Cannes 2019 e l’arrivo nelle sale italiane: grande attesa per uno dei film di punta della stagione cinematografica, con Pierfrancesco Favino che interpreta Tommaso Buscetta. Protagonista di Hammamet di Gianni Amelio, l’attore italiano vestirà i panni di don Masino, anche noto come il boss dei due mondi, con Bellocchio che ha voluto raccontare il primo grande pentito di mafia: Buscetta fu il primo a consegnare le chiavi per avvicinarsi alla piovra, cambiando così le sorti dei rapporti tra Stato e criminalità organizzata. Un racconto di violenze e drammi, che va dall’arresto in Brasile all’estradizione in Italia, passando per l’amicizia con il giudice Falcone e gli irreali silenzi del maxiprocesso alla mafia. Previsto il boom al box office, con il film distribuito da 01 Distribution proprio nel giorno dell’anniversario della strage di Capaci.

IL TRADITORE DI MARCO BELLOCCHIO: IL TRAILER

Oltre a Pierfrancesco Favino, il cast de Il Traditore comprende Maria Fernanda Candido (la moglie di Buscetta), Fabrizio Ferracane (Pippo Calò), Fausto Russo Alesi (Giovanni Falcone), Luigi Lo Cascio (Totuccio Contorno), Nicola Calì (Totò Riina), Giovanni Calcagno (Gaetano Badalamenti), Bruno Cariello (Alfonso Giordano), Bebo Storti (avv. Franco Coppi) e Vincenzo Perrotta (Luciano Liggio). Sceneggiato dallo stesso regista insieme a Ludovica Rampoldi, Valia Santella, Francesca Piccolo e Francesco La Licata, il film può contare sulla fotografia di Vladan Radovich, il montaggio di Francesca Calvelli e il commento sonoro di Nicola Piovani. Ricordiamo infine che il lungometraggio è prodotto da Ibc Movie, Kavac Film e Rai Cinema, in coproduzione con Ad Vitam Production (Francia), Match Factory Productions (Germania) e Gullane (Brasile).



© RIPRODUZIONE RISERVATA