Cicciolina, Ilona Staller/ Dalla stoccata a Siffredi al fallo di cristallo per…

- Emanuele Ambrosio

Ilona Staller “Cicciolina” a Live non è la D’Urso: dopo il vitalizio pignorato è sul lastrico, costretta a vendere tutto compresa la sua biancheria intima usata

ilona staller cicciolina live
Ilona Staller a Live non è la d'Urso

Cicciolina è tornata in prima serata non prima di un grande annuncio sui social per invitare i fan a seguirla. Fin qui niente di male se non fosse che le polemiche non sono mancate per via di quello che poi la bella Ilona Staller ha rivelato ieri. Dalla stoccata al collega Rocco Siffredi al fallo di cristallo il passo è stato breve e tra le smorfie di Platinette e le risatine di Barbara d’Urso, il trash è stato stellare. Fatto sta che, liberi da questi pensieri, sembra proprio che il tema delle sue ospitate non cambi. La vita adesso non le sorride, il vitalizio che le è stato portato via non le permette di pagare le bollette e di arrivare a fine mese ma sui social, proprio sul suo profilo, le critiche non mancano e così si legge: “Ma che vai a lavorare! Fare la bella vita era stupendo, e adesso? Trovati un lavoro come una persona normale!” e ancora “Pensa di essere la sola!!??? Ai pensionati che non hanno alcunché e tolgono pensioni per problemi. Purtroppo le danno spazio, pazienza. Spiace ma giro canale, grazie a lei. Grazie stallona”. Si parlerà ancora dell’argomento? (Hedda Hopper)

Un personaggio storico ma…

Mughini, tra gli “sferati” di questa nuova puntata di Live non è la d’Urso, ha solo complimenti per Ilona Staller. “Negare che lei sia stata un personaggio notevole, originale e tutto il resto nei primi anni ’80.. solo un cretino potrebbe negarlo.” Poi si torna sul tema vitalizio e la Collovati sbotta “Dovrebbe darci i soldi indietro, visto che.. cosa ci ha dato?” Lei snobba le critiche e quando le si chiede come abbia speso tutti i soldi guadagnati in passato, lei torna a parlare di politica: “Io dal 1987 a 1992 ero col partito Radicale e con Marco Pannella e prima dell’ultimo dei 5 anni io avevo deciso che volevo costituire il partito dell’amore. Nessuno sa che avevo un accordo con Marco Pannella che il 60% dei soldi andavano a loro”. Non manca un cenno a Rocco Siffredi e alle ostilità tra i due, lei sbotta: “Rocco Siffredi dice un sacco di bugie su di me. – e aggiunge – Ha inventato delle cose, ti sei sbagliato e hai alcune cose che devi raddrizzare… non quella però!”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Il fallo di Murano, i serpenti e la tigre del Bengala

Ilona Staller chiude questa nuova puntata di Live non è la d’Urso. Si parla di vitalizio ma, prima, Cicciolina vuole mettere in chiaro una cosa. “Non ho messo le mie cose all’asta per sopravvivenza ma perché mi diverto. Ci sono molti fan che vorrebbero le mie cose, i miei tanga, il mio finto fallo che usavo nei miei spettacoli..” Su questo dettaglio del fallo, che la d’Urso preferisce chiamare Giuseppe, la conduttrice si sofferma e la Staller precisa: “Non è un fallo normale, ma un fallo di cristallo fatto a Murano..” Parte una lunga serie di frasi a doppio senso di fronte alle quali, in studio, anche Barbara d’Urso non riesce a trattenere le risate. Si parla di serpenti, oche ubriache, tigre del Bengala, tutti animali che lei portava con se nei suoi spettacoli. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Ilona Staller pronta a dire la sua verità a Live

Ilona Staller è pronta a raccontare tutta la sua verità a Live non è la D’Urso: in un video pubblicato nelle prime ore di stamane su Instagram, l’amata Cicciolina del film a luci rosse ha salutato i suoi follower: “Ciao a tutti, sono alla stazione, sto aspettando il mio treno per andare da Roma a Milano, sarò ospite di Canale 5 in una trasmissione molto bella, molto importante”. La castità, i problemi economici e le recenti accuse delle associazioni animaliste, che sono insorte dopo la rivelazione, da parte di un ex collaboratore di Schicchi, in merito alla verità sulla sua morte 16 anni fa del suo serpente. Secondo la gola profonda, si legge su TgCom24, Pito Pito – questo il nome del boa costrictor – 16 anni fa sarebbe morto non ucciso da un topo, come affermato fino a oggi, ma a causa di un “uso improprio” da parte della diva. “Purtroppo è tardi per intraprendere una causa per maltrattamento di animali contro la ex pornodiva – spiega Lorenzo Croce, presidente dell’associazione italiana difesa animali ed ambiente – ma sicuramente la verità è giusto che venga a galla e questo caso potrebbe essere un volano per i controlli ai serpenti che anche oggi vengono utilizzati nel mondo dello spettacolo. (Agg. di Fabiola Iuliano)

“E’ ingiusto che Sotheby’s abbia messo in circolazione quelle fotografie”

Ilona Staller, alias Cicciolina, è una delle protagoniste della nuova puntata di “Live non è la D’Urso“, il talk show campione d’ascolti ideato e condotto da Barbara D’Urso su Canale 5. La ex pornostar è pronta a raccontarsi nel salotto serale di Barbara D’Urso raccontando le difficoltà degli ultimi anni. Intanto proprio in questi giorni Cicciolina ha deciso da fare causa a Sotheby’s New York, una casa d’aste, per aver messo all’asta degli scatti provenienti dalla serie “Made in heaven” dell’artista Jeff Koons. Tramite il suo legale Luca Di Carlo ha richiesto un risarcimento di ben 21 milioni di dollari. “E’ ingiusto che Sotheby’s abbia messo in circolazione quelle fotografie – ha dichiarato Cicciolina – utilizzando la mia immagine, senza il mio permesso e senza pagarmi i diritti d’autore. Anche Koons non ha il permesso di utilizzare la mia immagine e non ha mai pagato”. Con questa somma la ex deputata vorrebbe “aprire una Spa bellissima, col tapis roulant, e poi un grande ristorante, un club privé a mio nome, anche un hotel molto bello”.

Cicciolina (Ilona Staller): “non faccio sesso da tre anni”

Ma non finisce qui, Ilona Staller dalle pagine di Vanity Fair ha confessato di essere in terribili condizioni economiche al punto da dover mettere tutto all’asta. Non solo, la donna ha dichiarato anche di non fare più sesso da circa tre anni. Periodo no per l’ex deputata del Partito dell’Amore che, dopo il vitalizio pignorato dall’autorità giudiziaria per una faccenda di spese condominiali non pagate, si è trovata costretta a mettere in asta tutti i suoi abiti, cimeli, un pianoforte bianco e la casa romana di 250 metri quadrati. Non solo, all’asta anche il vestito che indossò al Parlamento, un abito che a detta della stessa Cicciolina potrebbe valere anche 1 milione di euro. A causa dei suoi problemi economici, l’ex pornostar si è trovata costretta a vendere tutto, compresa la sua biancheria intima usata, venduta però senza Iva: “Vorrei anche vedere: posso mai pagare l’Iva sulle mutandine?”, aveva commentato sempre a Vanity Fair. La ex pornostar però non se la passerebbe bene neppure dal punto di vista sentimentale visto quanto dichiarato: “Non faccio sesso da tre anni, spesso gli uomini non ci provano nemmeno”.

Ilona Staller: “l’amore non va bene”

Per Ilona Staller è un periodo davvero complicato. Oltre ai problemi economici, la ex deputata sta incontrando grandi difficoltà anche dal punto di vista sentimentale. A Vanity Fair ha rivelato di non fare sesso da circa tre anni e di non essere più interessata agli uomini. Cicciolina ha raccontato che non si innamora da molto tempo e che oramai gli uomini non ci provano neppure con lei: “Con gli uomini no: spesso neppure ci provano, pensano che chissà quali esigenze io abbia, e invece sono una donna come tutte”. Cicciolina, infatti, è alla ricerca dell’amore, di una persona seria: “non voglio uno che assaggia la Cicciolina e poi scompare. Voglio una persona seria, qualcuno che mi voglia bene”. Poi parlando di sesso ammette: “lo faccio a casa, con me stessa, con le mani e qualche oggettino”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA