Jack the Trick, chi è/ Trapper con la sindrome di Tourette (Maurizio Costanzo Show)

- Fabiola Iuliano

Jack the Trick è il trapper sammarinese affetto dalla sindrome di Gilles de la Tourette. Il video della sua esibizione al Maurizio Costanzo Show.

jack the trick platinette parietti costanzo zanicchi malgioglio luxuria mcs cs
Jack the Trick al Maurizio Costanzo Show

Al Maurizio Costanzo Show spazio a Jack the Trick, il giovane trapper affetto dalla sindrome di Gilles de la Tourette. Il cantante sammarinese, all’anagrafe Giacomo Tassinari, ripercorrerà la sua passione per la musica, alla luce della sua condizione fisica che provoca tic motori e vocali. La sindrome di Tourette è infatti un disturbo neurologico che si manifesta spesso durante l’infanzia e provoca tic, spesso fugaci, talvolta persistenti, la cui gravità può variare da paziente a paziente. Lo scorso marzo è stato pubblicato il libro La mia infanzia, un racconto autobiografico nel quale il trapper parla del suo passato e di come la musica sia riuscita a liberarlo dalle problematiche del suo disturbo. “Questa è una passione che da sempre”, ha detto Jack the Trick in un’intervista concessa a Il Resto del Carlino. “All’esame di terza media ho scritto la prima canzone e il primo applauso l’ho ricevuto dagli insegnanti nella prova orale. Poi non ho più smesso. Ho rinunciato al viaggio premio, dopo la maturità, per comprarmi il mio primo microfono e la prima scheda audio. Ora mi auguro che questo possa diventare un lavoro”.

Jack the Trick e i primi sintomi della sindrome di Tourette a sei anni

Saranno proprio le parole di Jack the Trick a spiegare e ripercorrere al Maurizio Costanzo Show le problematiche legate alla sindrome di Gilles de la Tourette. In una intervista concessa a Donatella Filippi per Il Resto del Carlino, il trapper sammarinese ha ricordato le prime avvisaglie della sua malattia, che ha fatto la sua comparsa quando era soltanto un bambino. “I primi sintomi sono comparsi quando avevo sei anni – ha spiegato il cantante – E da bambino, tutte quelle mie stranezze, erano causa di discriminazione. Ma ho saputo reagire”. Jack the Trick ha parlato inoltre della sua infanzia, che senza mezzi termini definisce “tosta”: “Però – ha aggiunto nel corso dell’intervista – sono riuscito a farmela scivolare addosso e in questo la musica mi ha dato una bella mano. Nell’album – ha rivelato poi il trapper – racconto la mia storia, le mie emozioni, scrivo semplicemente quello che sono. La musica mi ha aiutato a liberarmi”.

Il successo del singolo CCCNI

20 anni, originario di Domagnano, Jack the Trick lo scorso febbraio ha pubblicato il singolo CCCNI, inciso con la C.N.I. Compagnia Nuove Indye e oggi in vetta su tutte le piattaforme digitali. Raggiunto da Donatella Filippi per Il Resto del Carlino ha ammesso, però, di non aver ancora fatto il salto verso il grande pubblico, definendo il suo più recente susseguo come un semplice “passo in avanti” rispetto a quando si esibiva per i suoi parenti e per gli amici più stretti. I primi fan sono stati infatti mamma, papà e qualche amico, fino a quando è stato notato da un noto produttore discografico, Paolo Dossena, che ha deciso di puntare su di lui. “Magari non al primo ascolto, ma ha iniziato presto a credere in me- ha spiegato il trapper sammarinese – E ora mi dice che il mio singolo sta andando bene”. Di seguito, il video in anteprima della sua esibizione al Maurizio Costanzo show.



© RIPRODUZIONE RISERVATA