MINA/ Video, ci sarà a Sanremo 2020? Ecco con quale ruolo

- Emanuele Ambrosio

Mina, la tigre di Cremona, sarà al centro di uno speciale televisivo dal titolo “In Arte Mina” in onda lunedì 22 aprile su Rai1

Mina In Arte Mina

Mina, la regina della canzone italiana, torna protagonista in tv nello speciale “In Arte Mina” in onda lunedì 22 aprile 2019 alle oe 21.20 in prima serata su Rai3. Lo speciale, a cura di Pino Strabioli, si preannuncia come un appuntamento imperdibile per i tantissimi fan ed estimatori della Tigre di Cremona che quest’anno ha festeggiato 79 anni. Mina è e resterà per sempre un mito della musica italiana. Mai nessuna sarà come lei. A raccontarla in prima serata su Rai3 Pino Strabioli con la partecipazioni di alcuni protagonisti della musica contemporanea: da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro a Giorgia fino a Mondo Marcio, che recentemente ha duettato con lei nel brano “Angeli e Demoni”.

Pino Strabioli: “Mina fa il giro del mondo anche da ferma”

Annamaria Mazzini, questo il vero nome di Mina, ha recentemente pubblicato una raccolta di successi di Lucio Battisti in cui hanno trovato spazio anche canzoni come “Il tempo di morire” e “Vento nel vento”. Un omaggio all’amico e collega Lucio Battisti che ha rotto così il lungo silenzio discografico della tigre di Cremona che ha pubblicato nel 2018 l’ultimo album di inediti dal titolo Maeba. Sono passati più di 40 anni dall’ultima esibizione live di Mina alla Bussola di Marina di Pietrasanta e da allora Mina si è ritirata dalle scene musicali pur continuando ad incidere e pubblicare album di successo. Cosa si nasconde dietro questo ritiro dalle scene? “Sarà stato per la sua voglia di normalità e anonimato. Mina è stata la stella dei grandi show televisivi che quando si è ritirata già non esistevano più. Ha continuato a esserci anche rimanendo nell’ombra. Ha inciso dischi, collabora con i giovani ed è una voce amata in tutto il mondo. Fa il giro del mondo anche da ferma” ha spiegato Pino Strabioli.

Mina direttrice artistica di Sanremo 2020?

Intanto in questi giorni non si fa altro che parlare della possibilità che Mina possa approdare a Sanremo 2020. Stando alle prime indiscrezioni trapelate sulla 70esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, Mina potrebbe ricoprire il ruolo di direttrice artistica della kermesse. Se confermata la notizia, si tratterebbe di un vero e proprio colpaccio messo a segno dalla Rai; un colpo su cui avrebbe dato già il consenso Massimiliano Pani, il figlio di Mina. “Se la Rai le chiedesse di scegliere i brani in gara, e le permettesse di mantenere la sua visione artistica, credo proprio che accetterebbe” ha dichiarato al Messaggero il figlio di Mina. Ricordiamo che già nel 2018 Mina era approdata a Sanremo anche se solo come ologramma, anche se la possibilità che possa accettare il ruolo di direttrice artistica di Sanremo 2020 non è da escludere visto che Massimiliano Pani ha precisato “guarda Sanremo “da sempre, con attenzione. Da lì ha preso tanti brani, penso alla sua interpretazione di La voce del silenzio del 1968 o a Oggi sono io del 1999. Ha grande cultura musicale. Ogni tanto mi dice: mi compri un disco di questo tizio? Poco dopo si rivela un successo internazionale. È una fuoriclasse nell’intuire il potenziale prima degli altri”.

Il video di Mina



© RIPRODUZIONE RISERVATA