NUNZIA DE GIROLAMO E RAIMONDO TODARO/ Lucarelli: “Il popolo non ti ha mai votato!”

- Valentina Gambino

Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro a Ballando con le Stelle 2019

Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro
Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro a Ballando con le stelle 14

Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro sono agguerritissimi. Sul banco degli imputati (e dei giudicati) non ci sono loro, ma la stessa giuria. Nella clip, Todaro parla addirittura di “iniquità”. Prima dello scontro, però, c’è spazio per i giudizi tecnici. Zazzaroni: “Mi sono fatto un’idea globale, completa di Nunzia. Detesto questo stile, lo capisco, ma tu l’hai fatto veramente bene”. Canino: “Fatto bene sì, ma non mi ha emozionato. Non mi è sembrato vero fino in fondo”. Il pubblico fischia, e Fabio minaccia: “Più fanno così, più il voto sarà basso”. Anche Mariotto si becca i fischi: “Vedo tanto peso, in lei. Non c’è leggerezza”. Selvaggia torna sulla clip, ed è allora che si scatena la polemica: “Ho visto che siete proprio usciti fuori tema”, esordisce la Lucarelli. E Todaro va all’attacco: “Forse eri al telefonino. Perché, invece di twittare, non ci giudichi in diretta?”. Lei replica piccata: “Qui i voti li devi prendere davvero, Nunzia. Prendi i voti veri, non le liste bloccate. Il popolo non ti ha mai votato”. (agg. di Rossella Pastore)

Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro, l’ultima esibizione

Nunzia De Girolamo è felicissima di danzare con Raimondo Todaro. “Penso che sia una esperienza fantastica!”, racconta intervistata da TV RadioCorriere. Ballando con le stelle 2019 per lei, è stato anche un modo per mettersi in gioco a 360°, visti anche i continui infortuni: “Mi sono appena fatta male, sono caduta, mi sono rotta le labbra e soprattutto ho qualche problemino muscolare, ma ce la faremo”. Con il suo maestro c’è molta intesa e tanto feeling, per questo motivo, l’affinità di becca un bell’otto: “Andiamo molto d’accordo, ci divertiamo, sorridiamo, lui sa prendermi, anche quando faccio i capricci e non voglio fare ciò che mi chiede. Ma non voglio dargli troppa soddisfazione, deve sempre migliorare, per questo motivo non può essere un dieci”. Successivamente, tanti complimenti per il siciliano, definito uno con il sole dentro che arriva in sala sempre con il sorriso sulle labbra. Dopo avere comunicato alla sua famiglia la sua partecipazione a Ballando, la notizia è stata accolta con estremo entusiasmo dalla figlia: “Mio marito e la mia famiglia d’origine erano un po’ interdetti. Sapevano che non so ballare e che ho una linguaccia, il fatto che solitamente non la tenga a freno li preoccupava”.

Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro a Ballando con le Stelle 2019

Raimondo Todaro invece, racconta come ha appreso la notizia di dovere ballare con Nunzia De Girolamo durante Ballando con le stelle 2019: “Quando Milly mi disse che avrei ballato con una politica, non conoscendo bene quell’ambiente ho pensato che mi sarei trovato di fronte una persona estremamente seria, noiosa. Poi, invece, in sala ho scoperto un vulcano. Menomale, altrimenti avrei resistito due giorni”. Il maestro di danza con le votazioni è molto clemente, ecco perché, per l’impegno dà alla sua allieva addirittura undici: “Fa quello che le chiedo e si impegna tanto”. Poi parole di stima per lei: “E’ una persona piacevole, mi sveglio la mattina e sono felice perché so che passerò la giornata con lei”. Ma c’è spazio anche per un difetto: “Ogni tanto serve lo scotch per farla smettere di parlare. Parla in continuazione”. In ultimo, Todaro svela cosa rappresenta per lui Ballando: “Sono entrato qui a 18 anni, sono cresciuto qua dentro, qui mi sono sposato e sono diventato papà. Ho creato la mia famiglia, Milly mi conosce da una vita. Lavoro con persone che conosco da anni, dal reparto costumi al trucco al parrucco. È come stare per nove mesi all’anno in giro per lavoro per poi ritornare in famiglia. Già da quando varco il cancello mi sento a casa”.

Video Nunzia De Girolamo e Raimondo Todaro



© RIPRODUZIONE RISERVATA