Pedro Almodovar/ “Preti pedofili provarono ad abusare di me”. E su Papa Francesco…

- Silvana Palazzo

Pedro Almodovar, confessione choc: “Preti pedofili provarono ad abusare di me”. E poi attacca il Vaticano e Papa Francesco…

pedro almodovar 2019 lapresse
Pedro Almodovar (Foto: LaPresse)

Confessione choc di Pedro Almodovar: «Preti pedofili tentarono di abusare di me». Il regista, in concorso al Festival di Cannes, ha rilasciato un’intervista molto privata a Vanity Fair. Ad esempio, ha espresso disgusto per il sistema educativo religioso che ha conosciuto come alunno in seminario. La giudica un’educazione pessima dal punto di vista didattico. «Sicuramente non volevo diventare prete, ma avrei voluto imparare qualcosa, apprendere, sapere di più sui miei dubbi precoci legati all’esistenza di Dio e al senso della vita». L’esperienza però fu «atroce» per lui. «Fecero di me un bambino incolto e ignorante che passava il tempo cantando, con insegnanti del tutto inadeguati al compito». In collegio tra l’altro Pedro Almodovar ha appreso di abusi e molestie. «Mi ricordo di almeno venti bambini che vivevano nel collegio ed erano stati molestati. Ci provarono anche con me, ma riuscii sempre a scappare».

PEDRO ALMODOVAR CONTRO LA CHIESA E IL PAPA

Pedro Almodovar contro la Chiesa. Nell’intervista a Vanity Fair ha parlato della sua paura, e di quella dei suoi compagni, al collegio. Ma ha ricordato anche la frustrazione per i colpevoli che la fanno franca. «Le voci degli abusi erano arrivate oltre le mura del collegio e i casi erano così concreti e numerosi che la direzione dei salesiani non poté far altro che intervenire». Ma lo fecero, racconta il regista, assegnando i sacerdoti in altri collegi. «Nessuna punizione. Nonostante la menzogna e l’abuso su un’età così indifesa e la devastazione imposta a chi si affaccia alla vita». Una volta Pedro Almodovar ne parlò con il suo confessore: «Mi chiese comprensione e mi disse non parlarne con nessuno». Ancor più duro è il giudizio del regista sulle responsabilità del Vaticano: «Io non so se il Papa stia attuando una rivoluzione o se non stia facendo niente. Quello che so è che non sta facendo a sufficienza». E questo, spiega, non solo sugli abusi, ma anche sulla sessualità dei preti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA