ASCOLTI TV 8 OTTOBRE 2011/ C’è posta per te lascia indietro Ti lascio una canzone. Seguono Castle, Immagina che e Speciale Superquark

- La Redazione

Ascolti tv 8 ottobre 2011. C’è posta per te con Luca Zingaretti e Pato ositi lascia indietro Ti lascio una canzone, con Bertè e Toquinho. Seguono Castle, Immagina che e Speciale Superquark

defilippi_R400
Maria De Filippi

Ascolti tv 8 ottobre 2011 – È ancora vittoria per C’è posta per te: il people show ideato e condotto da Maria De Filippi conferma il suo successo in prime time tv e ieri sera, come le precedenti puntate dei sabato scorsi, si conquista la serata con oltre 4 milioni e 700 mila spettatori. Il baby talent condotto da Antonella Clerici, Ti lascio una canzone, ottiene un buon risultato, con oltre 4 milioni e 700 mila spettatori, ma resta indietro rispetto a Maria De Filippi. Alle altre reti non resta che spartirsi le briciole: la serie tv Castle ottiene un buon risultato, con poco più di 2 milioni di telespettatori; la segue da vicino il film su Italia 1 Immagina che. E un buon risultato registra anche lo speciale Superquark su Rai Tre, condotto da Piero Angela.
Vediamo ora nel dettaglio i risultati degli ascolti tv di ieri sera. C’è posta per te su Canale5 conquista la serata, anche grazie agli ospiti Il quarto appuntamento con il people show C’è Posta per te, condotto da Maria De Filippi, che ha avuto ospiti l’attore Luca Zingaretti, noto come Il commissario Montalbano, la serie tv tratta dai gialli di Andrea Camilleri, e il campione del Milan Alexandre Pato, ha catturato una media d’ascolto pari a 4.771.000 telespettatori, share 23,56%. Il baby talent condotto da Antonella Clerici che ieri sera ha visto salire sul palco insieme ai giovani talenti canori anche due grandi artisti, la cantante italiana Loredana Bertè e il chitarrista e cantante brasiliano, ma di origini molisane, Toquinho, si è portato a 4.358.000 telespettatori, share 20,12%.
In sovrapposizione con Ti lascio una canzone, il risultato è ancora di più a favore di C’è posta per te: dalle 21.15 (ora di inizio di “Ti lascio una Canzone”) alle 23:59 (ora di chiusura di “Ti lascio una Canzone”) “C’è Posta per Te” sfiora i 5 milioni di telespettatori (4 milioni 916 mila) mentre quelli di “Ti lascio una canzone” sono 4 milioni 355 mila.
Bene la serie tv Catsle su Rai Due che ha raccolto, nell’episodio “Anatomia di un omicidio” una platea di 2.151.000 telespettatori, con l’8,69% di share, seguito dalla serie tv The Good Wife che con l’episodio “Politicamente corretto” ha radunato 1.877.000 telespettatori, 7,84% e con “Lo stratagemma“, 1.620.000 telespettatori, 7,59%.

Segue, negli ascolti tv, Il film in prima tv su Italia 1 Immagina che, con Eddie Murphy e Vanessa Williams, che si è portato a casa 1.988.000 telespettatori, share 8,47%. Buon risultato anche per lo speciale Superquark condotto da Piero Angela su Rai Tre e dedicato al re degli Unni, Attila, che ha registrato 1.834.000 telespettatori, share 8,03%. Resta poco alle altre reti in quanto ad asolti tv: Rete 4 con il
Il film Red Dragon raduna 1.118.000 telespettatori, share 5,19%; su La7 la serie tv poliziesca L’Ispettore Barnaby con l’episodio dal titolo “La morte arriva su un’auto d’epoca” raccoglie 641.000 telespettatori, share 2,92%.
– In access prime time vince per gli ascolti tv Fabrizio Frizzi con il game show Soliti ignoti su Rai Uno, che si porta a casa 4.546.000 telespettatori, share 19,11%. Segue Striscia la notizia che si aggiudica una media di 4.324.000 telespettatori share 18,23%. Ottimo risultato per Che tempo che fa condotto da Fabio Fazio, con ospiti Aldo Cazzullo, Paolo Sorrentino e Erri De Luca: l’anteprima ha conquistato 1.686.000 telespettatori, share 7,6% e il programma 2.537.000, share 10,52%.
Segue poi su Rete4 la serie tedesca Siska con l’episodio “Un indirizzo fantasma” che ha radunato1.475.000 telespettatori, share 6,22%.
Su La7 Il talk show In Onda condotto da Luca Telese e Nicola Porro, con ospiti Nicola Zingaretti e Ascanio Celestini, ha radunato 873.000 telespettatori con il 3,60% di share.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori