ASCOLTI TV/ Domenica sera, il Tg5 batte il Tg1. Il Pd: punto di non ritorno. La Rai intervenga con urgenza

- La Redazione

Il Tg5 ha battuto il Tg1 di Augusto Minzolini. Secondo il Pd si tratta di un punto di non ritorno.

augustominzoliniR400
Immagine d'archivio

Il Tg5 ha battuto il Tg1 di Augusto Minzolini. Secondo il Pd si tratta di un punto di non ritorno.

Il Tg1 di Minzolini delle 20 è stato battuto dal Tg5 negli ascolti. In particolare, il telegiornale diretto da Clemente Mimum ha ottenuto uno share commerciale del 23,37%, ed è stato seguito da 6 milioni di telespettatori, mentre quello dell’ammiraglia Rai ha totalizzato il 22,05% di share e 5 milioni 899mila telespettatori. Un sorpasso che appare ingiustificato, tanto più che domenica scorsa il Tg5 era stato seguito da 5.527.000 di telespettatori, con lo share del 20,65%, mentre il Tg1 da 6.497000 con lo share del 24.36. Pare che il surclasso riguardi esclusivamente il telegiornale di Minzolini.

La fiction con Luciana Littizzetto, Fuoriclasse, infatti, ha ottenuto 5.905.000, con il 19,90% di share nel primo episodio, e 5.534.000 con lo share del 21,91% nel secondo, battendo Amici, su Canale 5, sul quale si sono sintonizzati 4 milioni 115 mila spettatori, con il 18,60% di share. Anche Affari Tuoi, su Rai1, ha battuto Striscia la Domenica sulla rete del Biscione.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Il primo ha realizzato 6 milioni 57 mila spettatori e il 19,80% di share, il secondo 4.171.000 e il 13,82% di share. «Il sorpasso del Tg5 ai danni del Tg1 segna un punto di non ritorno nella caduta degli ascolti del telegiornale diretto da Minzolini», è l’opinione di Roberto Giachetti, del Partito democratico.

 

«Il 23.37% Del tg di Canale 5 contro il 22.05% del Tg1 è un dato senza precedenti che impone una profonda riflessione alla Rai», ha aggiunto. «È impensabile che un patrimonio informativo come quello del primo telegiornale del servizio pubblico finisca dilapidato in una preoccupante caduta libera di ascolti. I vertici Rai intervengano con urgenza perché questa incredibile emorragia di ascolti e di credibilità possa essere tamponata»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori