ASCOLTI TV/ Vince la musica del Festival di Castrocaro 2012. Bene lo show di Enrico Brignano. 13 luglio 2012

- La Redazione

 La gara degli ascolti tv relativa alla prima serata di ieri, venerdì 13 luglio 2012, viene vinta dall’evento musicale proposto da Rai Uno, la nuova edizione del Festival di Castrocaro

televisione_r439
Fotolia

La gara degli ascolti tv relativa alla prima serata di ieri, venerdì 13 luglio 2012, viene vinta dall’evento musicale proposto da Rai Uno. La nuova edizione del Festival di Castrocaro, come ogni anno piattaforma imperdibile per le voci emergenti del panorama musicale italiano, è stata condotta da Alessandro Greco e ha visto la partecipazione di numerosi ospiti. Al secondo gradino del podio ecco invece lo show di Enrico Brignano, “Un personaggio in cerca d’attore”, proposto da Canale 5, mentre continuano ad essere positivi anche gli ascolti ottenuti da entrambi gli episodi di N.C.I.S. su Rai Due, capaci di sfiorare i due milioni di telespettatori. Andando ad osservare i dati auditel nel dettaglio, vediamo che il Festival di Castrocaro ha ottenuto un ascolto medio di 2 milioni e 184 mila italiani, pari da uno share del 13,74%. Le indagini poliziesche della serie televisiva americana N.C.I.S. -Unità anticrimine, ideata da Donald Bellisario e che vede tra gli altri la partecipazione di Mark Harmon, Michael Weatherly, Pauley Perrette, David McCallum e Sasha Alexander hanno catturato l’attenzione di 1 milione e 815 mila telespettatori (share del 9,61%) nel primo episodio, mentre il secondo ha ottenuto 1 milione e 937 mila telespettatori e uno share del 10,64%. Lo show del comico romano Enrico Brignano, andato in onda su Canale 5, è riuscito a conquistare 1 milione e 883 mila telespettatori per uno share pari al 12,43% sul target commerciale. Su Italia1, in prima serata, il film “In the Name of the King” è stato seguito da 1.669.000 telespettatori totali con una share dell’12.04% sul target commerciale, mentre su Retequattro la serie TV “Le Indagini di Padre Castell” ha registrato nel primo episodio 1.214.000 telespettatori totali (4.52% di share sul target commerciale) e nel secondo 1.350.000 telespettatori totali (5.64% di share sul target commerciale). Su Rai Tre è stato mandato in onda un documento storico sull’epoca hitleriana per la serie La Grande Storia, I tre volti del nazismo, che ha ottenuto un seguito pari a 1 milione e 98 mila telespettatori, per uno share pari al 6,15%. Infine, su La7 è stato trasmesso il film thriller Testimone d’accusa diretto da Billy Wilder e con Tyrone Power, Marlene Dietrich, Charles Laughton ed Elsa Lanchester, che ha registrato un ascolto medio di 706mila spettatori per uno share del 4,13%.

Access prime time – In questa fascia il programma più visto si conferma ancora una volta “Veline”, condotto da Ezio Greggio, con 3.243.000 telespettatori totali e una share del 19.20%. In seconda posizione troviamo la trasmissione di Rai Uno, Techetechetà, che ripropone spezzoni entrati di diritto nella storia della televisione italiana e presi dal grande archivio della Rai: il programma ha tenuto davanti ai propri teleschermi 3 milioni e 31 mila spettatori per uno share pari al 16,78%. Su Rai Tre la soap opera napoletana Un Posto al sole fa registrare un ascolto di 1 milione ed 884 mila telespettatori per uno share pari al 10,64%. Sempre su Rai Tre la storica trasmissione televisiva Blob-Di tutto di più, curata da Enrico Ghezzi, si è fermata a 770 mila telespettatori per uno share pari al 5,15% . Bene Italia Uno che con le indagini di CSI: New York ha ottenuto 1 milione e 214 mila telespettatori per uno share pari al 7,14%. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori