ASCOLTI TV/ Ballarò sconfitto da Lazio-Juventus. Terzo Fuga per la libertà – L’aviatore. 29 gennaio 2013

- La Redazione

Martedì 29 gennaio è tornato il calcio in prima serata su Rai Uno con la partita Lazio-Juventus, semifinale di ritorno della Coppa Italia, che ha battuto la concorrenza

Fotolia_telecomando_R439
Fotolia

Martedì 29 gennaio è tornato il calcio in prima serata su Rai Uno con la partita Lazio-Juventus, semifinale di ritorno della Coppa Italia. Gli appassionati di sport, così, hanno permesso alla rete di vincere la gara degli ascolti di martedì sera. La gara di accesso alla finale, vinta dalla Lazio, ha superato tutte le altre proposte del palinsesto televisivo, a cominciare da “Ballarò”. Nell’abituale approfondimento politico di Rai Tre Giovanni Floris ha intervistato Antonio Ingroia, candidato Premier della lista Rivoluzione civile, ospiti in studio il leader dell’Udc Pierferdinando Casini, Anna Finocchiaro del Pd, la leader del Movimento Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e il vicedirettore di Repubblica Massimo Giannini. Terzo posto della sfida auditel per Canale 5, che ha trasmesso – per celebrare la Giornata della Memoria – “Fuga per la libertà – L’aviatore”, con Sergio Castellitto. Il film racconta la storia del pilota genovese Massimo Teglio che nel 1943 rese attiva clandestinamente la Delasem (Delegazione Assistenza Emigranti Ebrei), un’organizzazione che riuscì a soccorrere e a salvare tantissimi ebrei italiani. Quarto posto, poi, per la mitica coppia cinematografica formata da Terence Hill e Bud Spencer, con “Non c’è due senza quattro” su Rete 4. Nel film del 1984 diretto da E.B. Clucher, i due protagonisti, tra una scazzottata e una risata, vengono ingaggiati per “sostituire” due cugini miliardari brasiliani esattamente uguali a loro. I due hanno vinto per poco sul secondo episodio di “N.C.I.S. Los Angeles”, andato in onda su Rai Due e intitolato “Piano B”, e sulla nuova puntata di “Wild – Oltrenatura” su Italia 1 che ha avuto, però, più telespettatori del primo e del terzo episodio di “N.C.I.S. Los Angeles”, intitolati “L’uomo pazzo” e “Impostori”. Su La 7 il medical drama “Saving Hope”, promosso la settimana scorsa in prima serata, ritorna dov’era a favore della replica della prima puntata di “Uomini che odiano le donne”, miniserie televisiva ispirata alla trilogia di romanzi di Stieg Larsson. Il risultato però non è cambiato né nella prima, né nella seconda serata, dove il canale si è classificato sempre all’ultimo posto.

Andiamo, quindi, alla seconda serata dove c’è stata la novità di un nuovo programma: “Rai Boh!” su Rai Due che, però, si è classificato al penultimo posto nella classifica degli ascolti. Ospite della prima puntata del programma condotto da Francesco Facchinetti è stato il direttore del tg di La 7 Enrico Mentana. La vittoria, invece, è andata a Bruno Vespa con “Porta a Porta” su Rai Uno. Ha fatto peggio, invece, l’altro programma politico “Italia Domanda” su Canale 5 che è stato battuto da “Volo in diretta”, trasmesso da Rai Tre, dove Fabio Volo ha ospitato Maurizio Mannoni, conduttore della “Linea Notte” del Tg3; classificandosi come il secondo programma più seguito, e dal film di fantascienza di Rete 4 “Fuga da Absolom”, diretto dal regista Martin Campbell. Canale 5, invece, ha avuto la meglio sulla pellicola “Tempeste di ghiaccio” su Italia 1, dove le storia di un bambino che necessita di un trapianto si mescola con l’arrivo di una bufera, e su “Saving Hope” su La7.

Concludiamo con l’access prime time, dove su Rai Uno “Affari tuoi” è stato sostituito dal “Pre Partita di Tim Cup” collocandosi al secondo posto e dando la vittoria al telegiornale satirico di Antonio Ricci “Striscia la notizia” e la medaglia di bronzo alla soap napoletana di Rai Tre “Un posto al sole”. Seguono gli episodi in replica di “C. S. I. Scena del crimine” su Italia 1 e di “Walker Texas Ranger” su Rete 4. Ultima posizione anche per questa fascia televisiva per La7 con “Otto e mezzo” condotto da Lilli Gruber.

Ascolti tv, martedì 29 gennaio 2013, prima serata

Rai Uno, partita di calcio “Lazio-Juventus”, 8.046.000 spettatori e 26.72% di share.

Rai Due, due episodi in replica della serie “N.C.I.S. Los Angeles”, “, 1.809.000 spettatori e 5.76%

Di share nel primo episodio; 2.021.000 spettatori e 6.8% di share nel secondo episodio; 1.678.000 spettatori e 6.62% di share nel terzo episodio.

Rai Tre, “Ballarò”, 4.459.000 spettatori e 15.87% di share.

Canale 5, film “Fuga per la libertà – L’aviatore”, 3.361.000 spettatori e 12.35% di share.

Italia 1, film “Wild – Oltrenatura”, 1.864.000 spettatori e 8.43% di share (9,81% sul target commerciale).

Rete 4, film “Non c’è due senza quattro”, 2.049.000 spettatori e 7.42% di share.

La 7, miniserie “Uomini che odiano le donne”, 386.000 spettatori e 1.28% di share.

Ascolti tv, martedì 29 gennaio 2013, seconda serata

Rai Uno, “Porta a Porta”, 1.725.000 spettatori e 15.47% di share.

Rai Due, film “Rai Boh!”, 343.000 spettatori e 3.28% di share.

Rai Tre, “Volo in diretta”, 1.103.000 spettatori e 7.23% di share. 

Canale 5, film “Italia Domanda”, 493.000 spettatori e 5.47% di share. 

Italia 1, film “Tempeste di ghiaccio”, 460.000 spettatori e 9.76% di share.

Rete 4, film “Fuga da Absolom”, 693.000 spettatori e 7.78% di share.

La 7, due episodi della serie tv “Saving Hope”, rispettivamente 180.000 spettatori e 0.86% di share e 204.000 spettatori e 1.72% di share. 

Ascolti tv, martedì 29 gennaio 2013, access prime time

Rai Uno, “Pre Partita della Tim Cup”, 4.813.000 spettatori e 17.42% di share. 

Rai Tre, “Un posto al sole”, 2.705.000 spettatori e 8.98% di share.

Canale 5, “Striscia la Notizia”, 6.005.000 spettatori e 19.57% di share (20.57% sul pubblico attivo). 

Italia 1, due episodi della serie tv “C. S. I. Scena del crimine”, 1.637.000 spettatori e 5.52% share.

Rete 4, telefilm “Walker Texas Ranger”, 1.544.000 spettatori e 5.03% di share.

La 7, il talk show “Otto e mezzo”, 1.432.000 spettatori e 4.75% di share.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori