PROGRAMMI TV/ Italia-Danimarca, Virus e il film Una sconfinata giovinezza. Reti Rai 11 ottobre 2013

- La Redazione

Ricchissima la programmazione in vista della serata di venerdì 11: la partita di qualificazione ai Mondiali dell’Italia, Virus – Il contagio delle idee e il film Una Sconfinata Giovinezza

telecomando_R439
InfoPhoto

La programmazione delle reti Rai, per la prima serata di venerdì 11 ottobre 2013, risulta davvero ricca e interessante, offrendo al telespettatore una vasta scelta fra calcio, fiction televisiva, cinema e approfondimento politico.
Rai Uno trasmetterà l’incontro di calcio, valevole per le qualificazioni ai Mondiali di calcio del 2014 in Brasile, fra le nazionali di Danimarca e Italia. La sfida si svolgerà nello stadio Parken di Copenaghen e, nonostante la qualificazione già ottenuta da parte dell’Italia, si annuncia davvero interessante. La nazionale danese, infatti, è in corsa per il secondo posto, che dà l’accesso agli spareggi, nel girone B, che vede al primo posto la squadra di Cesare Prandelli e al secondo la Bulgaria, con un solo punto in più della Danimarca. Dal canto suo, l’Italia, non preoccupata del risultato, potrà tentare esperimenti tattici e di formazione, considerando anche le cattive condizioni fisiche di giocatori importanti, Balotelli su tutti. Con questa sfida il capitano azzurro Gianluigi Buffon arriverà a 137 presenze azzurre, superando il record detenuto da Fabio Cannavaro.

Rai Due proporrà in prima serata una nuova puntata di “Virus – Il contagio delle idee“, il talk-show condotto da Nicola Porro. Anche in questa puntata, la tredicesima di questa prima stagione, verranno affrontate questioni importanti dell’attualità politica ed economica. In particolare, il programma si concentrerà, con la consueta contaminazione di linguaggi comunicativi, sulle nuove sfide del governo Letta, dopo la fiducia ottenuta, sull’immigrazione clandestina, sulle tasse e sul finanziamento ai partiti. Discuteranno in studio con il conduttore il presidente della Sicilia Rosario Crocetta, i politici Mariastella Gelmini e Giuseppe Citati, rispettivamente del Pdl e del Pd, Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it, e il politologo Edward Luttwak. Vittorio Sgarbi illustrerà, con il suo stile caustico, la caotica situazione politica italiana attraverso il dipinto “La nave dei folli” di Hieronymus Bosch. L’ospite finale sarà Matteo Marzotto, imprenditore nel campo della moda.

Su Rai Tre andrà in onda il film, per il ciclo Cinema Rai Tre, “Una sconfinata giovinezza“, diretto nel 2011 dal regista bolognese Pupi Avati. Il film vede come interpreti principali Fabrizio Bentivoglio (Lino Settembre), Francesca Neri (Chicca), Serena Grandi (zia Amabile), Lino Capolicchio (Emilio), Gianni Cavina (Preda), Manuela Morabito (Teta), Erika Blanc (la vedova), Vincenzo Crocitti (don Nico), Osvaldo Ruggieri (il neurologo). La storia è incentrata sulla malattia, morbo di Alzheimer, che sconvolge l’esistenza di Lino Settembre, giornalista sportivo de Il messaggero. L’uomo troverà il sostegno dell’amata compagna Chicca, docente di filologia romanza, che, pur di stare accanto a Lino, lo assisterà nel suo inesorabile e straziante processo degenerativo, che renderà la sua mente sempre più distante dal presente. Il film ottenne due candidature ai Nastri d’argento, per la migliore scenografia e il miglio soggetto.

La prima serata di Rai 4 sarà dedicata alla fantascienza, con due episodi della serie cult “Star Trek“, ideata da Gene Roddenberry e lanciata negli USA nel 1966. La serie, entrata di diritto nell’immaginario collettivo, vede l’equipaggio dell’astronave Enterprise, partita dalla Terra per l’esplorazione di nuovi mondi, impegnato in pericolose e suggestive avventure. I tre personaggi principali sono il coraggioso capitano James Kirk (William Shatner), il razionale vulcaniano Spock (Leonard Nimoy) e il medico di bordo, dottor McCoy (DeForest Kelley).
Su Rai 5 verrà trasmesso, in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, “W Verdi Giuseppe Verdi – Come e perché l’Opera fece l’Italia… forse“. Si tratta di un film documentario che, per la gioia degli amanti della musica e della storia, racconta, in modo brillante e ironico, come le vicende politiche del Risorgimento siano legate al ruolo svolto dall’Opera. Alla realizzazione del film-documentario hanno collaborato il Teatro Regio e il Teatro Baretti di Torino, insieme alla regione Piemonte.

La prima serata di Rai Movie vedrà il film “L’amante inglese“, diretto dalla regista francese Catherine Corsini, che si è distinta in passato per pellicole come “La Nouvelle Ève” e “La Répétition“. Il film ha come protagonista la bella e fragile Suzanne, una donna dell’alta borghesia sulla quarantina, interpretata da Kristin Scott Thomas. Il rapporto di Suzanne con il marito Samuel (Yvan Attal) è ormai in crisi e la conoscenza del rude muratore spagnolo Ivan (Sergi López), chiamato a ristrutturare lo studio della donna, si traduce in una travolgente passione amorosa, con risvolti ossessivi e patologici.
Rai Premium trasmetterà il primo episodio della miniserie “Violetta“, diretta da Antonio Frazzi e trasmessa per la prima volta da Rai Uno nel 2011. La vicenda della fiction, articolata in due episodi, si ispira liberamente alla “Traviata“, l’immortale opera di Giuseppe Verdi, e al romanzo “La signora delle camelie” di Alexandre Dumas. Protagonisti della miniserie sono Vittoria Puccini e Rodrigo Guirao Diaz che interpretano, rispettivamente, Violetta Valery e Alfredo, due giovani che vivono, in epoca risorgimentale, un amore intenso e tragico. Tra gli altri interpreti, spiccano Andrea Giordana nel ruolo del Duca Sagrado e Tobias Moretti, che interpreta lo spietato messo imperiale Caleffi.

 

Rai Uno ore 20:45, qualificazioni Campionati Mondiali 2014 Danimarca – Italia, calcio

Rai Due ore 21:10, Virus – Il contagio delle idee, approfondimento politico
Rai Tre ore 21:08, Una sconfinata giovinezza, film
Rai 4 ore 21:12, Star Trek, serie TV
Rai 5 ore 21:16, W Verdi Giuseppe Verdi, film-documentario
Rai Movie ore 21:15, L’amante inglese, film
Rai Premium ore 21:15, Violetta, miniserie TV

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori