PROGRAMMI TV/ Un matrimonio, Voyager, Prince of Persia. Reti Rai 30 dicembre 2013

- La Redazione

Su Rai Uno va in onda la seconda puntata della miniserie “Un matrimonio”, di Pupi Avati. Il legame tra Francesca e Carlo diventa ancora più stretto quando Medea Dagnini muore

un-matrimonio-r439
Un matrimonio

Questa sera, lunedì 30 dicembre, su Rai Uno andrà in onda la seconda puntata di “Un matrimonio”, la serie ideata e girata da Pupi Avati, che vede nella veste di protagonisti Flavio Parenti e Micaela Ramazzotti. La storia narrata è quella di due ragazzi che decidono di legare i loro destini quando la guerra è terminata da poco (siamo nel 1948), nonostante l’ostilità palese delle rispettive famiglie. Mentre Carlo viene da una famiglia agiata, con un padre intento a coltivare la sua passione per i cavalli, Francesca fa parte di una solida famiglia operaia e le differenze sociali sembrano complottare contro di loro. I due ragazzi riusciranno però a sigillare la loro unione e a mettere su una famiglia che si immergerà negli avvenimenti che segnano la storia d’Italia sino al 2005, anno in cui termina il racconto. Su Rai Due, sarà trasmesso “Voyager – Ai confini della conoscenza”, la trasmissione di divulgazione condotta da Roberto Giacobbo. Protagonisti della puntata, saranno i famosi sotterranei del Monte Settepani, una lunga serie di cunicoli, celati per circa mezzo secolo al fine di preservare il segreto militare. Edificati nel corso del secondo dopoguerra, quando era ormai scoppiata la guerra fredda, saranno ora presentati al pubblico televisivo, compresa una delle camere sotterranee più grandi mai scoperte nel nostro paese.

Su Rai Tre, sarà invece trasmesso “Prince of Persia”, una pellicola di avventura diretta da Mike Newell nel 2010, con Gemma Aterton, Jake Gyllenhaal, Alfred Molina e Ben Kingsley, Ambientato nell’antica Persia, il film vede protagonista il piccolo Dastan, un orfano sorpreso mentre ruba una mela dalle guardie imperiali. La sua prontezza di spirito e la destrezza con cui cerca di sfuggire alla sua sorte, spingono il re Sharaman a risparmiargli la mano, accogliendolo allo stesso tempo nella sua sontuosa dimora. Passano sedici anni da quel fatto, e in questo periodo lo stesso Dastan è riuscito a farsi considerare un principe, allo stesso livello dei diretti discendenti imperiali. È proprio lui a condurre un attacco contro la città di Alamut, ove sarebbero nascoste armi che potrebbero servire ai nemici della Persia, attacco nel quale Dastan sottrae un pugnale che ha un significato del tutto particolare.

Grande cinema anche per Rai 4, con “Little Big Soldier”, un film diretto nel 2010 da Sheng Ding, con Jackie Chan nella parte del protagonista. La pellicola è stavolta ambientata in Cina, all’epoca dei regni combattenti, quando un veterano dell’esercito di Liang, riesce con grande abilità a sottrarsi ad ogni combattimento, grazie ad una freccia da lui inventata che sembra lo abbia trafitto nel corso della battaglia. È sempre l’unico a rialzarsi al termine di ogni scaramuccia, ma girovagando dopo l’ennesimo combattimento, riesce a fare prigioniero un generale del regno di Wei, che era rimasto ferito. Decide perciò di trattare la sua consegna, in cambio di terra e dell’esonero da ulteriori prestazioni. Proprio mentre i due stanno viaggiando per realizzare il proposito, stringono però una amicizia che spinge il piccolo soldato a liberare il generale. Arrivato a casa, trova che il suo regno non esiste più e viene attaccato dai militi che lo hanno conquistato. Per una volta, decide perciò di mettere da parte ogni calcolo e di lottare per il suo regno caduto, finendo ucciso dalle frecce del nemico. 

Grande teatro per Rai 5, che proporrà “Quaranta… ma non li dimostra”, un pezzo di Titina e Peppino De Filippo. La storia narrata è quella di Don Pasquale, un uomo padre di quattro figlie. Mentre però le prime tre, giovani ed avvenenti non hanno problemi a trovare corteggiatori, la quarta, Sesella, si avvia verso i quarant’anni e non riesce ad accasarsi. Ama segretamente Luciano, e di conseguenza mette da parte la sua avversione per le mode, iniziando a farsi bella per trovare il modo di farsi notare dall’uomo, il quale è invece attratto da una delle sorelle, situazione che ingenera una serie di equivoci.

Rai Movie presenterà quindi al suo pubblico “All’ombra del patibolo”, un solido western psicologico diretto nel 1955 da Nicholas Ray, con Viveca Linfors, James Cagney, Ernst Borgnine e John Derek. E’ la storia di una amicizia, quella tra un anziano amareggiato, Matt, e un giovane fragile, Davey. I due vengono scambiati per equivoco con dei rapinatori di un treno e nella sparatoria che ne segue, Davey rimane storpio. Quando Matt viene nominato sceriffo, indica proprio Davey come suo vice, ma la sua fiducia si dimostrerà riposta male.

Infine, “Un ciclone in convento”, una serie televisiva di largo successo che anche nel nostro paese ha avuto un largo seguito e la quale ora viene riproposta da Rai Premium.

 

Rai Uno ore 21.10 Un matrimonio, serie tv;
Rai Due ore 21.10 Voyager – Ai confini della conoscenza, programma di divulgazione;
Rai Tre ore 21.05 Prince of Persia, film;
Rai 4 ore 21.12 Little Big Soldier, film;
Rai 5 ore 21.16 Teatro… Quaranta ma non li dimostra, programma teatrale;
Rai Movie ore 21.15 All’ombra del patibolo, film;
Rai Premium ore 21.10 Un ciclone in convento, serie tv;

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori