ASCOLTI TV/ Che Dio ci aiuti 2 supera Servizio pubblico e Ficarra e Picone. 28 febbraio 2013

- La Redazione

Grande affermazione nella prima serata di ieri, giovedì 28 febbraio 2013, per la fiction di Rai Uno, Che Dio ci aiuti 2. Bene Servizio pubblico, tornato dopo due settimane di stop

Telecomando_TvR439
Fotolia

Grande affermazione nella prima serata di ieri, giovedì 28 febbraio 2013, per la fiction di Rai Uno, Che Dio ci aiuti 2 di Carlotta Ercolino e con le interpretazioni di Elena Sofia Ricci, Francesca Chillemi, Lino Guanciale, Miriam Dalmazia, Laura Glavan e tanti altri. Un successo strepitoso che sta confermando come questo genere di prodotto televisivo sia particolarmente amato dal pubblico italiano. Non a caso la fiction ha letteralmente sbaragliato la concorrenza ottenendo dei risultati nettamente superiore arrivando praticamente a doppiare l’audience ottenuto dal talk show Servizio Pubblico di La7 che pure ha fatto registrare un ottimo ascolto. Infatti, molto positiva è stata la prima puntata dopo le elezioni della trasmissione condotta da Michele Santoro con la collaborazione di Marco Travaglio e Giulia Innocenzi e che ha visto come ospiti Mara Carfagna, Sergio Cofferati e Massimo Cacciari. Sono andati discretamente ben i due film proposti su Canale 5 e Italia 1: Il 7 e l’8 con il duo siciliano Ficarra e Picone ha superato i tre milioni mentre il film azione Iron Man 2 diretto da Join Favreau e con le interpretazioni di Robert Downey Jr. e Gwyneth Paltrow ha abbondantemente superato i 2 milioni e mezzo di contatti.

Entrando nel merito dei dati audience, come detto la vittoria ha sorriso a Rai Uno che proponeva il terzo e il quarto episodio della seconda stagione della fiction Che dio ci aiuti. Un risultato molto positivo con un ascolto medio di 7 milioni e 60mila telespettatori per una percentuale di share del 23,91% nel primo episodio, mentre il secondo ha ottenuto un riscontro in termini assoluti di 6 milioni e 503mila che corrisponde al 25,58% di share. Seconda posizione per il programma di approfondimento politico Servizio Pubblico, andato in onda sulle frequenze di La7 e che è stato in grado di attirare ben 3 milioni e 776mila appassionati equiparabili a una percentuale di share del 16,58%. In terza posizione troviamo Canale 5 con il film comico Il 7 e l’8 con Ficarra e Picone che ha conquistato un fetta di pubblico televisivo pari al 10,95% del totale, che corrisponde a 3 milioni e 35mila utenti. Ai piedi del podio c’è 1 con il film azione Iron Man 2, che ha ottenuto l’attenzione di una media di 2 milioni e 675mila telespettatori per uno share del 10,08%. Su Rete 4 tutto sommato positivo il risultato conseguito dalla serie di genere poliziesco giunta alla sua settima stagione, The Closer. Il primo episodio ha toccato un audience medio di 1 milione e 731mila italiani che corrispondono a una percentuale di share del 5,85%, mentre il secondo episodio si è fermati a un ascolto medio di 1 milione e 516mila teleabbonati, pari a uno share del 5,74%. Su Rai Due il film avventura, Prince of Persia – Le sabbie del tempo, diretto da Mike Newell e con Jake Gyllenhaal e Gemma Arterton, ha ottenuto un ascolto medio di 1 milione e 634mila teleutenti, corrispondenti a una percentuale di pubblico pari al 5,69%. Infine, il film commedia Un americano a Roma trasmesso su Rai Tre con l’indimenticato Alberto Sordi ha fatto segnare un ascolto medio pari a 1 milione e 142mila ascoltatori, pari a una percentuale di share del 3,96%.

Per quanto riguarda la seconda serata, grande attenzione ha suscitato la puntata della trasmissione di approfondimento di Rai Uno Porta a Porta, condotta da Bruno Vespa e totalmente dedicata al Papa Benedetto XVI che da ieri ha lasciato la guida della Chiesa. Bene anche i due episodi della serie tv Bones proposti da Rete 4 e la trasmissione comica di Rai Due, Made in Sud con il duo Gig e Ross e Elisabetta Gregoracci. Passando ai numeri, Porta a Porta su Rai Uno ha saputo conquistare l’attenzione di 1 milione e 766italiani equiparabili a una fetta di share pari al 17,01%. Piazza d’onore per Rete 4 che ha proposto due episodi della serie americana Bones. Il primo ha ottenuto un ascolto medio di 1 milione e 94mila teleutenti, pari a uno share del 6,16%, mentre il secondo si è fermato a 603mila italiani collegati corrispondenti a uno share del 5,91%. Sui Rai Due la trasmissione comica Made in Sud condotta da Elisabetta Gregoracci in collaborazione con il duo comico Gig e Ross, ha fatto registrare una media di ascolti di 810mila italiani, corrispondenti a uno share del 6,46%. Su Canale 5 il film drammatico Saturno Contro di Ozpetek e con Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi e Margherita Buy ha fatto segnare una media di pubblico televisivo di 700mila telespettatori per uno share del 6,34%. La puntata della trasmissione culturale La Storia siamo noi proposta da Rai Tre, è riuscita a conquistare una media di ascolti pari a 615mila individui per uno share del 3,07%, mentre l’approfondimento politico proposto da La7 con la trasmissione Omnibus Night non è andata oltre le 425 mila unità, corrispondenti a uno share del 6,56%.

Prendendo in considerazione la fascia televisiva relativa al cosiddetto access prime time, ossia quella che precede la prima serata, nella solita lotta tra i due giganti di questo settore la spunta piuttosto nettamente Canale 5 con Striscia la Notizia condotto da Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio che ha raggiunto un ascolto in termini assoluti pari a 6 milioni e 366mila per uno share del 21,23%. Affari tuoi condotto da Max Giusti proposto ovviamente da Rai Uno si è invece fermato a 5 milioni e 959mila individui il che vuol dire uno share del 20% netto. Si conferma in continua crescita la trasmissione Otto e mezzo condotta da Lilli Gruber, che ha raggiunto uno risultato assoluto di 2 milioni e 379mila teleutenti per uno share dell’8,01%. Per pochi telespettatori scende dal podio la soap opera Un posto al Sole, che riesce a conquistare l’interesse di una media di 2 milioni e 370mila teleutenti per uno share dell’8,02%. L’episodio in replica delle serie CSI: scena del Crimine trasmesso da Italia 1 ha ottenuto un seguito medio di 1 milione e 792mila telespettatori pari al 6,18% di share. Infine Chuck Norris con l’episodio della serie Walker Texas Ranger proposto su Rete 4 ottiene un audience medio di circa 1 milione e 709mila individui, corrispondenti al 5,75% di percentuale relativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori