ASCOLTI TV/ Ballarò batte Rosso San Valentino e Benvenuti a tavola 2. 23 aprile 2013

- La Redazione

Ieri sera, martedì 23 aprile, il programma più seguito è stato Ballarò condotto da Giovanni Floris, seguito dalla prima puntata della fiction Rosso San Valentino

floris_r439
Foto InfoPhoto

Ottimo risultato ottenuto da Rai Tre con il talk show Ballarò condotto da Giovanni Floris, grazie al quale riesce a battere la concorrenza piuttosto agguerrita presente sia nel palinsesto della Rai che in quello di Mediaset. La trasmissione di approfondimento politico che come sempre si è avvalsa della copertina curata da Maurizio Crozza e che ha visto come ospiti tra gli altri, il leader di Sinistra Ecologia e Libertà Nichi Vendola, la neo Governatrice del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e la deputata del Popolo della Libertà Nunzia Di Girolamo, ha mostrato quanto sia atteso un Governo in grado di mettere a posto le cose. A fare le spese del massiccio seguito ottenuto da Ballarò sono le due fiction presenti sui primi due canale delle relative piattaforme. Si deve accontentare della seconda piazza, la nuova fiction di Rai Uno Rosso San Valentino con Alexandra Dinu. Una fiction basata sui rapporti sentimentali contrasti e sulle lotte intestine per assumere il controllo di un’azienda di famiglia. Tutto sommato l’audience riscosso da questa prima puntata delle sei in programma, è abbastanza positivo anche perché la differenza con Ballarò non è poi così ampia. Si conferma in crisi, invece, la fiction di Canale 5, Benvenuti a tavola 2 – Nord vs Sud con Giorgio Tirabassi, Fabrizio Bentivoglio e Lorenza Indovina, che rispetto alla scorsa stagione ha palesato un calo di pubblico piuttosto evidente a cui non si è riuscito a mettere argine spostandone la collocazione nel palinsesto. Passiamo dunque ad analizzare nel merito i dati audience emersi in questa prima serata televisiva relativa a martedì 23 aprile. Il primo posto è andato a favore del talk Ballarò trasmesso da Rai Tre, capace di suscitare l’interesse da parte di 3 milioni e 502 mila appassionati corrispondenti ad una percentuale di share dell’11,83% nella parte di presentazione del programma. Durante lo svolgimento vero e proprio di quest’ultimo il seguito medio è salito fino a toccare quota 4 milioni e 994 mila italiani collegati per uno share del 18,62%. Piazza d’onore per Rai Uno che come detto ha proposto il primo appuntamento della fiction Rosso San Valentino con cui ha saputo tenere incollati davanti ai propri apparecchi audiovisivi ben 4 milioni e 722 mila teleascoltatori equiparabili in termini relativi a uno share del 17,18%. Su Canale 5 la seconda stagione della fiction Benvenuti in tavola – Nord vs Sud, ha ottenuto un ascolto medio di 1 milione e 984 mila telespettatori per uno share del 12,08% durante la messa in onda del primo episodio mentre nel secondo sono diventati 3 milioni e 164 mila corrispondenti al 13,10%. Il dato comparato della serata parla di un seguito medio di 3 milioni e 355 mila individui per uno share del 12,56%. Su Italia 1 il film avventura The Scorpion King 3 – The Battle Redemption, ha conquistato l’attenzione di una media di 1 milione e 986 mila italiani comparabili in termini percentuali ad uno share del 7,12%. Su Rai Due la serata completamente dedicata al mondo delle serie poliziesche, ha fatto registrare un seguito di 1 milione e 922 mila teleascoltatori per uno share del 6,38% per l’episodio della serie NCIS Los Angeles e di 1 milione e 479 mila per la serie Blue Bloods che in termini relativi equivale al 5,25%. Su Rete 4 il film thriller Hostage con Bruce Willis ha suscitato l’interesse di 1 milione e 210 mila appassionati per uno share del 4,2%. Infine, su La7 il film tv Foto di famiglia ha ottenuto un riscontro medio di 652 mila individui collegati per uno share del 2,26%.

Nella seconda serata, ancora una volta si impone piuttosto nettamente il talk di Rai Uno, Porta a Porta condotto da Bruno Vespa, a conferma di come i temi della politica stiano avendo in questo momento il predominio rispetto ad altri. Questo viene confermato anche dal secondo posto del documentario presentato su Rai Tre per la trasmissione Super Storia e con il quale si è parlato del fenomeno del Movimento 5 Stelle. Dunque su Rai Uno la puntata di Porta a Porta ha ottenuto un seguito medio di 1 milione e 738 mila appassionati corrispondenti ad una percentuale di share del 18,54%. In seconda posizione la trasmissione Super Storia andata in onda su Rai Tre e capace di tenere davanti ai propri teleschermi ben 1 milione e 147 mila italiani per uno share dell’8,24%. L’episodio della serie The Good Wife proposto da Rai Due ha riscosso l’interesse di 997 mila individui equiparabili ad uno share del 4,33%. Su Canale 5 lo Speciale del TG5 incentrato sulla crisi del Partito Democratico è stato seguito da 786 mila telespettatori per uno share del 7,58%. Su Rete 4 il film azione Unbreakable – Il predestinato è stato seguito da 521 mila teleascoltatori per uno share del 6,27%. Infine, la puntata della trasmissione di approfondimento Omnibus Notte ha ottenuto un ascolto medio di 108 mila italiani e uno share dell’1,84%.

Nella fascia di access prime time, conferma il trend positivo Rai Uno che con il gioco televisivo Affari Tuoi condotto da Max Giusti è riuscito a suscitare l’interesse da parte di 5 milioni e 596 mila appassionati per uno share del 19,32%. Leggermente più basso è il risultato conquistato da Canale 5con la puntata di Striscia la notizia condotta da Ficarra e Picone con i suoi 5 milioni e 286 mila teleutenti collegati per uno share del 18,22%. Su Rai Tre l’episodio della soap Un posto al sole ha ottenuto un ascolto pari a 2 milioni e 489 mila teleabbonati per uno share dell’8,82% mentre il talk di La7 Otto e mezzo condotta da Lilli Gruber si è fermato a 1 milioni e 894 mila equiparabile ad uno share del 6,72%. L’approfondimento su Rete 4 con Quinta Colonna – Il quotidiano ha ottenuto un ascolto di 1 milione e 402 mila italiani per uno share del 4,88% mentre l’episodio della serie CSI NY su Italia 1 ha fatto segnare l’ascolto di 1 milione e 348 mila appassionati corrispondenti in termini relativi al 5,87% di share.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori