ASCOLTI TV/ C’è posta per te vince con il 24,38% di share. 11 gennaio 2014

- La Redazione

Su Canale 5 la prima puntata della nuova stagione di C’è Posta Per Te di Maria De Filippi ha raccolto davanti al video 5.549.000 spettatori pari al 24.38% di share

maria_de_filippi-ce_posta_per_te_R439
Maria De Filippi

La prima serata di ieri, 11 gennaio, ha visto il ritorno in prima serata dello storico programma “C’è posta per te”, condotto da Maria De Filippi. Il programma ha consentito a Canale 5 di aggiudicarsi la prima serata, battendo la prima puntata dello show di Massimo Ranieri, “Sogno e son desto”, in onda su Rai Uno. Al terzo posto, tra i programmi più visti della prima serata, si è posizionato “Missione Tata”, film tra la commedia e l’azione con Vin Diesel, in onda su Italia 1. La seconda rete Mediaset ha così vinto il confronto con Rai Due, sua diretta concorrente, la quale ha dedicato tutta la prima serata alle serie tv made in Usa. Da segnalare il buon risultato ottenuto da “I predatori dell’Arca Perduta”, un classico della cinematografia d’avventura, primo film della saga di Indiana Jones, andato in onda su Rai Tre. Fatta questa veloce panoramica, vediamo insieme i veri e propri numeri della serata televisiva di ieri. Come detto, al primo posto si è piazzata Canale 5 che, con la prima puntata della nuova edizione di “C’è posta per te”, che ha visto la partecipazione di star nostrane ed internazionali quali Gabriel Garko e Patrick Dempsey, ha incollato davanti allo schermo 5 milioni e 549 mila telespettatori, facendo segnare uno share pari al 24,38%. Massimo Ranieri e la prima puntata del suo “Sogno e son desto”, si sono dovuti accontentare della seconda piazza: su Rai Uno si sono sintonizzati 5 milioni e 19 telespettatori, per uno share del 21,01%.Come detto, il terzo posto è andato a Italia 1, che ha mandato in onda “Missione Tata”. Vin Diesel ha catturato 2 milioni e 315 mila appassionati del cinema d’azione, facendo segnare un buon 8,86% di share. Rai Due si è dovuta accontentare della quarta piazza. “Castle” è stato seguito da 2 milioni e 16 telespettatori, con uno share pari al 7,57%, mentre “Body of Proof” ha fatto leggermente peggio in termini di ascolti conquistando 1 milione e 999 mila telespettatori, ma facendo segnare uno share del 7,6%. Indiana Jones e la sua prima avventura hanno un nocciolo duro di fan anche in una messa in onda di sabato sera, questo è quanto emerge dai dati d’ascolto di ieri, che hanno visto 1 milione e 480 mila telespettatori sintonizzarsi su Rai Tre per seguire il primo film della saga. Lo share è stato lusinghiero, attestandosi sul 6,04%. A chiudere la classifica degli ascolti della prima serata sono Rete 4, che ha mandato in onda “I quattro figli di Katie Elder”, con l’immortale John Wayne e La 7, che ha mandato in onda “Neil”, film del 1994 interpretato da Jodie Foster e Liam Neeson. Il classico del western in onda sulla terza rete Mediaset ha conquistato 882 mila telespettatori ed uno share del 3,72%, mentre il film diretto da Michael Apted ha convinto 615 mila telespettatori, per uno share del 2,42%, a sintonizzarsi su La 7.
La seconda serata ha visto, così come nella prima serata, l’affermazione di Canale 5, in un contesto però, bisogna specificarlo, di ascolti molto bassi per tutte le reti televisive. “Speciale TG5”, in onda sulla rete ammiraglia di Mediaset, ha catalizzato l’attenzione di 892 mila telespettatori, facendo però segnare uno share molto alto, pari al 13,48%. Secondo posto per Rai Uno, che con il doc “Progetto la famiglia – Un mondo di famiglie” ha totalizzato 825 mila telespettatori, per uno share del 7,43%. Italia 1 ha rischiato seriamente di battere la prima rete Rai. Il colpaccio non è riuscito per circa 20 mila telespettatori, in quanto il film “La leggenda di Beowulf”, è stato seguito da 802 mila telespettatori, facendo segnare uno share del 5,31%. Quarto posto, ma con buoni risultati in termini d’ascolto, per lo storico programma di Rai Tre, “Un giorno in pretura”, capace di battere la trasmissione di Rai Due dedicata agli anticipi di Serie A. Rai Tre ha infatti conquistato l’attenzione di 617 mila telespettatori ed uno share del 5,80%, mentre “Sabato Sprint”, in onda sulla seconda rete Rai, è stato seguito da 540 mila appassionati e ha fatto registrare uno share del 2,50%. Ultimo posto per La 7, che ha mandato in onda il film del 2003 “Swimming Pool”, con Charlotte Rampling e Ludivine Saigner. Il thriller francese ha incollato davanti alla tv 336 mila telespettatori e ha raggiunto uno share del 2,49%.

Analizzati i risultati di prima e seconda serata, veniamo a quelli della fascia più ambita dai pubblicitari, ossia l’access prime time. Come di consueto la vittoria è andata ad “Affari Tuoi”. Lo storico gioco, in onda su Rai Uno e condotto da Flavio Insinna è stato seguito da 5 milioni e 206 mila appassionati, facendo registrare uno share del 20.44%. Al secondo posto, come di consueto, si è posizionato il tg satirico creato da Antonio Ricci. Su Canale 5, per seguire “Striscia la Notizia”, condotto da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, si sono sintonizzati 4 milioni e 731 mila telespettatori e lo share si è attestato sul 18,67%. “Che tempo che fa”, il talk show condotto da Fabio Fazio, giunto al decimo anno di programmazione, ha conquistato il gradino più basso del podio, portandosi a casa, come sempre, un ottimo risultato. Le interviste al ministro dell’Istruzione, a Max Pezzali e a Alessandro Siani sono state seguite da 2 milioni e 198 mila telespettatori, per uno share pari all’8,49%. Rete 4, con la soap made in Germany “Tempesta d’Amore”, ha confermato di aver trovato un programma che assicura una buona fetta di pubblico. La puntata di ieri sera è stata, infatti, seguita da 1 milione e 389 mila telespettatori, raggiungendo uno share del 5,81%. Infine, la puntata del sabato di “Otto e Mezzo”, in onda su La 7 è stata seguita da 929 mila telespettatori, facendo segnare uno share del 3,64%.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori