WALTER CHIARI/ Video, Valeria Fabrizi: “Era il mio principe…” (Domenica In)

- Maria Laura Leo

A pochi giorni dall’anniversario della sua nascita, Walter Chiari viene ricordato a Domenica In da Valeria Fabrizi, nuovamente ospite della trasmissione il prossimo 3 marzo.

Walter chiari wikipedia 2019 640x300

A pochi giorni dall’anniversario della nascita di Walter Chiari, Valeria Fabrizi, il prossimo 3 marzo, torna a Domenica In per raccontare a Mara Venier alcuni episodi inediti del suo rapporto con il conduttore, conosciuto in età infantile e diventato prima suo amante e poi suo grandissimo amico. La Fabrizi aveva parlato di Walter Chiari a Mara Venier già lo scorso 13 gennaio, quando, ospite in studio per raccontare della sua malattia, aveva speso qualche parola anche nei confronti dell’amico. “Pensavo sarebbe stato il mio principe, infatti abbiamo avuto i nostri fuochi. Poi abbiamo preso strade diverse, ma lui tornava sempre da me. Era un sentimento strano”, ha raccontato l’attrice di Che Dio ci aiuti. L’amicizia con Walter è andata avanti anche dopo il matrimonio di Valeria con Tata Giacobetti, uomo a cui è stata legata fino alla morte di quest’ultimo, nel 1988, per un infarto fulminante e da cui ha avuto una figlia, Giorgia. “Mio marito gli voleva molto bene ed era suo amico”, ha raccontato la Fabrizi a Vieni da me.

Dall’amore all’amicizia: “Ero l’amante di Walter Chiari”

Sempre a Caterina Balivo, durante la puntata di vieni da me del 14 febbraio scorso, Valeria Fabrizi ha donato ai telespettatori un ricordo inedito e piuttosto commosso di Walter Chiari. “Ha vissuto poi a casa mia nella mansarda, per quasi cinque anni, quando ormai eravamo diventati già grandi amici. Lui era stato abbandonato. Ce lo portò mio marito”, ricorda Valeria. ““Io ho avuto una storiellina importante con Walter Chiari, avevo superato i 18 anni. Io mi sono proposta, lui aveva un certo pudore perché era amico di famiglia perché sono nata nel palazzo in cui è nato lui. Lui veniva a trovare la mia famiglia e dissi ‘lui sarà il mio principe azzurro’. Lui era incline al fascino femminile, infatti il nostro è stato un rapporto sotterraneo, non tutti lo sapevano”, ha raccontato ancora Valeria alla Balivo. “Dall’amore poi si arrivò anche all’affetto che, secondo me, è pure più importante. Lui però prima stava con Ava Gardner e io ero l’amante perché lui la tradì con me. “, ha proseguito la Suor Costanza di Rai Uno.

Una vita sofferta

Di Walter Chiari Valeria Fabrizi parla come un uomo molto malinconico, spesso incline alla sofferenza. Era un Peter Pan mai cresciuto, che lei ha avuto modo di vedere molto da vicino nel momento più delicato della sua vita, quando non aveva una buona considerazione del mondo dello spettacolo, salvo poi ritrattare e dire che, tutto sommato, gli andava bene anche così. “Ma mentiva e soffriva. Sono da condannare le persone che lasciano in autorimessa chi è stato grande.”, ha rivelato a Caterina Balivo l’attrice. “Lui, anche negli ultimi tempi, mi mandava le mimose, a testimonianza dell’affetto e del bene che rimaneva. Perché le mimose? Perché le adoro”, continua Valeria Fabrizia, visibilmente commossa al ricordo del suo amico così caro, ormai scomparso da così tanto tempo. Anche riguardo a questo argomento Valeria Fabrizi ha una sua opinione: Walter fu trovato morto, nel dicembre del 1991, nella sua stanza d’albergo, stroncato da un infarto, ma l’attrice non è molto convinta della causa del decesso e non concorda assolutamente con la decisione presa dalla magistratura nel 1996 di archiviare il caso facendo cadere l’accusa di omicidio colposo avanzata nei confronti del massaggiatore Pietrantonio Betelli.

VIDEO SU WALTER CHIARI







© RIPRODUZIONE RISERVATA