Salzano e i concerti live/ Video, tre promoter: “Siamo schiavi” (Striscia la notizia)

- Silvana Palazzo

Salzano e i concerti live: prosegue l’inchiesta di Striscia la notizia. Oggi verrà trasmessa una conversazione tra tre promoter: “Siamo schiavi”

ferdinando salzano striscia la notizia
Ferdinando Salzano (Striscia la Notizia)

Striscia la Notizia torna ad occuparsi dell’organizzazione dei concerti live in Italia e delle principali società che se ne occupano. E quindi i riflettori si riaccendono sulla Friends & Partners Group di Ferdinando Salzano, che era stato tirato in ballo dal programma di Antonio Ricci durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo. Nel mirino di Max Laudadio, che ha firmato il servizio che andrà in onda stasera, anche Vivo Concerti, dove lavora la moglie di Salzano, Vertigo e Di and Gi, controllate da CTS Eventi. Tutte mettono in vendita i biglietti dei concerti tramite TicketOne. Nel servizio verrà trasmessa una conversazione telefonica tra tre promoter di concerti. Uno di loro afferma: «La loro posizione è predominante nei nostri confronti. In realtà non abbiamo nessun potere contrattuale. L’associazione di categoria non è mai riuscita a equilibrare queste sorti e… Siamo schiavi». E il secondo dei tre conferma.

CONCERTI LIVE, STRISCIA LA NOTIZIA SUL RUOLO DI SALZANO

«Non bisogna rimanere lì fermi. Ogni volta che alzano l’asticella non l’abbassano più. Ogni volta ti prendono qualcosa di più e ti pagano quando vogliono», la replica del secondo promoter. Il primo riprende la parola e aggiunge: «Il problema è questo: non ti pagano. Ci trattano di merda». Interviene allora il terzo promoter, che chiede al primo quale palasport avesse, ma il nome viene coperto da Striscia la Notizia. «Qui fanno triple date con tutti i concerti». Allora il secondo chiede con chi si interfaccia. Il primo nome fatto dal promoter interpellato viene “coperto”, non il secondo: «Parlo con ******e Ferdinando il monello. Mi avveleno il fegato perché loro ti impongono e tu devi accettare». Secondo l’inviato di Striscia la Notizia, questa conversazione conferma le accuse rivolte da Agcom a Salzano&Co. Il terzo interlocutore ha espresso la necessità di far emergere la verità. «Anche per una questione etica. Dobbiamo tirare fuori la voce», risponde il secondo. Ma è dura: «Ci tagliano fuori ed è finita», replica il primo promoter. Clicca qui per il video dell’ultimo servizio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA