SIMONA SPARACO A VIENI DA ME/ “Avevo detto basta agli uomini, poi…”

- Stella Dibenedetto

Simona Sparaco, autrice del romanzo “Nel silenzio delle nostre parole” vincitore del premio DeA Planeta, a Vieni da me, racconta il suo amore con Massimo Gramellini.

Simona Spartaco
Simona Sparaco a Vieni da me

Simona Sparaco racconta i retroscena della sua storia d’amore con Massimo Gramellini. Dopo la fine della sua storia d’amore con il padre del suo primo bambino per il quale si era trasferita a Singapore, la scrittrice aveva detto basta agli uomini. “Ho vissuto la fine della storia come un grande fallimento e avevo detto basta perché avevo paura di soffrire di nuovo. Mi ero un po’ chiusa, poi una mia amica mi ha cambiato la vita”, racconta a scrittrice che poi aggiunge – “Una mia amica che poi è una scrittrice famosa, Chiara Gamberale che mi ha detto che secondo lei l‘uomo della mia vita era Massimo Gramellini”. Dopo il primo incontro, tra i due è nato l‘amore ed oggi, la scrittrice non potrebbe essere più felice (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

SIMONA SPARACO A VIENI DA ME

Simona Sparaco, famosa scrittrice italiana, autrice del romanzo “Nel silenzio delle nostre parole” vincitore del premio DeA Planeta, si racconta a Vieni da me. Dopo aver ascoltato i ricordi di Ivana Spagna, Caterina Balivo accoglie Simona Sparaco che svela i motivi che l’hanno spinta a presentarsi al concorso letterario con un nome maschile. “Mi sono presentata con il nome Diego Tommasini perchè in Spagna è un concorso per scrittori esordienti. Tuttavia danno la possibilità agli autori famosi di poter gareggiare utilizzando uno pseudonimo” – spiega Simona Sparaco che poi aggiunge – “Io volevo partecipare indossando un abito da uomo perchè volevo vedere se la giuria fosse stata in grado di capire che dietro il nome di un uomo c’era la mano di una donna”. 

SIMONA SPARACO: L’AMORE CON MASSIMO GRAMELLINI

Otre ad essere una dee scrittrici itaiane più importanti, Simona Sparaco è riuscita anche a reaizzarsi nea vita privata. Simona, infatti, è mamma di Diego, nato sei anni fa e di Tommaso che oggi ha tre mesi. Un libro importante per la sua carriera e la sua vita e che le ha permesso di entrare nella cinquina del Premio Strega con “Nessuno sa di noi” in cui parla dell’aborto terapeutico e del dolore che una donna deve affrontare. La protagonista del romanzo è un personaggio inventato, ma tutto parte da un’esperienza di vita della Sparaco. “Il romanzo non lo voeva nessuno perchè affrontava un argomento tabù” – ricorda Simona che poi racconta la sua esperienza – “Era il 2011, succedeva a Natale ed è stata una cosa tremenda. Ho smesso di lavorare e di vivere per un po’ perchè avevo bisogno di ricostruirmi e ho scritto questo romanzo che, all’inizio, molte case editrici non volevano. Quando ho chiuso il libro, pochi giorni dopo, ho scoperto di aspettare un bambino”. In quel libro si sono riconosciute tantissime donne che, oggi, ringraziano Simona Sparaco. La scrittrice, poi, parla della sua storia d’amore con Massimo Gramellini: “Quando ci siamo incontrati, ho capito che eravamo due anime che si stavano aspettando. Eravamo pronti per il nostro amore”, conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA