Claudio Amendola/ “Francesca Neri mi ha cambiato la vita, ci amiamo ancora tanto”

- Silvana Palazzo

Claudio Amendola e l’amore per Francesca Neri: “Mi ha cambiato la vita, ci amiamo ancora tanto”. Il segreto del loro matrimonio…

claudio.amendola-2018
Claudio Amendola

Una delle coppie più solide del cinema italiano è senza dubbio quella formata da Claudio Amendola e Francesca Neri. Marito e moglie dal 2010, stanno insieme da venti anni nei quali non c’è mai stato un solo gossip spiacevole. Facile interrogarsi allora sul segreto della loro unione. Il grande amore in primis, intenso e profondo, ma anche il fatto di essersi conosciuti nel momento giusto, quando erano pronti entrambi per amare con maturità. Lo ha spiegato l’attore di Nero a metà al settimanale Vero. «Ci ha aiutati molto il fatto di esserci incontrati tardi, in età matura, con il nostro bagaglio di esperienza e la nostra voglia di stabilità e famiglia», ha dichiarato Claudio Amendola. Prima di conoscere la sua attuale moglie, l’attore è stato sposato con Marina, da cui ha avuto due figlie, Alessia e Giulia, rispettivamente del 1984 e del 1989. «Negli anni abbiamo imparato a rispettarci, a sopportare i nostri piccoli difetti, a perdonarci», ha aggiunto Amendola nell’intervista.

CLAUDIO AMENDOLA E FRANCESCA NERI “CI AMIAMO ANCORA TANTO”

Claudio Amendola ha raccontato l’amore per Francesca Neri ai microfoni del settimanale Vero. «Devo ammettere che non abbiamo fatto fatica a stare insieme tutti questi anni», ha spiegato l’attore di Nero a metà. «Ci amiamo ancora tanto, lo dimostra il fatto che se sono fuori qualche giorno, lei mi manca e anche molto», ha proseguito. Parole al miele di Claudio Amendola, ma l’affermazione più romantica sul suo rapporto con Francesca Neri è la seguente: «L’incontro con Francesca è stato fondamentale per me, mi ha cambiato la vita». Per amore della moglie ha pure rinunciato ad alcuni importanti progetti ad Hollywood. «Lei mi ha permesso di scoprire come e quanto si possa amare una persona». Quello che provano è un sentimento talmente importante che per Amendola «sarebbe un peccato mortale sciupare, oppure sprecare». Tra l’altro la moglie è stata fondamentale per lui quando è stato colpito da infarto: è stata lei a portarlo subito in ospedale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA