Sara Giacopello/ Una vita per il volontariato, il suo racconto a Gloria Guida (Le Ragazze)

- Valentina Gambino

Per rappresentare le ragazze del Nuovo Millennio ci sarà la giovane Sara Giacopello che racconterà la sua storia con il volontariato.

greta-maffioletti-le-ragazze
Le Ragazze, logo

Dopo la puntata speciale della scorsa domenica sera, torna anche oggi 18 novembre, il nuovo appuntamento con “Le Ragazze”, a partire dalle 21.15 su Rai3, con la loro formula classica di prima serata e la conduzione di Gloria Guida. In chiusura dell’appuntamento, a rappresentare le ragazze del Nuovo Millennio ci sarà la giovane Sara Giacopello: la sua contemporaneità è rappresentata bene dalla sua famiglia, un nucleo ampliato e raggiante dove ha imparato a dedicarsi al prossimo con generosità e totale altruismo. Il volontariato infatti è  la sua grande ragione di vita. Le Ragazze è un programma realizzato da Pesci Combattenti per Rai3 ed è scritto da Cristiana Mastropietro con Francesca Cucci, Vincenzo Faccioli Pintozzi e Claudia Panero. La direzione artistica è di Riccardo Mastropietro, il produttore esecutivo Pesci Combattenti è Marianna Capelli. Le regie esterne sono affidate a Giorgio Marchesani e Michele Imperio.

Sara Giacopello ospite di Gloria Guida

Sara Giacopello, tra le protagoniste della seconda puntata de “Le Ragazze”, racconterà il suo amore per il volontariato. La giovane curava anche un blog personale, dove raccontava per quale motivo farlo. “Credo di non poter più contare le volte in cui, in qualunque momento frenetico o non della mia giornata, mi sono dovuta fermare per cercare di spiegare velocemente ma in modo completo “quello che faccio” o mandare audio infiniti sui vari social tentando di rendere il tutto più chiaro”, esordisce Sara sul suo sito personale. Poi continua: “Eh si, perché dire “faccio volontariato” non basta più, come non basta linkare un url e lasciare l’interessato a sé stesso. La gente vuole più spiegazioni e le vuole da chi può dargliele direttamente. Chiamatela pigrizia o poca dimestichezza con il computer, in ogni caso dare il nome dell’associazione non è mai bastato. Per questo ho deciso di scrivere un articolo per tentare di chiarire qualche punto interessante ed arrivare a più persone possibile”. Di seguito, ha raccontato del suo lavoro con il volontariato, cosa che sicuramente, farà in maniera approfondita anche stasera, in onda su Rai3 con Gloria Giuda.







© RIPRODUZIONE RISERVATA