Tony Lee Carland, ex moglie Alan Sorrenti/ Quel tradimento e la sua “vendetta”…

- Silvana Palazzo

Tony Lee Carland, chi è l’ex moglie di Alan Sorrenti: quel tradimento e le voci sulla sua “vendetta” nei confronti del cantante

tu_sei_lunica_donna_per_me_alan_sorrenti_1979
Alan Sorrenti, in uno scatto del 1979 (Archivio)

Tony Lee Carland è stata uno degli amori tormentanti di Alan Sorrenti. Il cantante, che con “Figli delle stelle” ha fatto ballare milioni di ragazzi, si innamorò della modella americana, con cui poi convolò a nozze, ma la loro relazione terminò bruscamente. La moglie, stando a quanto si scrisse all’epoca, lo beccò in atteggiamenti intimi con un’altra, una donna svedese, tale Hanna Kirsten. Accade nella villa di Morlupo. Scoppiò così una grande discussione tra i due, che pare già fossero separati. La lite degenerò in un alterco violento, tanto che dovettero intervenire le forze dell’ordine. Quando però arrivarono sul posto, furono trovate piccole quantità di droga nell’abitazione della coppia. Tony Lee Carland accusò Alan Sorrenti di fare uso di sostanze stupefacenti e di spacciare, per questo nel 1983 il cantante venne arrestato. Ricomparve sulle scene solo nel 1988 al Festival di Sanremo.

TONY LEE CARLAND, EX MOGLIE ALAN SORRENTI

Non sono molte le informazioni su quanto accaduto tra Tony Lee Carland e Alan Sorrenti, ma pare che le forze dell’ordine arrestarono prima lei. Fu durante l’interrogatorio che la moglie del cantante lo accusò di fare uso di stupefacenti e di distribuirli ad altri. Scattò così l’accusa nei confronti dell’artista, che subì un processo e trascorse alcuni mesi in carcere. Il Tempo all’epoca parlò di una vendetta, perché la vicenda del tradimento sarebbe avvenuta pochi giorni prima dell’arresto. La coppia non viveva insieme, ma la reazione della donna fu “energica”. Pare che impugnò una mazza da baseball distruggendo praticamente tutta la casa, mentre Alan Sorrenti e l’altra scapparono a gambe levate. «Per fermare la donna, i carabinieri avevano dovuto arrestarla e sbatterla a Rebibbia per lesioni, danneggiamenti e violazione di domicilio», scrisse il quotidiano. Alan Sorrenti invece era all’Hilton. Le accuse dunque sarebbe frutto della voglia della donna di vendicarsi del marito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA