Valentina Corneli e la scollatura hot/ La deputata M5S sbotta: “Articoli sessisti”

- Anna Montesano

Valentina Corneli, deputata del Movimento 5 stelle, replica agli articoli sulla scollatura “troppo hot” mostrata in parlamento. “Sessisti!”

valentina corneli m5s
Valentina Corneli e la scollatura hot in parlamento

La deputata del Movimento 5 Stelle, Valentina Corneli, è finita al centro del gossip. “Colpa” di una scollatura da qualcuno considerata un po’ troppo “hot” da presentare in parlamento. Di fronte ai tanti articoli nati sull’abbigliamento mostrato e sul décolleté in vista, la Corneli ha deciso di dire la sua. In particolare si è scagliata contro l’articolo di Libero e de Il Giornale con un lungo post su Facebook. Il quotidiano diretto da Vittorio Feltri, aveva il seguente titolo per un articolo apparso sul portale del quotidiano: “Valentina Corneli, deputata M5s maggiorata e scandalosa: si presenta alla Camera così, tutto in vista“.  La risposta della Corneli non si è fatta attendere: “Mi riferiscono di articoli sessisti sul mio conto apparsi sui due quotidiani di punta del mondo berlusconiano: ovviamente Libero e il Giornale. Cari “giornalisti”, vi informo che se non riuscite a capire quello che dico perché avete un deficit intellettivo che vi porta a distrarvi, la colpa non è mia.”

Valentina Corneli risponde agli articoli contro di lei su Facebook

La deputata del Movimento 5 Stelle, Valentina Corneli, tiene allora a chiarire di avere alle spalle tanti studi che l’hanno portata dov’è oggi: “Io mi sono laureata in giurisprudenza quasi con la media del 30 e lode, ho un dottorato di ricerca in diritto costituzionale, un diploma di specializzazione in diritto amministrativo, ho collaborato con una prestigiosa università all’estero e sono abilitata all’esercizio della professione forense dall’età di 25 anni”. La risposta piccata prosegue puntando il dito contro un modo di fare politica specchio di una società senza valori: “Sono attivista del M5S dal 2012, e in questi anni non potete sapere quante battaglie di civiltà abbiamo combattuto, prima da fuori e poi dall’interno delle istituzioni. Il mio aspetto fisico è l’ultima cosa a cui hanno fatto caso le persone che ho incontrato durante il mio percorso. Purtroppo voi siete ancora legati a quel tipo di politica – specchio di una società squallida e priva di valori – su cui dobbiamo mettere una pietra tombale”, conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA