Woody Allen, A Rainy Day in New York distribuito in Italia/ Al cinema dal 3 ottobre

Bloccato negli Usa per le accuse di molestie nei confronti di Woody Allen, A Rainy Day in New York arriva in Italia: sarà presentato a Venezia 76?

A Rainy Day in New York Woody Allen
Woody Allen - Foto Instagram

Buone notizie per tutti i fan di Woody Allen: A Rainy Day in New York sarà distribuito in Italia a partire dal 3 ottobre 2019. La notizia rilanciata da Variety trova conferme da Lucky Red: come sottolinea l’Ansa, la società italiana ha annunciato di aver acquistato i diritti del lungometraggio del regista americano e che arriverà in sala a partire da inizio ottobre. Messo in stand-by da Amazon per le vecchie accuse di molestie al cineasta, il film è stato intralciato dal caos ispirato dal movimento Me Too: Allen ha fatto causa ad Amazon ed ha respinto al mittente l’addebito. A Rainy Day in New York è una commedia romantica con protagonisti Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law, Diego Luna e Liev Schreiber. Ecco la sinossi: «Una giovane coppia arriva a New York per trascorrere un fine settimana, quando iniziano a capitarne di tutti i colori, per lo più con un tempo brutto e piovoso».

A RAINY DAY IN NEW YORK DI WOODY ALLEN PRESENTATO A VENEZIA 76?

Una svolta, importante, dunque: dopo aver distribuito nelle sale italiane La ruota delle meraviglie, Lucky Red potrebbe spingere altri distributori europei a fare altrettanto, nonostante la situazione enigmatica negli Stati Uniti d’America. E c’è di più: A Rainy Day in New York potrebbe essere presentato al Festival di Venezia 2019. Habituè di Cannes, Allen potrebbe sbarcare al Lido per Venezia 76: Alberto Barbera potrebbe piazzare un grande colpo, lanciando il lungometraggio prima della distribuzione in sala. Attesi aggiornamenti nel corso delle prossime settimane, ma gli appassionati del cinema di Woody Allen possono tirare un bel sospiro di sollievo. Anche perché il cineasta  newyorkese non ha alcuna intenzione di fermarsi: è già al lavoro per il prossimo film, che sarà finanziato dal gruppo spagnolo Mediapro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA