CLASH OF CHAMPIONS 2020/ Wrestling WWE, info streaming video tv: otto match titolati!

- Alessandro Rinoldi

WWE Clash of Champions 2020 streaming video e diretta tv: Ambulance match per McIntyre e Orton, sfida tra cugini per Roman Reigns, la Riott Squad a caccia delle cinture di coppia!

vlcsnap 2020 09 26 11h52m54s812 opt 640x300.png

Il wrestling della WWE si prepara a regalare un grande spettacolo schierando tutti i suoi campioni nella notte italiana tra domenica 27 e lunedì 28 settembre con Clash of Champions 2020, evento di wrestling giunto ormai alla sua quarta edizione. Il pay-per-view andrà in scena presso l’Amway Center di Orlando, in Florida, e, come accaduto recentemente, anche in questo caso i fan saranno presenti in maniera virtuale tramite il WWE Thunderdome. Gli incontri in programma sono otto e saranno tutti validi per i diversi titoli della compagnia di Stamford, passando da quelli singoli a quelli di coppia, sia per la divisione femminile che per quella maschile. Il main event della serata quasi sicuramente vedrà opporsi il detentore dello Universal Championship Roman Reigns contro suo cugino Jey Uso oppure saranno il campione WWE Drew McIntyre e lo sfidante Randy Orton a concludere la serata nell’atteso Ambulance match che potrebbe porre fine alla loro faida. Grande spettacolo dovrebbe essere garantito pure dal Triple Threat Match fra Jeff Hardy, Aj Styles e Sami Zayn per l’assegnazione dell’Intercontinental Championship ed il panorama della divisione femminile potrebbe subire qualche cambiamento con Asuka, Bayley ed il duo composto da Shayna Baszler e Nia Jax visto che dovranno affrontare rispettivamente Zelina Vega, Nikki Cross e la Riott Squad.

INFO STREAMING VIDEO E TV

L’evento pay-per-view WWE Clash of Champions 2020 andrà in onda in diretta dalle ore 01:00 italiane nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 settembre acquistando l’evento come di consueto, tramite il servizio in streaming WWE Network, la piattaforma ufficiale della compagnia di Stamford che offrirà lo show in maniera gratuita a tutti i nuovi abbonati. Attraverso gli account Youtube, Twitch, Facebook e Twitter della WWE, come sempre prima dell’evento vero e proprio dalle ore 00.00 italiane, dovrebbe inoltre essere trasmesso il Kickoff, della durata di un’ora, con i pronostici offerti da diversi ospiti e magari uno o due dei match in programma, in questo caso con Asuka a difendere il Raw Women’s Championship dall’assalto di Zelina Vega. Il ppv non sarà quindi più visibile ed acquistabile su Sky come accaduto fino all’ultimo Backlash 2020 visto il passaggio di Raw, Smackdown ed anche NXT nelle mani di Dplay Plus, il servizio on demand del gruppo Discovery che ripropone le puntate dei vari brand in chiaro in differita su Dmax.

TRIPLE THREAT SPETTACOLARE PER L’INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP

La serata di Clash of Champions 2020 dovrebbe porre fine sulla questione riguardante il titolo di Intercontinental Champion. Rientrato dopo una lunga pausa, l’ex detentore Sami Zayn si è ripresentato in quel di Smackdown munito della sua cintura nonostante Jeff Hardy la avesse conquistata ai danni di Aj Styles. Quest’ultimo però ha dichiarato di aver perso il titolo in maniera irregolare mentre il Cavaliere del Vento non è sembrato affatto turbato dal dover difendere il suo status di campione intercontinentale nonostante le lamentele del Fenomenale e le proteste del canadese. A questo punto la WWE ha deciso di lasciare al ring il verdetto finale, con Styles, Zayn ed Hardy a contendersi il titolo in un triple threat match da vincere raggiungendo la cintura appesa al centro del quadrato. Da seguire poi anche il nuovo duello tra lo United States Champion Bobby Lashley ed Apollo Crews, con quest’ultimo desideroso di riottenere la cintura che ha detenuto per poco tempo e vendicarsi così di tutte le calunnie subite dagli Hurt Business, la stable composta appunto da MVP, Shelton Benjamin, Cedric Alexander e lo stesso Lashley. Questi quattro sembrano essere davvero molto difficili da affrontare sia in gruppo che singolarmente ed è quindi probabile che saranno in grado di vantare un campione tra i loro ranghi anche nella prossima puntata di Raw successiva allo show.

SFIDE TAG TEAM E DIVISIONE FEMMINILE

Il wrestling di coppia, così come quello femminile, sarò un assoluto protagonista di Clash of Champions 2020. Gli Street Profits di Angelo Dawkins e Montez Ford, campioni di Raw, se la vedranno ancora una volta contro i messicani Andrade ed Angel Garza ma la novità in questo caso è rappresentata dall’assenza di Zelina Vega, con la manager che sembra aver abbandonato i due lottatori per dedicarsi alla carriera individuale, visto che la Muneca proverà appunto a strappare il Raw Women’s Championship dalla vita della campionessa Asuka nel pre-show. Passando al brand blu invece, i detentori dello Smackdown Tag Team Championship Cesaro & Shinsuke Nakamura se la vedranno contro il trio dei Lucha House Party: i messicani schiereranno quindi due tra Kalisto, Gran Metalik e Lince Dorado per tentare di soffiare le cinture alla strana coppia formata dallo svizzero e dal giapponese. Il WWE Tag Team Women’s Championship verrà invece difeso dal violento duo composto da Shayna Baszler & Nia Jax contro la Riott Squad di Liv Morgan e Ruby Riott: queste ultime sono senza dubbio le beniamine del pubblico per questa sfida ma dovranno studiare bene la loro strategia per affrontare le avversarie di turno. Infine, si rinnova inoltre anche la faida tra Nikki Cross e la campionessa di Smackdown Bayley, ormai entrambe orfane rispettivamente di Alexa Bliss e Sasha Banks ma sempre pronte a suonarsele di santa ragione e chissà che questa non possa essere la volta buona per la scozzese.

AMBULANCE MATCH E FAIDA TRA CUGINI

Il main event di Clash of Champions 2020, come già qui sopra preannunciato, dovrebbe vedere in palio lo Universal Championship o il WWE Championship. Per quanto riguarda il primo, questo verrà difeso dal nuovo Roman Reigns, ora in versione “Brock Lesnar” con tanto di Paul Heyman nel ruolo di manager al seguito, contro niente meno che suo cugino Jey Uso. Quest’ultimo, complice il brutto infortunio rimediato dal fratello Jimmy che lo terrà lontano dal ring per lungo tempo, ha intrapreso una carriera individuale che lo ha portato ad ottenere questa chance titolata da sfruttare nel pay-per-view di settembre. I due, che hanno anche lottato in coppia di recente, stanno dando vita ad una rivalità interessante sebbene l’ex membro dello Shield sia quasi sicuramente destinato a mantenere il suo titolo. Altro discorso invece per il WWE Championship di Drew McIntyre, alle prese con la faida infuocata con protagonista Randy Orton da ormai almeno un paio di mesi. La stipulazione per la nuova sfida tra lo scozzese e la Vipera prevede un ambulance match, un incontro già noto agli appassionati di wrestling. Per ottenere il successo, uno dei due lottatori dovrà rinchiudere l’altro in un’ambulanza presente vicino al ring e non ci saranno quindi nè count-out o alcun tipo di squalifica, lasciando presagire come i due potrebbero avere entrambi bisogno di un ricovero ospedaliero al termine dello scontro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA