CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale piloti e costruttori: Vettel fa 100 ma Hamilton scappa

- Michela Colombo

Classifica Formula 1: il mondiale piloti e costruttori dopo il Gran Premio del Canada 2019, vince Lewis Hamilton che allunga su Valtteri Bottas e tutta la concorrenza, Vettel penalizzato.

Hamilton saluto Formula 1
Diretta Formula 1: Lewis Hamilton (Foto LaPresse)

Vettel a quota 100, ma Hamilton e la Mercedes scappano nella classifica piloti e costruttori del Mondiale di Formula 1 dopo il Gp del Canada 2019. Serve più che mai una svolta in casa Ferrari per non veder scappare un’altra stagione. Le Frecce d’Argento stanno quasi per doppiare la scuderia di Maranello, che tiene a distanza la Red Bull. Indietro è lotta aperta tra McLaren e Renault per il quarto posto. Una lotta che l’anno scorso vedeva protagonista la Haas, ora in crisi. Tornando ai piloti, Bottas perde terreno su Vettel, che però non può sbagliare più nulla per riaprire il discorso Mondiale, che al momento vede in lotta i due della Mercedes. Leclerc dal canto suo deve provare a superare Max Verstappen, che sta facendo il massimo in una fase in cui la Red Bull non è al meglio. Dietro a Gasly è lotta tra Sainz e Ricciardo. Ancora a quota zero Giovinazzi, George Russell e Kubica. (agg. di Silvana Palazzo)

HAMILTON ALLUNGA SU VETTEL

La classifica di Formula 1 dopo il Gp del Canada 2019 sorride ancora a Lewis Hamilton: il pilota della Mercedes vince ancora e incrementa il suo vantaggio nel Mondiale piloti grazie anche alla decisione dei commissari di gara, destinata a lasciare polemica. L’uscita di pista di Vettel e il rientro a chiudere Hamilton (certamente non volontario) è stato decisivo nell’assegnare 5 secondi di penalità al tedesco della Ferrari; il quale è arrivato davanti in pista ma dietro da classifica, perdendo altri 7 punti da Hamilton e lasciando un altro pezzo importante del Mondiale (mentre nella classifica costruttori le Frecce d’Argento guadagnano ancora qualcosa). Chiude quarto Valtteri Bottas e quinto Max Verstappen, ancora solida la prova di Pierre Gasly che però, nonostante una qualifica migliore, non riesce a rimanere davanti al compagno della Red Bull. A chiudere la zona punti sono Daniil Kvyat e un Lance Stroll che torna a sorridere con la Racing Point; il punto addizionale per il giro veloce se lo prende Valtteri Bottas proprio all’ultimo (strappandolo a Charles Leclerc, che comunque torna sul podio), solida finalmente la Renautl che porta a 14 i suoi punti di giornata con Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg. (agg. di Claudio Franceschini)

I “NUMERI ZERO”

Giunti alla vigilia della settima prova del campionato di Formula 1 è tempo di vedere chi in classifica risulta ancor un numero zero, almeno per quanto riguarda il mondiale piloti. Ecco quindi che tra i protagonisti della F1 chi ancora non è riuscito a chiudere con un punticino sono ben tre piloti e quindi i due alfieri Williams Russell e Kubica, oltre che ad Antonio Giovinazzi dell’Alfa Romeo. Se per i primi due pesa una macchina decisamente non competitiva e che pure ha un serio problema di ricambi ecco che la situazione che riguarda il giovane italiano è appena diversa, visto che pure il suo compagno di squadra Raikkonen, è fermo alla decima posizione della classifica di formula 1 del Mondiale piloti con 13 punti. Certo pure quanto raccolto dal finlandese non è molto, ma l’Alfa romeo ha dimostrato di essere abbastanza competitiva e ci attendiamo quindi molto di più dallo stesso Giovinazzi, in pista come in graduatoria. (agg Michela Colombo)

LA CRISI DI RICCIARDO

Classifica di Formula 1 per il Mondiale piloti alla mano ecco che spicca nei primi gradini l’assenza di un grande protagonista della passata stagione della F1 ovvero Daniel Ricciardo. Come è noto il pilota australiano ha lasciato l’anno scorso la Red bull per la Renault, ma con la livrea giallonera, il pilota di Perth ha raccolto davvero ben poco in stagione. La classifica della Formula 1 riservata ai piloti oggi ci ricorda per Ricciardo di solo la 13^ piazza con appena 8 punti, comunque di più rispetto al suo compagno di squadra Hulkenberg. Il confronto con la precedente stagione è quindi inevitabile oltre che poco lusinghiero: non dimenticammo che alla vigilia del Gp del Canada nel 2018 Ricciardo aveva già siglato due successi (Cina e Monaco) e pure registrava 72 punti in classifica, validi per la terza piazza. (agg Michela Colombo)

GLI OBIETTIVI DI VETTEL

Ci avviciniamo a grandi passi al Gp del Canada 2019 e chiaramente anche oggi gli occhi non possono essere che su Sebastian Vettel, protagonista nella classifica della Formula 1 per il Mondiale piloti, e non sempre nel migliore dei modi. A inizio stagione infatti gli appassionati avevano grandi aspettative sul talento tedesco della Rossa ma i primi risultati in pista come nella classifica ci hanno detto tutt’altro in questa prima parte della stagione. Come ricordato prima infatti è stato solo grazie al podio ottenuto al Principato di Monaco che Vettel è riuscito a riprendersi il terzo gradino de podio a scapito di Max Verstappen, che arrivò alla bandiera a scacchi solo quarto. Il distacco però tra lo stesso Vettel e la vetta della classifica della Formula 1 è più che netto. Non scordiamo che il tedesco della Ferrari ha solo 82 punti e quindi registra un gap di 55 punti dal leader Hamilton e 38 da Bottas, secondo. (agg Michela Colombo)

CLASSIFICA FORMULA 1: HAMILTON AL COMANDO

Si accende questo fine settimana il Gp del Canada 2019 ed è quindi tempo di considerare da vicino la classifica della Formula 1 per il mondiale piloti e pure il mondiale costruttori, prima che chiaramente la bandiera a scacchi della prova di Montreal del mondiale stravolga lo status quo. Benchè certo in gara oggi possa accadere di tutto, appare ora complicato immaginare che anche questa sera i protagonisti della classifica della Formula 1 per il Mondiale piloti sia due nomi diversi da quelli degli alfieri Mercedes. Dati alla mano e pur dopo il trionfo dell’inglese al principato di Monaco, ecco che il leader della classifica di Formula 1 rimane sempre Lewis Hamilton, che ora ha messo a tabella 137 punti e pure stacca il compagno di squadra Valtteri Bottas. Va poi aggiunto che proprio con il risultato della priva monegasca abbiamo visto risalire la china Sebastian Vettel: il tedesco della Ferrari si è infatti ripreso il terzo posto alle spalle di Verstappen, che rimane nel mirino di Leclerc, quinto: chiudono poi la top ten della classifica della formula 1 per i piloti anche Gasly, Sainz, Magnussen, Perez e Raikkonen.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

Va poi aggiunto che pure alla vigilia del Gp del Canada 2019 di questa domenica, sono sempre le frecce d’argento a dominare , pure nella classifica di formula 1 riservata al mondiale costruttori. Qui poi il divario è più che netto: nella graduatoria stilata prima della gara a Montreal infatti la Mercedes ha messo a tabella 257 punti e pure vanta un distacco di ben 118 punti alla seconda forza del Mondiale che è la Ferrari, che certo ha ancora parecchia strada da fare. Il terzo gradino della classifica di formula 1 è ancora nelle mani della Red bull che pure registra a tabella 110 punti: dietro alla casa delle lattine poi il divario è più che chilometrico visto che al quarto posto resiste la McLaren, che pure ha trovato finora solo 30 punti.

CLASSIFICA MONDIALE PILOTI F1 2019

1 Lewis Hamilton 162
2 Valtteri Bottas 133
3 Sebastian Vettel 100
4 Max Verstappen 88
5 Charles Leclerc 72
6 Pierre Gasly 36
7 Carlos Sainz Jr. 18
8 Daniel Ricciardo 16
9 Kevin Magnussen 14
10 Sergio Perez 13
11 Kimi Raikkonen 13
12 Lando Norris 12
13 Nico Hulkenberg 12
14 Federation Daniil Kvyat 10
15 Alexander Albon 7
16 Lance Stroll 6
17 Romain Grosjean 2
18 Antonio Giovinazzi 0
19 Kingdom George Russell 0
20 Robert Kubica 0

CLASSIFICA MONDIALE COSTRUTTORI F1 2019

1 Mercedes 295
2 Ferrari 172
3 Red Bull 124
4 McLaren 30
5 Renault 28
6 Racing Point 19
7 Toro Rosso17
8 Haas 16
9 Alfa Romeo 13

© RIPRODUZIONE RISERVATA