CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale piloti e costruttori: Hamilton +54, Ferrari mediocre

- Michela Colombo

Classifica Formula 1: il mondiale piloti e costruttori dopo il Gran Premio della Toscana 2020. Lewis Hamilton allunga su Valtteri Bottas: +54. La Ferrari si muove, facendo 5 punti.

Hamilton Formula 1
Classifica Formula 1: Lewis Hamilton (Foto LaPresse)

Con la vittoria di Lewis Hamilton nel Gp Toscana 2020, la classifica di Formula 1 parla sempre più a favore del pilota britannico: il sei volte campione del mondo è ormai vicino a eguagliare il record di titoli di Michael Schumacher, vincendo un altro confronto con Valtteri Bottas e portandosi a quota 189 punti, vale a dire un vantaggio di 54 lunghezze sul finlandese. Le due Mercedes dominano, raggiungendo i 344 punti nella classifica dei costruttori; in una gara condizionata da ben due bandiere rosse Bottas ci ha provato ma si è dovuto nuovamente inchinare allo strapotere di Hamilton, che sembra guidare un’altra Mercedes rispetto alla sua. Max Verstappen si è ritirato subito, così se non altro il finlandese allunga al secondo posto; si ferma anche Lance Stroll autore di un’incidente che ha portato, all’Arrabbiata 2, alla seconda bandiera rossa. Si rifà sotto Sergio Perez, compagno di Racing Point, ma guadagnano punti importanti anche Alexander Albon (anche autore del giro veloce, e dunque con punto addizionale) e il sempre più positivo Daniel Ricciardo. Capitolo Ferrari: la Rossa si è difesa come ha potuto ed è tornata a fare punti, all’ultimo giro peraltro Charles Leclerc ha sorpassato Kimi Raikkonen (primi punti in stagione) per l’ottava piazza, decimo Sebastian Vettel e dunque arrivano 5 punti per il Cavallino, poco ma se non altro un riscatto dopo il doppio 0 fatto registrare nelle ultime due gare. (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA FORMULA 1: LA NUOVA WILLIAMS

Protagonista in negativo nella classifica della Formula 1 per il mondiale costruttori è ovviamente la Williams, che alla vigilia del Gran Premio della Toscana, ancora non ha trovato un punto. George Russell come Nicholas Latifi infatti non sono riusciti ad entrare in zona punti durante le prime gare della stagione, ma presto qualcosa in casa della scuderia inglese potrebbe accadere. Dopo tutto, la prova di oggi al Mugello sarà anche la prima della nuova direzione del team: con Monza infatti abbiamo salutato la famiglia Williams, come anche la team principal Claire Williams (figlia di Frank Williams, fondatore della scuderia), dopo tante glorie (passate) e stagioni più complicate, come sono state le ultime. Con il Gp di Toscana invece comincerà la nuova direzione, che vedrà in Simon Roberts il nuovo punto di riferimento. Che con la nuova dirigenza possano cambiare anche i destini della squadra in questa stagione della F1 è difficile dirlo, ma intanto speriamo che per Latifi e Russell almeno arrivino i primi punti per la classifica di Formula 1. (agg Michela Colombo)

LA RINASCITA DI GASLY

Nome di peso nella classifica della Formula 1 per il mondiale piloti, come pure per la gara di questo pomeriggio al Mugello non può che essere quello di Pierre Gasly, vincitore dell’ultima prova a Monza, solo sette giorni fa. Sono dunque riflettori puntati sul francese dell’Alpha Tauri, in netta crescita in questo finale di stagione e che nella graduatoria iridata registra ben 43 punti: merito di prestazioni via via sempre più convincenti, che pure hanno scatenato le voci riguardanti una sua prossima promozione in casa Redbull. Gasly dopo tutto era stato retrocesso dalla Redbull alla Toro Rosso (ora Alpha Tauri) a favore di Albon solo a metà della scorsa stagione: e visto che quest’anno è il francese a segnare risultati migliori rispetto il thailandese (che con la vettura “ufficiale” ha solo cinque punti in più nella classifica della Formula 1), non è da escludere che il passaggio possa occorrere di nuovo. Chi però al momento esclude che questa promozione possa arrivare è una voce eminente della casa austriaca, ovvero Marko, consigliere della scuderia, che nei giorni scorsi ha ribadito che un ulteriore cambio di piloti non è “un’ipotesi”. Ma chissà che un nuovo risultato eccezionale da parte di Gasly gli faccia cambiare ancora idea! (agg Michela Colombo)

HAMILTON SEMPRE LEADER!

Poche ore al via del Gran premio di Toscana 2020, alla sua prima edizione in pista al Mugello: vediamo che sta succedendo nella classifica della Formula 1 per il mondiale piloti come per quello costruttori. Alla viglia di questa prova così attesa e inedita nel mondiale della F1, vediamo ancora una volta che nonostante quanto occorso a Monza solo sette giorni fa, il dominio di Lewis Hamilton è ben solido. Benché il pilota inglese abbia terminato il precedente gp solo con la settima posizione (e mille polemiche), pure il suo vantaggio in graduatoria è tale, che un risultato simile non lo mette affatto in difficoltà. Anzi Hamilton approda al Mugello da leader del mondiale piloti con ben 164 punti, e un vantaggio di ben 47 lunghezze dal primo rivale. Che al termine della prima prova italiana torna ad essere il compagno di squadra in Mercedes Valtteri Bottas: il finlandese ha ben approfittato dell’ultimo out di Verstappen, e l’olandese è scivolato al quarto posto, con 110. Primo tra gli umani, nella classifica della Formula 1 per il mondiale piloti, a grande sorpresa è Lance Stroll, che con al Racing Point, ha però messo a tabella 57 punti (+ 107 per Hamilton): è invece Lando Norris e la McLaren a chiudere la top five, con gli stessi punti. Di fila scopriamo poi Albon, Leclerc, Gasly, Sainz e Ricciardo, con la Ferrari di Vettel solo 13^, a quota 16 punti.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

E pure nella classifica della Formula 1 dedicata al mondiale costruttori ben poco cambia, anche in vista del Gran Premio di Toscana, atteso oggi al Mugello. Leader incontrastata è ovviamente la Mercedes, che pur dopo la confusione di Monza, è in prima posizione con ben 281 punti messi a tabella. E un vantaggio immenso con i primi avversari: a quota 158 punti e dunque a 123 lunghezze di svantaggio troviamo la Redbull, mentre il podio è completato dalla McLaren, con 98 punti. Di fila poi la classifica della Formula 1 vede anche Racing Point, Renault e solo alla sesta posizione la Ferrari a quota 61 punti. Ben magro al momento il bilancio della rossa che pure oggi al Mugello festeggerà con gli onori di Fia e Liberty Media il suo millesimo gran premio. Chiude poi la classifica Alpha Tauri e Alfa Romeo come anche la Haas, ultima a punti: rimane infatti ancora a zero la Williams, che pure ha appena cambiato direzione.

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI

1. Lewis Hamilton (Mercedes) 189

2. Valtteri Bottas (Mercedes) 135

3. Max Verstappen (Red Bull) 110

4. Lando Norris (McLaren) 65

5. Alexander Albon (Red Bull) 64

6. Lance Stroll (Racing Point) 57

7. Daniel Ricciardo (Renault) 53

8. Charles Leclerc (Ferrari) 49

9. Sergio Perez (Racing Point) 44

10. Pierre Gasly (Alpha Tauri) 43

11. Carlos Sainz (McLaren) 41

12. Esteban Ocon (Renault) 30

13. Sebastian Vettel (Ferrari) 17

14. Daniil Kvyat (Alpha Tauri) 10

15. Nico Hulkenberg (Racing Point) 6

16. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 2

17. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 2

18. Kevin Magnussen (Haas) 1

MONDIALE COSTRUTTORI

1. Mercedes 344

2. Red Bull 174

3. McLaren 106

4. Racing Point 92

5. Renault 83

6. Ferrari 66

7. Alpha Tauri 53

8. Alfa Romeo 4

9. Haas 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA