CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale piloti e costruttori: Hamilton sempre più lontano!

- Michela Colombo

Classifica Formula 1: il Mondiale piloti e costruttori dopo il Gran Premio di Spagna 2020 a Barcellona, sesta prova del campionato. Lewis Hamilton allunga sempre più sulla concorrenza.

Formula 1 Verstappen Hamilton
Formula 1 - Gran Premio dell'Emilia Romagna 2021, previsto a Imola. (Foto: LaPresse)

Si è appena concluso un bollente Gran Premio di Spagna 2020 con il trionfo di Lewis Hamilton, davanti a Verstappen e Bottas: ecco come cambia la classifica della Formula 1 per il mondiale piloti e costruttori dopo che è sventolata la bandiera a scacchi a Barcellona. Anzi per la verità potremmo dire come “non” cambia la classifica della Formula 1, almeno per i primi gradini del mondiale piloti, dopo la prova del Montmelò. Di fatto rimane sempre più leader del mondiale della F1 proprio il britannico della Mercedes, già in vetta prima della gara spagnola: Hamilton però ora vola a quota 132 punti e dunque vanta un gap ancor più importante rispetto ai proprio avversari per la corsa al titolo. Fermo al secondo posto, nel podio come nella graduatoria dei piloti della Formula 1 Max Verstappen, ora a quota 95 punti, mentre rimane al terzo gradino l’altro pilota della Frecce nere Valtteri Bottas, ora nella graduatoria a quota 89 punti. Alle spalle dei tre però perde parecchio terreno il pilota della Ferrari Charles Leclerc, costretto al ritiro per un problema al motore: in casa della Rossa però recupera sia pur con grandissima fatica il collega Sebastian Vettel, che chiusa la gara da settimo, ora può vantare nella classifica della Formula 1 per il mondiale piloti 16 punti, sufficienti per la 12^ piazza (poco consolatoria per un 4 volte campione del mondo). Ben poco cambia poi anche nella classifica dei costruttori per la Formula 1, dove la Mercedes la fa ancora da padrona: la casa di Hamilton e Bottas vola ora a quota 221 e dunque registra un vantaggio di 86 punti sulla Redbull, subito dietro. (agg Michela Colombo)

OCCHIO AD ALBON

Per la classifica della Formula 1 per il mondiale piloti, a pochi istanti dal via del Gran Premio della Spagna a Barcellona ecco che non possiamo ora non mettere sotto ai riflettori Alexander Albon, da cui oggi ci si aspetta una grande prestazione al volante della Redbull. Il pilota thailandese infatti, nonostante i buoni risultati raccolti a Silverstone solo sette giorni fa, rimane sempre in bilico: promosso alla Redbull solo nel corso della passata stagione a scapito di Gasly, Albon rischia ancora di venir nuovamente retrocesso alla Alpha Tauri, se non continuerà a rendere in pista come e quanto ci si aspetta nella scuderia austriaca. Al momento infatti ricordiamo che Albon registra la sesta posizione nella classifica della Formula 1 per il mondiale piloti, con solo 36 punti, questi messi assieme in questo avvio di stagione con quattro piazzamenti entro la top ten, ma nessun podio. Forse troppo poco per un team che punta a mettere i bastoni tra le ruote al gigante Mercedes. Ecco perchè dunque anche oggi la pressione sull’alfiere tailandese sarà grande anche oggi: per ora Marko ha deciso di concedere più tempo ad Albon, tempo che però il pilota non potrà assolutamente sprecare, a partire da oggi. (agg Michela Colombo)

LA FERRARI SI AGGRAPPA A LECLERC

Per la classifica della Formula 1 relativa al mondiale piloti, alla vigilia del Gp di Spagna, non possiamo non vedere come unica nota lieta all’interno del box Ferrari, la persona e i risultati di Charles Leclerc, fermo alla quarta posizione della graduatoria, sia pure con solo 45 punti messi da parte. Il monegasco infatti, in questo avvio della stagione si sta rivelando unica certezza per Binotto &Co, specie se poi consideriamo i drammatici e sfortunati risultati che ha trovato finora il compagno di squadra Vettel, solo tredicesimo nel mondiale piloti: il tutto pure in un momento di grande difficoltà per il team, che ha a disposizione una macchina affatto competitiva. Da che è iniziato il campionato, la Sf1000 ha dimostrato evidenti lacune rispetto alle rivali: è apparso chiaro fin da subito che la rossa non avrebbe ruggito e che pure sarebbero state ben poche le occasioni che avrebbe potuto fare bene. Ma pure lo stesso Leclerc si è fatto trovare pronto a cogliere tutte le opportunità che la sorte ha in serbo per lui, riuscendo dunque a tenere alto il morale della scuderia, pur nella tempesta. Per il monegasco dopo tutto, in avvio di campionato si contano già due piazzamenti a podio (per un’auto che non pare avere questi risultati nelle corde) e pure in insperato 4^ posto raggiunto settimana scorsa, che come ha detto lo stesso pilota “vale come una vittoria” (vista la gara che si prospettava per la Rossa e il monegasco. Ma non solo: dopo anche l’impresa raggiunta nel Gp del 70° anniversario, sta pesando sempre di più in casa Ferrari la grande freddezza di Leclerc, anche nel reagire ad errori grossolani (come occorso in Stiria). Sarà lui il faro da seguire in casa Ferrari? (agg Michela Colombo)

HAMILTON SEMPRE LEADER

Solo poche ore ci separano al via del Gran Premio di Spagna 2020 sul tracciato di Barcellona e alla vigilia tocca vedere che sta succedendo nella classifica della Formula 1 dedicata ai Mondiali piloti e costruttori: chi oggi sarà in pista da leader indiscusso e cosa accadrà una volta che sventolerà la bandiera a scacchi sull’asfalto del Montmelò? Nella trepidante attesa che si accendano i semafori rossi, ecco che dobbiamo certo segnalare come leader indiscusso della classifica di Formula 1 per il mondiale piloti il nome di Lewis Hamilton: il campionissimo della Mercedes, pur dopo aver lasciato a Max Verstappen il trionfo nel Gp del 70°anniversario solo sette giorni fa, rimane tranquillamente in vetta, forte di 107 punti messi da parte e 30 lunghezze di vantaggio sul primo avversario. Che a sorpresa, alla vigilia della prova di Barcellona non è più il compagno di squadra Bottas (scivolato terzo a quota 73 punti), ma è proprio l’olandese della Redbull che è dunque balzato al secondo gradino del podio con 77 punti. Primo degli ultimi e fermo alla quarta posizione il pilota della Ferrari Charles Leclerc, una delle poche certezze nella scuderia di Mister Binotto, che sta affrontando una delle crisi piò nere della sua storia. Dietro al monegasco, che ha messo da parte 45 punti, ecco che troviamo la prima delle McLaren, guidata da Lando Norris, con 38 punti, mentre è sesta la Redbull di Alexander Albon, a quota 36 punti. Seguono invece nella top ten di fila le due Racing Point di Stroll e Perez, mentre Ricciardo e Ocon chiudono l’elenco: fuori ancora una volta Sebastian Vettel che con la Ferrari ha raccolto finora solo 10 punti, validi appena per la 13^ piazza della graduatoria.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

Anche in vista del Gran Premio di Spagna 2020 a Barcellona, ecco che in vetta alla classifica della Formula 1 per il Mondiale costruttori la musica non cambia. Dopo le prime 4 gare della stagione, il team leader indiscusso rimane ancora una volta la Mercedes, ora forte di ben 180 punti, Ha però recuperato un poco terreno anche in questa graduatoria la Redbull, sempre seconda con 113, mentre arranca al terzo gradino del podio la Ferrari con 55 punti, trascinata praticamente solo da Leclerc negli ultimi appuntamenti. Ha perso il podio di un soffio, dopo il Gp del 70°anniversario la McLaren, ora quarta ma a due lunghezze dalla rossa: il quinto posto è invece della Racing Point fresca di penalizzazione. Proseguendo nella classifica della Formula 1 vediamo poi per le scuderie Renault con 36 punti e AlphaTuauri, ferma a 14: chiudono la lista Alfa Romeo e Haas, con rispettivamente due e un punto, ed è sempre a quota 0 la Williams.

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI

1. Lewis Hamilton (Mercedes) 132
2. Max Verstappen (Redbull) 95
3. Valtteri Bottas (Mercedes) 89
4. Charles Leclerc (Ferrari) 45
5. Alexander Albon (Red Bull) 40
5. Lance Stroll (Racing Point) 40
7. Lando Norris (McLaren) 39
8. Sergio Perez (Racing Point) 32
9. Carlos Sainz (McLaren) 23
10. Daniel Ricciardo (Renault) 20
11. Sebastian Vettel (Ferrari) 16
11. Esteban Ocon (Renault) 16
13. Pierre Gasly (Alpha Tauri) 14
14. Nico Hulkenberg (Racing Point) 6
15. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 2
16. Daniil Kvyat (Alpha Tauri) 2
17. Kevin Magnussen (Haas) 1

MONDIALE COSTRUTTORI

1. Mercedes 221
2. Red Bull 135
3. Racing Point 63
4. McLaren 62
5. Ferrari 61
6. Renault 36
7. Alpha Tauri 18
8. Alfa Romeo 2
9. Haas 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA