CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale piloti, costruttori: Mercedes campione, Hamilton quasi

- Claudio Franceschini

Classifica Formula 1: Mondiale piloti e costruttori dopo il Gp Emilia Romagna 2020. A Imola Lewis Hamilton avanza a +85 su Valtteri Bottas, la Mercedes è già campione del mondo (7^ volta).

Formula 1 Hamilton
Diretta Formula 1: Lewis Hamilton (Foto LaPresse)

CLASSIFICA FORMULA 1: MERCEDES CAMPIONE, HAMILTON QUASI

Incredibile epilogo del Gp Emilia Romagna 2020: qui analizziamo la classifica di Formula 1 che parla sempre più in favore di Lewis Hamilton. L’inglese si prende vittoria e giro veloce e allunga su Valtteri Bottas, ora distante 85 punti: una sentenza quando mancano quattro gare al termine della stagione, ma se non altro il finlandese blinda il suo secondo posto nei confronti di Max Verstappen, che lo aveva sorpassato per la piazza d’onore ma è stato tradito da uno pneumatico, che gli causa gli 0 punti. Al terzo posto, la conferma per un Daniel Ricciardo che avanza la sua candidatura per il quarto posto in classifica: l’australiano della Renault vince il duello diretto – in pista – e a distanza con Charles Leclerc, nuovamente brillante ma quinto e dunque ancora con punti persi; riscatto delle due McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris che ottengono punti per la classifica costruttori (ufficialmente vinta dalla Mercedes per il settimo anno consecutivo), dove invece la Ferrari fa qualche passo ma non con Sebastian Vettel, a lungo quarto e quinto ma poi fuori dalla top ten dopo la sosta. Sergio Perez salva la giornata della Racing Point ma la Rossa guadagna punti su tutte le squadre che si giocano la quarta piazza, a punti va anche l’Alfa Romeo con la straordinaria rimonta sia di Antonio Giovinazzi che di Kimi Raikkonen, grande beffa per George Russell che avrebbe potuto portare i primi punti alla Williams ma è uscito di scena per incidente. Nuovo disastro di Lance Stroll, controfigura del brillante pilota di inizio stagione. (agg. di Claudio Franceschini)

LEWIS E LE MERCEDES FANNO IL VUOTO

Guardando la classifica di Formula 1 in vista del Gp Emilia Romagna 2020, la sproporzione tra Lewis Hamilton, la Mercedes e il resto del gruppo è clamorosamente evidente come si può facilmente verificare facendo due conti. Parliamo prima dei costruttori: alla Mercedes bastano 11 punti per portare a casa l’ennesimo titolo (sarebbe il settimo consecutivo), il che significa che servirebbe che anche solo uno dei due piloti non andasse oltre il quarto posto a Imola, oppure che arrivino entrambi al traguardo quinto e sesto per avere ragione della Red Bull. Hamilton, come detto, non può ancora festeggiare il titolo mondiale, ma per un’inezia: se facesse 26-0 nei confronti di Bottas gli mancherebbe poi un solo punto, eventualmente due su Max Verstappen dovesse arrivare secondo nel Gp Emilia Romagna 2020. Non solo: i punti a disposizione, contando ovviamente anche quello addizionale per il giro veloce in gara, sono 130 e questo vuol dire che l’attuale quarto della classifica di Formula 1, che è Daniel Ricciardo, non solo non può più vincere il Mondiale ma addirittura, dovesse prendere tutto il bottino disponibile con Hamilton inchiodato a zero, arriverebbe comunque a -46 dall’inglese. Incredibile davvero: da questo punto di vista, enorme merito a Verstappen che è l’unico pilota a tenere testa alle due Mercedes, riuscendo a mettere Bottas dietro di sé in cinque occasioni e a fare lo stesso con Hamilton quando ha vinto a Silverstone 2, o se preferite il Gp del 70° anniversario, unica gara vinta dall’olandese nel 2020. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SULLE SECONDE GUIDE

Volendo approfondire la nostra analisi sulla classifica di Formula 1, quando siamo vicini al Gp Emilia Romagna 2020, possiamo fare un focus sulle seconde guide: in particolare i secondi piloti dei top team, perché la situazione appare piuttosto chiara e condivisa. Ovvero, c’è una grande differenza tra i piloti che li precedono in classifica e loro: abbiamo già detto di come Charles Leclerc abbia 57 punti più di Sebastian Vettel, in Ferrari il monegasco ha ottenuto l’80,6% dei punti messi insieme dalla Rossa e si tratta chiaramente di un dato incredibile – soprattutto perché Vettel resta pur sempre un quattro volte campione del mondo. Sfigura però nettamente anche Alexander Albon, che dopo il primo podio in carriera (al Mugello) non ne ha azzeccata una: il thailandese ha ben 98 punti meno di Max Verstappen, il quale invece continua a crescere e ha infilato nove podi stagionali (in 12 gare, e nelle altre tre si è ritirato) ma anche e soprattutto il 71,7% dei punti della Red Bull. Per Esteban Ocon è -40 da Daniel Ricciardo: in Renault la proporzione è semplice, l’australiano ha il 66,7% dei punti complessivi della scuderia. Infine la Mercedes: Valtteri Bottas come detto è a -77 da Lewis Hamilton, il suo problema è più ampio del solo fatto di avere l’inglese come compagno di squadra ma intanto la produzione del leader della classifica di Formula 1 sul totale delle Frecce d’Argento corrisponde al 57,5%. Non tantissimo, ma anche Bottas guida quel missile… (agg. di Claudio Franceschini)

VERSO IL GP EMILIA ROMAGNA 2020

La classifica di Formula 1 verso il Gran Premio d’Emilia Romagna 2020 ci consegna un Lewis Hamilton davvero vicino a scrivere nuovamente la storia: leader incontrastato con 256 punti, l’inglese è ormai ad un passo dal settimo titolo mondiale con il quale aggancerebbe Michael Schumacher, dopo averlo già sorpassato per numero di gare vinte. Un dominio fatto e finito quello di Hamilton e della Mercedes, che hanno lasciato le briciole agli avversari: basti pensare che il primo in classifica piloti ha vinto 8 Gran Premi su 12 disputati, e che le Frecce d’Argento si sono invece assicurate 10 vittorie. Due sono dunque di Valtteri Bottas, che però paga un grande ritardo: il finlandese ha 77 punti da recuperare, se oggi ci fosse un 26-0 a favore di Hamilton il discorso non sarebbe aritmeticamente chiuso ma soltanto per un punto, il che riassume ancora meglio quello di cui stiamo parlando (dopo l’Emilia Romagna mancheranno 4 gare). A Imola vedremo poi se Max Verstappen riuscirà a impensierire Bottas per il secondo posto nel Mondiale piloti; per quanto riguarda la classifica di Formula 1 guardando ai costruttori, le prime due posizioni sono cristallizzate con Mercedes e Red Bull, affascinante duello per la terza piazza con Racing Point, McLaren e Renault racchiuse in 6 punti e la Ferrari che spera ancora di tornare in corsa, e potrebbe farlo con un finale di stagione in ascesa.

CLASSIFICA FORMULA 1: VERSO IL GP EMILIA ROMAGNA 2020

Studiando meglio la classifica di Formula 1 a poche ore dal Gp Emilia Romagna 2020, possiamo parlare anche della Ferrari: la Rossa ha già dato appuntamento al 2022 per la vera competitività, ma questo non significa che queste gare e il prossimo campionato saranno buttate via. Anzi: il quarto posto di Charles Leclerc all’Estoril ci ha detto che almeno lui potrebbe chiudere in crescendo la stagione, il monegasco si è ripreso il quinto posto nella classifica piloti e insidia Daniel Ricciardo, che comunque insieme alla Renault ha avuto una crescita esponenziale. Discorso diverso per Sebastian Vettel, alle ultime cinque gare con la Ferrari: dispiace davvero vedere il tedesco così in basso in classifica, i suoi punti sono 18 e dunque ben 57 meno di Leclerc. Dopo il decimo posto nel Gp del Portogallo il quattro volte campione del mondo è stato abbastanza critico con la sua scuderia, parlando di una diversità di trattamento nelle due monoposto; difficile che si possa trattare solo di quello, ma intanto tra poco arriverà un’altra occasione di riscatto con il Gp Emilia Romagna 2020 e sarà interessante scoprire se a Vettel sarà rimasto almeno un po’ di orgoglio per provare a tornare nelle prime posizioni di una gara di Formula 1.

MONDIALE PILOTI

1. Lewis Hamilton (Mercedes) 282

2. Valtteri Bottas (Mercedes) 197

3. Max Verstappen (Red Bull) 162

4. Daniel Ricciardo (Renault) 95

5. Charles Leclerc (Ferrari) 85

6. Sergio Pérez (Racing Point) 82

7. Lando Norris (McLaren) 69

8. Carlos Sainz (McLaren) 65

9. Alexander Albon (Red Bull) 64

10. Pierre Gasly (Alpha Tauri) 63

11. Lance Stroll (Racing Point) 57

12. Esteban Ocon (Renault) 40

13. Daniil Kvyat (Alpha Tauri) 26

14. Sebastian Vettel (Ferrari) 18

15. Nico Hulkenberg (Racing Point) 10

16. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 4

16. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 4

18. Romain Grosjean (Haas) 2

19. Kevin Magnussen (Haas) 1

 

MONDIALE COSTRUTTORI

1. Mercedes 479

2. Red Bull 226

3. Renault 139

4. Racing Point (-15) 134

5. McLaren 130

6. Ferrari 103

7. Alpha Tauri 89

8. Alfa Romeo 8

9. Haas 3

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA