CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale Piloti e Costruttori: Hamilton ora a -8 da Verstappen!

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1: Mondiale Piloti e Costruttori dopo il Gp Gran Bretagna 2021 a Silverstone. Incidente Hamilton-Verstappen al primo giro, vince Lewis che ora è a -8 dall’olandese.

Verstappen Hamilton Formula 1
Formula 1: Verstappen e Hamilton (Foto LaPresse)

CLASSIFICA FORMULA 1: HAMILTON RICUCE SU VERSTAPPEN

La classifica di Formula 1 dopo il Gp Gran Bretagna 2021 incorona Lewis Hamilton, che con la vittoria (il giro veloce glielo toglie all’ultimo Sergio Pérez) torna a far sentire il fiato sul collo a Max Verstappen, che fa 0 e ora ha solo 8 punti di vantaggio. Gara segnata ovviamente dall’incidente al primo giro tra i due grandi rivali: l’olandese va a sbattere contro le barriere (sta bene, ma si faranno ovviamente esami), il britannico dopo la bandiera rossa deve scontare 10 secondi di penalità che sceglie di far scorrere al box, andando a montare gomma bianca per provare la rimonta su Leclerc. Il sorpasso avviene a due giri dal termine, ma mentre Hamilton vola a vincere l’altra Mercedes di Valtteri Bottas non riesce mai ad avvicinarsi al monegasco (autore di una grande prova) mostrando ancora una volta tante crepe nella sua stagione. Nella classifica di Formula 1 spicca ancora una volta la solidità della McLaren, del sempre vispo Lando Norris ma stavolta anche di Daniel Ricciardo; bene Carlos Sainz che rimonta e porta punti importanti alla Ferrari per i costruttori, discrete le prove di Lance Stroll, Pierre Gasly (almeno finchè ha forato, uscendo dai punti) e Esteban Ocon che sono sempre attesi a fare qualcosa in più, mentre continua a fare bene Fernando Alonso e oggi invece è stato disastroso Sebastian Vettel che non ha nemmeno terminato la gara dopo essere stato a lungo penultimo, mentre Sergio Pérez stava lottando per l’ottavo posto ma è stato richiamato ai box per un altro pit stop, consentendo così a Yuki Tsunoda e l’Alpha Tauri di prendersi un punticino. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SULLA FERRARI

Capire se il bicchiere sia mezzo pieno oppure mezzo vuoto potrebbe essere l’argomento principale circa l’andamento della Ferrari nella classifica Formula 1 in questa stagione 2021. Per farla breve, potremmo dire che il bicchiere è mezzo pieno pensando alla situazione disastrosa dell’anno scorso, anche se naturalmente per la Ferrari essere quarta con meno della metà dei punti della scuderia al comando (la Red Bull in questo caso) non può certamente essere considerato un dato soddisfacente. I numeri ci parlano di 122 punti dopo i primi nove Gran Premi; l’anno scorso la Ferrari ne aveva conquistati 131 in ben 17 GP complessivi, la differenza è certamente notevole anche se questa piccola rinascita non può ancora bastare per essere del tutto soddisfatti. Andando più nel dettaglio, possiamo notare che Carlos Sainz ha già surclassato Sebastian Vettel, con 60 punti contro i 33 del tedesco in tutto lo scorso Mondiale, mentre Charles Leclerc nel confronto con sè stesso del 2020 per ora insegue ancora, con 62 punti contro 98. L’obiettivo sarebbe lottare con la McLaren per il terzo posto: i britannici sono a +19, vicini ma non vicinissimi. Sarà un obiettivo credibile per la Ferrari? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA SFIDA PER IL TERZO POSTO

Attira sicuramente l’attenzione per quanto riguarda la classifica Formula 1 la sfida a tre fra Sergio Perez, Lando Norris e Valtteri Bottas, che si contendono il terzo posto del Mondiale Piloti e anche qualcosa in più. Per Perez, nell’anno in cui Max Verstappen sta battendo Lewis Hamilton, è fondamentale restare davanti a Valtteri Bottas per dimostrare che è stata giusta la scelta da parte di Chris Horner di affidarsi a lui come spalla dell’olandese. D’altro canto, Bottas potrebbe giocarsi il proprio futuro in questo duello: se il finlandese facesse meglio nel suo duello con Perez di quanto Hamilton fa con Verstappen, potrebbe rimanere ancora alla Mercedes nella prossima stagione respingendo l’assalto di George Russell, altrimenti la missione si farebbe praticamente impossibile per lui, nonostante il sostegno molto netto da parte dello stesso Hamilton. In questa sfida tuttavia c’è anche il terzo incomodo Norris, che in questo momento è appunto quarto tra Perez e Bottas: Lando finora è nettamente il migliore tra chi non dispone di Red Bull o Mercedes, chissà se riuscirà a tenere il passo dei due rivali per tutta la stagione… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERSO IL GP GRAN BRETAGNA 2021

La classifica Formula 1 fa sempre più pensare che il 2021 possa essere l’anno giusto per la “rivoluzione” da parte di Max Verstappen e della Red Bull, che sono pronti a porre fine al dominio incontrastato di Lewis Hamilton e della Mercedes nelle ultime stagioni. Il cammino è ancora lungo, ma il Gp Gran Bretagna 2021 potrebbe essere uno snodo fondamentale, dal momento che Silverstone ha spesso esaltato le qualità del padrone di casa Hamilton, che di conseguenza ha bisogno di accorciare le distanze da un Verstappen altrimenti pronto a lanciare definitivamente la fuga, grazie alla doppietta di vittorie consecutive in Austria che ne hanno cementato un vantaggio che adesso è piuttosto importante nella classifica Formula 1 del Mondiale Piloti, che infatti vede l’olandese della Red Bull al comando con 185 punti e ben 33 lunghezze di vantaggio su Hamilton.

Il margine inizia ad essere molto significativo e l’inglese deve evitare che si allarghi ancora di più, mentre la certezza è che il Mondiale Piloti sarà una lotta a due tra Verstappen e Hamilton, dal momento che per il terzo posto in classifica bisogna scendere già a quota 104 punti con Sergio Perez, che guida un terzetto piuttosto ravvicinato, che comprende anche Lando Norris a quota 101 e Valtteri Bottas, che è invece quinto con 93 punti.

CLASSIFICA FORMULA 1: LA NOVITÀ DI SILVERSTONE E FOCUS COSTRUTTORI

Una importante novità caratterizza il Gp Gran Bretagna 2021 per quanto riguarda la classifica Formula 1: a Silverstone infatti ha debuttato la Sprint Race per le qualifiche, che ha assegnato anche una piccola manciata di punti, cioè per la precisione tre al vincitore Verstappen, due al secondo Hamilton e uno al terzo Bottas. Non saranno certo questi punti a cambiare la situazione, ma Hamilton e la Mercedes dovranno cercare di ottenere il massimo, perché non hanno più la possibilità di sbagliare. Anche la classifica del Mondiale Costruttori di Formula 1 è infatti molto chiara in questo momento, con la Red Bull saldamente al comando grazie a 289 punti e la Mercedes che insegue a quota 245, cioè con 44 lunghezze di ritardo dalle ‘lattine’ (i 33 che separano Verstappen e Hamilton più gli 11 di vantaggio di Perez su Bottas). La McLaren sembra che stia consolidando la propria terza posizione con 141 punti, ma la Ferrari non è ancora tagliata fuori. Maranello ha 122 punti, frutto di due bottini quasi identici per Charles Leclerc e Carlos Sainz, che infatti troviamo nella classifica del Mondiale Piloti rispettivamente a quota 62 e 60 punti, il monegasco sesto e lo spagnolo settimo.

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI
1. Max Verstappen (Red Bull) 185
2. Lewis Hamilton (Mercedes) 177
3. Lando Norris (McLaren) 113
4. Sergio Pérez (Red Bull) 104
5. Valtteri Bottas (Mercedes) 108
6. Charles Leclerc (Ferrari) 80
7. Carlos Sainz (Ferrari) 68
8. Daniel Ricciardo (McLaren) 44
9. Pierre Gasly (Alpha Tauri) 39
10. Sebastian Vettel (Aston Martin) 30
11. Fernando Alonso (Alpine) 26
12. Lance Stroll (Aston Martin) 18
13. Esteban Ocon (Alpine) 14
14. Yuki Tsuonda (Alpha Tauri) 10
15. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 1
16. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 1

MONDIALE COSTRUTTORI
1. Red Bull 289
2. Mercedes 285
3. McLaren 163
4. Ferrari 148
5. Alpha Tauri 49
6. Aston Martin 48
7. Alpine 40
8. Alfa Romeo 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA