CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale Piloti e Costruttori: Hamilton vola e blinda il titolo

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1, il Mondiale Piloti e Costruttori dopo il Gp Russia 2019 a Sochi. Lewis Hamilton infligge un duro colpo alla Ferrari e a Valtteri Bottas, tornando a vincere e allungare.

Hamilton Formula 1
Formula 1: Lewis Hamilton (Foto LaPresse)

La classifica di Formula 1 dopo il Gp Russia 2019 ci consegna un Lewis Hamilton ormai campione del mondo: il britannico torna a vincere dopo la tripletta della Ferrari e piazza un allungo sostanzialmente decisivo su tutti gli avversari, a cominciare da Valtteri Bottas che se non altro difende il secondo posto. Tuttavia il vantaggio di Hamilton adesso diventa di 72 punti, con Charles Leclerc che stacca Max Verstappen diventando terzo solitario ma si trova a -106 dal leader della classifica piloti. Colpo duro per Sebastian Vettel, ritiratosi a metà gara quando era in corsa per vincere: il tedesco adesso è a 18 punti dal quarto posto di Max Verstappen, mentre Alexander Albon continua a scalare la classifica al pari delle due McLaren, che fanno un ottimo risultato per il quarto posto nel Mondiale costruttori. A proposito: la Mercedes torna a volare e infligge oggi ben 28 punti di margine alla Ferrari, sulla quale guadagna anche la Red Bull sia pure con appena 7 punti. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PADRONE DI CASA

Parlando della classifica Formula 1 in vista del Gran Premio di Russia, ci sembra normale approfondire la situazione di colui che a Sochi è il padrone di casa, cioè il russo Daniil Kvyat della Toro Rosso. Nella stagione di Kvyat la perla è stato naturalmente il terzo posto nel Gran Premio di Germania ad Hockenheim, una gara caratterizzata dal maltempo che ha stravolto le gerarchie. Kvyat è stato bravo ad approfittarne portando a casa un podio e 15 punti pesantissimi sia per sé stesso sia per tutta la Toro Rosso. Si tratta di quasi la metà del bottino complessivo stagionale per il pilota russo, che infatti troviamo a quota 33 punti nella classifica del Mondiale Piloti. Per il resto, le migliori prestazioni di Kvyat sono stati i due settimi posti ottenuti a Montecarlo e Spa Francorchamps, a conferma di un buon feeling con i circuiti storici della Formula 1. In casa invece che cosa potrà fare Daniil Kvyat? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LECLERC STA DOMINANDO

Prendetelo come un gioco, perché naturalmente la classifica Formula 1 emette i suoi verdetti sulla totalità della stagione, tuttavia si deve osservare che Charles Leclerc ha fatto più punti di Lewis Hamilton a partire dal Gran Premio d’Austria in poi, dunque nelle ultime sette gare che sono state disputate in questa stagione 2019. Per la precisione, i numeri ci dicono che a partire da Zeltweg Leclerc ha ottenuto un totale di 113 punti contro i 109 di Hamilton e questo nonostante l’errore che ha messo fuori gioco Charles a Hockenheim, senza il quale naturalmente il monegasco della Ferrari avrebbe fatto ancora meglio. Al di là di questo, il concetto è comunque chiaro e indica la notevole crescita della Ferrari in un Mondiale nato male, ma che almeno potrebbe riservare adesso altre soddisfazioni nella sua parte conclusiva, dopo la tripletta di vittorie consecutive già arrivate per il Cavallino Rampante da Spa in poi, anche se rovesciare le gerarchie complessive sarà davvero difficile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA CLASSIFICA PRIMA DEL GP RUSSIA

La classifica Formula 1, in vista del Gp Russia 2019 che oggi si svolgerà a Sochi, ha un aspetto molto chiaro, ma che fornisce comunque spunti stuzzicanti. La Mercedes infatti è saldamente al comando nel Mondiale Costruttori così come Lewis Hamilton domina il Mondiale Piloti, di conseguenza i verdetti finali sembrano già acquisiti, tuttavia la grande crescita della Ferrari negli ultimi Gran Premi ci fornisce spunti molto interessanti. La classifica Piloti di Formula 1 vede dunque Hamilton al primo posto con 296 punti e un margine molto ampio sul compagno di squadra Valtteri Bottas, secondo a quota 231. Grande battaglia poi per il terzo posto e magari anche per insidiare la piazza d’onore al finlandese: Charles Leclerc e Max Verstappen sono appaiati a quota 200 punti, mentre Sebastian Vettel è quinto ma vicinissimo al monegasco e all’olandese con i suoi 194 punti. Certo, è una battaglia per le posizioni d’onore dietro Hamilton, ma si annuncia comunque rovente.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

Con Hamilton e Bottas ai primi due posti fra i Piloti, è logica conseguenza descrivere adesso il totale dominio Mercedes nella classifica Costruttori di Formula 1. Stoccarda infatti guida con ben 527 punti, la risalita Ferrari ha portato Maranello a 394 punti, la distanza sembra comunque eccessiva per ipotizzare ribaltoni nel finale della stagione. La Ferrari se non altro sembra avere ipotecato almeno la piazza d’onore nel duello con la Red Bull, terza a quota 289 punti, che paga il fatto di non avere una spalla all’altezza di Verstappen. Alle spalle delle tre scuderie dominanti, i numeri sono nettamente inferiori per tutti gli altri team. La McLaren è favorita per il prezioso quarto posto con i suoi 89 punti, ma siamo già davvero in una dimensione completamente differente rispetto ai tre top team. La lotta qui può comunque essere interessante per ogni singola posizione, che porterà a premi diversi per le scuderie alla fine del Campionato.

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI

1. L Hamilton 321

2. V Bottas 249

3. C Leclerc 215

4. M Verstappen 212

5. S Vettel 194

6. P Gasly 69

7. C Sainz 64

8. A Albon 52

9. L Norris 35

9. S Perez 35

11. D Ricciardo 34

11. N Hulkenberg 34

13. D Kvyat 33

14. K Raikkonen 31

15. L Stroll 19

16. K Magnussen 18

17. R Grosjean 8

18. A Giovinazzi 4

19. R Kubica 1

20. G Russell 0

MONDIALE COSTRUTTORI

1. Mercedes 570

2. Ferrari 409

3. Red Bull 311

4. McLaren 99

5. Renault 68

6. Toro Rosso 55

7. Racing Point 54

8. Alfa Romeo 35

9. Haas 28

10. Williams 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA