Classifica Giro d’Italia 2022/ Maglia rosa Juan Pedro Lopez: non cambia nulla

- Mauro Mantegazza

Classifica Giro d’Italia 2022: la maglia rosa è sempre di Juan Pedro Lopez, la 10^ tappa Pescara-Jesi si risolve in volata e non cambia le cose nelle prime posizioni della graduatoria.

Giro Lopez
Giro d'Italia 2022: Juan Pedro Lopez maglia rosa, ma oggi... (Foto LaPresse)

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022: JUAN PEDRO LOPEZ RESTA MAGLIA ROSA

L’arrivo in volata di Jesi non cambia la classifica del Giro d’Italia 2022: la maglia rosa resta saldamente sulle spalle di Juan Pedro Lopez, che secondo i pronostici non avrebbe dovuto superare la giornata del Blockhaus come primo in classifica e invece, dopo aver centrato l’impresa, si prende un altro giorno con la maglia rosa indosso e dunque la porterà anche domani, con speranze fondate (visto il percorso) di arrivare al fine settimana da primo nella classifica del Giro d’Italia 2022.

La vittoria di Biniam Girmay, che ha vinto la volata su Mathieu Van der Poel, come detto non cambia nulla: comanda sempre Juan Pedro Lopez con 12 secondi su Joao Almeida, poi 14 su Romain Bardet e 15 su Richard Carapaz. La maglia ciclamino la indossa Arnaud Démare, quella azzurra riservata al migliore scalatore è sempre di Diego Rosa che l’ha strappata a Bouwman ieri, mentre quella bianca sarebbe di Lopez che però la “presta”, dovendo giustamente indossare la maglia rosa, ad Almeida che ovviamente spera di poter fare presto cambio. (agg. di Claudio Franceschini)

PARLA LA MAGLIA ROSA

Siamo onesti, in pochi immaginavano di vedere Juan Pedro Lopez ancora in maglia rosa come leader della classifica del Giro d’Italia 2022 dopo il Blockhaus, ma l’impresa è riuscita e comprensibilmente lo spagnolo della Trek-Segafredo ne è molto felice. Ecco cosa aveva affermato Juan Pedro Lopez Perez nella conferenza stampa dopo l’arrivo in salita abruzzese: “Ho messo il piede a terra a 8 km dall’arrivo. Dopo quell’incidente mi sono concentrato sulla difesa della Maglia Rosa, salendo del mio passo e alla fine sono felicissimo di essermi guadagnato un altro giorno in testa alla classifica generale. Mi sentivo bene ma non sono stato fortunato.

Il mio sogno era difendere questa leadership ed è diventato realtà”. Se tutto andrà bene, Lopez potrebbe resistere almeno fino al weekend, anche se il vantaggio è troppo risicato per fare calcoli. Juan Pedro Lopez è il diciassettesimo ciclista spagnolo a vestire la maglia rosa nella storia del Giro d’Italia, ma il più giovane di sempre ed anche il primo dopo un certo Alberto Contador nel giorno del trionfo finale del Pistolero nel 2015. A proposito di leggende del ciclismo: Miguel Indurain è il corridore spagnolo con più giorni in maglia rosa, ben 29. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OGGI POTREBBE MUOVERSI…

La classifica del Giro d’Italia 2022 è cambiata drasticamente sul Blockhaus: non è cambiato a dire il vero il leader, perché resta sempre in maglia rosa un ottimo Juan Pedro Lopez, ma alle spalle del giovane spagnolo della Trek-Segafredo è cambiato praticamente tutto. Innanzitutto i nomi, perché ben sei dei corridori che erano nella top 10 della classifica generale del Giro d’Italia 2022 domenica mattina non lo erano più dopo il Blockhaus, sostituiti da altrettanti nomi nuovi. Tra gli “scomparsi” ci sono anche due teorici big quali Wilco Kelderman e soprattutto Simon Yates, quindi queste sono già notizie di notevole significato nell’economia della corsa.

Sono invece entrati nelle posizioni di spicco tanti altri nomi molto attesi: Joao Almeida, Romain Bardet, Richard Carapaz, Jai Hindley, Mikel Landa e il nostro Domenico Pozzovivo sono infatti coloro che hanno guadagnato di più sul Blockhaus e sono naturalmente tutti corridori in grado di essere protagonisti per l’intero Giro d’Italia 2022. Si sono ridotti anche i distacchi, perché i big si sono tutti avvicinati alla maglia rosa Lopez: i primi sette sono addirittura tutti racchiusi in appena 29”, quindi potrebbero esserci novità già oggi nella decima tappa Pescara-Jesi, perché sui Muri marchigiani non sono da escludere sorprese, magari con distacchi ridotti ma che andrebbero comunque a cambiare una classifica così corta.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022: IL BORSINO DEI BIG

Approfondiamo allora l’analisi della situazione in classifica al Giro d’Italia 2022. Innanzitutto rendiamo onore a Juan Pedro Lopez che ha saputo conservare la maglia rosa mentre gli altri protagonisti della fuga sull’Etna sono tutti affondati. Le qualità dello spagnolo sono sempre più evidenti, anche se per lui resistere fino a Verona dovrebbe essere un sogno proibito. I tre uomini che sono sembrati avere qualcosa di più in salita sono Romain Bardet, Richard Carapaz e Mikel Landa, che dunque potremmo mettere in prima fila in un Giro d’Italia 2022 che soprattutto nella terza settimana sarà ancora ricchissimo di grandi montagne.

Joao Almeida tuttavia ha saputo resistere lungo una salita che sembrava averlo messo in difficoltà già dalle prime rampe e quindi resta naturalmente un nome da tenere in grande considerazione, così come il redivivo Jai Hindley, che siamo felici di ritrovare protagonista dopo un 2021 da incubo. Resiste poi Guillaume Martin, che sarebbe tuttavia tre minuti più indietro senza la fuga di Napoli, mentre ci fa molto piacere vedere un Domenico Pozzovivo in grande evidenza, anche se dobbiamo ricordare che sono ancora i “vecchi” (lui e Vincenzo Nibali) i migliori italiani in classifica al Giro d’Italia 2022. Infine giova ricordare che completano la top 10 Emanuel Buchmann e Pello Bilbao, rispettivamente compagni di Hindley e Landa: attenzione quindi pure alle possibili strategie di squadra.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022

1. Juan Pedro Lopez (ESP) in 42h24’08”
2. Joao Almeida (POR) a 12”
3. Romain Bardet (FRA) a 14”
4. Richard Carapaz (ECU) a 15”
5. Jai Hindley (AUS) a 20”
6. Guillaume Martin (FRA) a 28”
7. Mikel Landa (ESP) a 29”
8. Domenico Pozzovivo (ITA) a 54”
9. Emanuel Buchmann (GER) a 1’09”
10. Pello Bilbao (ESP) a 1’22”





© RIPRODUZIONE RISERVATA