Classifica marcatori Serie A/ Capocannoniere: ecco i centrocampisti goleador

- Claudio Franceschini

Classifica marcatori Serie A: Ciro Immobile entra nella 38^ giornata con il titolo di capocannoniere in tasca e una Scarpa d’Oro ormai vinta, ed è a un solo gol dal record di Higuain.

Ciro Immobile gol Lazio Verona lapresse 2020
Classifica marcatori Serie A: Ciro Immobile sempre più capocannoniere (Foto LaPresse)

Nella classifica marcatori di Serie A è interessante notare quali siano i centrocampisti che abbiano segnato più reti: lo scettro appartiene a due calciatori che nelle loro squadre hanno spesso e volentieri avanzato la loro posizione. Lo fa stabilmente Hakan Calhanoglu, che nel post-lockdown è stato devastante: il turco, alla sua terza stagione con il Milan, ha trovato il suo record di gol in Serie A segnandone 9 (il precedente era di 6, nell’annata di esordio) ai quali ha aggiunto lo stesso numero di assist, e contro il Cagliari punterà alla doppia cifra. Straordinario invece Marco Mancosu: vero che ha segnato 9 rigori (e ne ha anche sbagliati due), ma il trentunenne cagliaritano era al primo campionato di Serie A (se si eccettuano le brevi parentesi con gli isolani, ormai oltre 10 anni fa) ed è riuscito a portarsi all’incredibile quota di 14 marcature, peraltro andando a superare il record che aveva timbrato in Serie B o scorso anno, sempre con la maglia del Lecce. Mancosu ha raggiunto i 40 gol con i salentini contando i soli campionati; ha disputato due stagioni in Serie C (o Lega Pro) prima del grande salto ottenuto sul campo con questo club, nella terza divisione aveva garantito 16 gol in due stagioni anche nel Benevento ma quanto realizzato nella classifica marcatori del 2019-2020 resterà sempre come un grande traguardo nella sua carriera. (agg. di Claudio Franceschini)

IMMOBILE: CLASSIFICA MARCATORI E SCARPA D’ORO

Ciro Immobile si appresta a vincere la terza classifica marcatori Serie A in carriera, e per il bomber della Lazio sarà anche l’occasione di festeggiare la Scarpa d’Oro come miglior realizzatore europeo. La classifica viene stilata sulla base del numero di gol segnati moltiplicati per il coefficiente dato al campionato in questione; per esempio Erling Braut Haaland ha segnato un totale di 29 reti ma le prime 16 sono state moltiplicate per 1,5 perché arrivate con la maglia del Salisburgo nella Bundesliga austriaca. Immobile precede di una lunghezza Robert Lewandowski che, giocando in Germania, ha sempre quattro partite in meno rispetto alla concorrenza – il campionato tedesco ha 18 squadre; in terza posizione troviamo Cristiano Ronaldo, dunque grande lustro per la nostra Serie A che ha portato due giocatori sul podio. Leo Messi, il vincitore uscente della Scarpa d’Oro, ha segnato quest’anno “solo” 25 gol, piazzandosi sesto alle spalle anche di Timo Werner e del già citato Haaland. Da segnalare poi che il lockdown ha impedito a Kylian Mbappé e Wissam Ben Yedder di giocarsela: quando la Ligue 1 è stata interrotta i due francesi erano al comando della classifica marcatori con 18 gol a testa, in Olanda invece comandavano Cyriel Dessers e Steven Berghuis con 15 reti. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CAPOCANNONIERE IMMOBILE

Ciro Immobile ha praticamente vinto la classifica marcatori Serie A: il bomber della Lazio si avvicina alla 38^ giornata e potrebbe festeggiare un titolo di capocannoniere che è ormai suo, e che potrebbe anche insignirlo della Scarpa d’Oro con tanto di record di reti per un singolo campionato italiano. Il fatto che questo primato possa essere centrato proprio a Napoli, città in cui Gonzalo Higuain si assestò a quota 36, è particolarmente significativo; ha ormai abdicato Cristiano Ronaldo, staccato di quattro lunghezze essendo rimasto a secco a Cagliari e dopo il rigore sbagliato contro la Sampdoria. Il portoghese comunque potrebbe giocare per diventare il calciatore della Juventus con più reti in un torneo (al momento è alla pari con Felice Borel) ma Maurizio Sarri potrebbe anche decidere di lasciarlo a riposo in vista della Champions League. Tecnicamente il terzo gradino del podio nella classifica marcatori Serie A non è ancora definito: Romelu Lukaku ha due gol di vantaggio su Francesco Caputo che potrebbe ancora sognare l’aggancio, niente da fare invece per Duvan Zapata, Luis Muriel e Joao Pedro che sono a quota 18. Da questo punto di vista però sarà interessante il duello interno alla Dea per il titolo di capocannoniere della squadra.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: COMANDA IMMOBILE

Dunque la classifica marcatori di Serie A è in mano a Ciro Immobile, che festeggerà per la terza volta in carriera questo titolo: l’attaccante della Lazio si è confermato come straordinario realizzatore, vero che 14 di queste reti sono arrivate su rigore ma anche Cristiano Ronaldo (12) si è aiutato dal dischetto. A CR7 resta il primato delle minor gare disputate per raggiungere quota 50 gol in Serie A, e comunque un secondo posto ottimo visto che ha trovato davanti a sé un possibile recordman: a Immobile infatti manca una sola rete per agganciare quanto fatto da Higuain nel 2016, a proposito del Pipita questa per lui è la prima di sei stagioni interne in Serie A nella quale non riuscirà a chiudere in doppia cifra, a meno che non segni una tripletta contro la Roma (ma anche nel suo caso non è affatto certo che Sarri lo utilizzi in una partita che per la Juventus non conta più alcunchè). Da segnalare poi i 14 gol di un Domenico Berardi che si è avvicinato al suo primato personale, così come le 14 marcature dello straordinario Marco Mancosu: anche per lui i rigori sono stati determinanti, ma comunque realizzare 14 gol alla prima stagione in Serie A non è affatto male per il centrocampista del Lecce, che ora può anche pensare di festeggiare una salvezza che, per come si era messa, avrebbe dell’incredibile.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: 38^ GIORNATA

35 gol: Ciro Immobile (Lazio)
31 gol: Cristiano Ronaldo (Juventus)
23 gol: Romelu Lukaku (Inter)
21 gol: Francesco Caputo (Sassuolo)
18 gol: Duvan Zapata (Atalanta), Luis Muriel (Atalanta), Joao Pedro (Cagliari)
16 gol: Andrea Belotti (Torino), Edin Dzeko (Roma)
15 gol: Josip Ilicic (Atalanta)
14 gol: Domenico Berardi (Sassuolo), Marco Mancosu (Lecce), Lautaro Martinez (Inter)
12 gol: Andrea Petagna (Spal), Giovanni Simeone (Cagliari)

© RIPRODUZIONE RISERVATA