Classifica marcatori Serie A/ Capocannoniere Cristiano Ronaldo, Muriel protagonista

- Claudio Franceschini

Classifica marcatori Serie A: Cristiano Ronaldo è capocannoniere entrando nella 24^ giornata, sono 18 i gol del portoghese che ne ha uno più di Romelu Lukaku, in tre in terza posizione.

Ronaldo marcatori
Classifica marcatori Serie A: comanda Cristiano Ronaldo (Foto LaPresse)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: FOCUS SU MURIEL

Un’altra analisi che dobbiamo fare per la classifica marcatori Serie A è quella che riguarda Luis Muriel. Nelle ultime due stagioni, cioè da quando è arrivato all’Atalanta, il colombiano ha finalmente trovato quella continuità che gli aveva impedito di esprimere con costanza le sue straordinarie qualità: ne sono una prova concreta i 32 gol timbrati in 55 partite di campionato, quest’anno sono 14 (21 le apparizioni) e dunque siamo a -4 dall’intera produzione della passata stagione. Con la maglia della Dea Muriel è diventato letale in uscita dalla panchina, cosa che lo rende tra i migliori in rapporto ai minuti giocati; è ancora così, ma a corredo della crescita esponenziale possiamo citare il fatto che in questo campionato abbia sempre segnato quando è partito titolare. Intanto è arrivato a quota 81 reti in Serie A, non è dunque lontano da quota 100 ma nemmeno dalla Top Ten dei migliori marcatori nella storia dell’Atalanta. Il giocatore da raggiungere è Marino Magrin, che ha 50 reti: Muriel è a quota 36 e, considerando che la Dea avrà almeno un’altra partita di Champions League ed è in finale di Coppa Italia, il colombiano potrebbe anche tagliare questo traguardo entro il termine della stagione, in attesa di scoprire se per il 2021-2022 vestirà ancora la maglia della Dea nerazzurra… (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: I NUMERI DI CR7

Parlando della classifica marcatori Serie A, non possiamo fare a meno di citare il capocannoniere Cristiano Ronaldo. Con la doppietta al Crotone, il portoghese si è portato a 18 gol in questo campionato: siamo ancora lontani dal record dello scorso anno (31, ovviamente considerando solo la nostra Serie A) mentre le reti stagionali sono 25, cioè tre meno del suo primo anno alla Juventus e 12 meno di quanto timbrato nel 2019-2010. Per CR7 continua la corsa verso la top ten della storia realizzativa bianconera: intanto con 70 gol in Serie A ha già agganciato la quota bianconera di Paulo Dybala che ha giocato tre stagioni in più con questa maglia, e si trova a -8 dalla Joya nel computo generale. In campionato il decimo marcatore nella storia della Juventus è Guglielmo Gabetto che ha segnato 86 gol, mentre in assoluto troviamo Federico Munerati a quota 114: Ronaldo, che con i bianconeri ha 90 gol contando tutte le competizioni, dovrebbe quindi recuperare rispettivamente 16 e 24 marcature per entrare nei primi dieci di queste speciali classifiche. Francamente sembra complesso che possa arrivarci quest’anno, almeno per quanto riguarda la graduatoria assoluta; vero è anche che il portoghese sta mettendo numeri pazzeschi come suo solito, e allora staremo a vedere… (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: CHE DUELLO IN VETTA!

La classifica marcatori Serie A entra nella sua 24^ giornata con un duello entusiasmante per il titolo di capocannoniere: Cristiano Ronaldo, con la doppietta al Crotone, ha risposto al gol che Romelu Lukaku ha timbrato nel derby e lo ha così sorpassato e staccato nuovamente. Il portoghese della Juventus è primo con 18 gol (in 19 partite), il belga segue a quota 17: minacciano concretamente di essere loro due a giocarsi la classifica marcatori, ma non mancano gli eventuali terzi e quarti incomodi che potrebbero inserirsi nella corsa e renderla ancora più affascinante con cifre ritoccate verso l’alto.

Zlatan Ibrahimovic, quasi a suggellare il duello sempreverde tra le tre grandi d’Italia, occupa la terza posizione con 14 gol; tuttavia lo svedese è rimasto a secco nelle ultime due giornate e così è stato agganciato da Luis Muriel, che con 14 reti ha raggiunto anche Ciro Immobile. Questi tre hanno sicuramente la capacità di portarsi in testa, sfruttando eventuali cali da parte dei due di cui sopra; tutti questi giocatori citati calciano i rigori, anche se Muriel non sarebbe il rigorista ufficiale dell’Atalanta e dunque da questo punto di vista potrebbe pagare dazio. Vedremo comunque in che modo cambierà la classifica marcatori Serie A in questa 24^ giornata, e se Cristiano Ronaldo sarà ancora al comando…

LE ALTRE CURIOSITÀ

Leggendo e scorrendo la classifica marcatori Serie A, scopriamo altre curiosità che vale la pena citare. Intanto l’Inter è l’unica squadra con due giocatori in doppia cifra, perché oltre a Lukaku che lotta per il titolo di capocannoniere abbiamo Lautaro Martinez (doppietta nel derby) a quota 13; poi possiamo dire che, tra chi ha già segnato almeno 10 reti in questo campionato, scopriamo quattro italiani. Di Immobile abbiamo detto, poi ci sono Andrea Belotti, Francesco Caputo e Lorenzo Insigne: i primi tre sono ovviamente delle conferme rispetto a quanto hanno fatto negli anni passati, Insigne invece sta vivendo una stagione di grande intesa con la porta e potrebbe provare a battere il suo record personale in Serie A. La Roma potrebbe portare due giocatori in doppia cifra ma nessuno di loro è un attaccante (anche se Henrikh Mkhitaryan è un giocatore prettamente offensivo), mentre spicca il fatto che né Juventus né Milan abbiano un secondo marcatore degno di nota, perché Federico Chiesa è a quota 6 e Franck Kessié ha segnato 7 gol calciando 6 rigori. Crescere anche da questo punto di vista potrebbe significare avvicinare l’Inter e lo scudetto…

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

18 gol: Cristiano Ronaldo (Juventus)
17 gol: Romelu Lukaku (Inter)
14 gol: Zlatan Ibrahimovic (Milan), Ciro Immobile (Lazio), Luis Muriel (Atalanta)
13 gol: Lautaro Martinez (Inter)
11 gol: Andrea Belotti (Torino), Joao Pedro (Cagliari)
10 gol: Francesco Caputo (Sassuolo), Lorenzo Insigne (Napoli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA