CLASSIFICA MARCATORI SERIE A/ Cr7 vuole attaccare il trono di Ibrahimovic

- Michela Colombo

Classifica marcatori Serie A: alla vigilia delle sfide per la decima giornata di campionato è sempre Zlatan Ibrahimovic il capocannoniere con 10 reti segnate.

Ronaldo esultanza Juventus Ferencvaros lapresse 2020 640x300
Classifica marcatori Serie A - Cristiano Ronaldo (Foto La Presse)

Protagonista annunciato per la classifica marcatori della serie A, specie alla vigilia delle sfide per la 10^ giornata non può che essere Cristiano Ronaldo, che pure oggi sarà chiamato a portare la Vecchia Signora la trionfo nel Derby della Mole contro il Torino. Il lusitano come abbiamo riferito prima, è al momento vice capocannoniere della Serie A, con un tabellino di tutto rispetto che conta 8 gol segnati in appena cinque presenze in campo: per lui due solo due reti per pareggiare i conti con Ibrahimovic e volare in vetta alla classifica. Un obbiettivo che pure parte alla portata di mano (anzi di piede) del bomber juventino, considerato che lo svedese questo fine settimana risulta ancora indisponibile e che questo fine settimana sarà poi impegno speciale per la squadra di Mister Pirlo. Come accennato prima, questa sera si accenderà l’incontro tra Juventus e Torino, sfida ovviamente tra le più sentite della stagione e dove Cr7 sarà protagonista annunciato: non scordiamo poi che sul lusitano ha un certo feeling con lo specchio granata, visto che in 4 precedenti ha firmato ben 3 gol (uno a incontro).

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: IBRA IN VETTA E RONALDO..

Si accendono i riflettori su un nuovo turno del primo campionato italiano e dunque dobbiamo dare un occhio anche a quanto sta accendendo nella classifica di marcatori della Serie A. In vista della decima giornata della prima serie italiana, però vediamo che sono ben poche le sorprese che si attendono in vetta: ancora una volta leader e capocannoniere della Serie A con ben 10 reti segnate è infatti il bomber del Milan Zlatan Ibrahimovic e alle sue spalle gli contende il titolo Cristiano Ronaldo, autore finora di 8 gol in favore della sua Juventus. Sono dunque ancora le due star, i re del gol nel campionato della Serie A: il tutto a dispetto di acciacchi, contagi (entrambi hanno superato anche il Covid-19) e pure la carta d’identità. Pure tra i due oggi solo il secondo avrà l’occasione di migliorare il suo piazzamento nella classifica dei marcatori della Serie A: Ibrahimovic sarà assente annunciato (per infortunio) nella sfida tra Sampdoria e Milan, mentre Cristiano Ronaldo non dovrebbe mancare nella sfida tra la sua Juventus e il Torino, nella giornata di sabato.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: ALLE SPALLE DEI LEADER

Ma chiaramente nella classifica dei marcatori della Serie A i riflettori non sono solo per Zlatan Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo (benchè i due siano bomber di cui è ben difficile non parlare): anzi alle loro spalle sarà lotta furente per salire al terzo gradino del podio. Esaminando la graduatoria vediamo infatti che sono in due ad ampie al terzo piazzamento e dunque Andrea Belotti del Torino e Romelu Lukaku dell’Inter, entrambi a quota 7 gol . Ed entrambi chiamati a dare nuovo spettacolo nel turno di campionato che ci attender questo fine settimana: il bomber granata sarà infatti protagonista nel Derby della Mole oggi ed è al belga che la Benemata si stringerà sempre questa sera per mettere in scacco il Bologna e rosicchiare dunque qualche punto di gran peso. Proseguendo nella classifica dei marcatori della Serie A ecco che meritano i riflettori Joao Pedro, che per il Cagliari ha messo a tabella sei gol in stagione, come pure chi ne ha firmati finora ben 5 ed dunque ad esempio Mkhitaryan della Roma e soriano del Bologna come anche Immobile della Lazio e Caputo per il Sassuolo. Chi di questi oggi riuscirà a guadagnare qualche gradino?

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A (10^ GIORNATA)

10 gol: Ibrahimovic (Milan)

8 gol: Cristiano Ronaldo (Juventus)

7 gol: Lukaku (Inter), Belotti (Torino)

6 gol: : Joao Pedro (Cagliari)

5 gol: Simeone (Cagliari), Lautaro Martinez (Inter), Mkhitaryan (Roma), Caputo (Sassuolo), Quagliarella (Sampdoria), Immobile (Lazio), Soriano (Bologna)

© RIPRODUZIONE RISERVATA