CLASSIFICA MARCATORI SERIE A/ Quagliarella capocannoniere, Zapata secondo

- Mauro Mantegazza

Classifica marcatori Serie A, 38^ giornata: Fabio Quagliarella si laurea capocannoniere del campionato con 26 gol, precede Duvan Zapata e Piatek. Cristiano Ronaldo chiude al quarto posto.

Quagliarella classifica marcatori
Classifica marcatori Serie A (Foto LaPresse)

Fabio Quagliarella ha vinto la classifica marcatori di Serie A: a 36 anni il bomber di Castellammare di Stabia è il capocannoniere del campionato con 26 gol, anche se nelle ultime due giornate è rimasto a secco ha tenuto a distanza tutta la concorrenza. Degli uomini nelle prime posizioni della classifica marcatori ha segnato solo Duvan Zapata, che ha trascinato l’Atalanta in Champions League con la rete numero 23 di un torneo pazzesco: e dire che c’era anche chi aveva storto il naso di fronte alla valutazione di calciomercato per il colombiano. Completa il podio Krzysztof Piatek, certamente il grande colpo a sorpresa di questo campionato; poi Cristiano Ronaldo, quindi abbiamo una bella pattuglia di italiani con Leonardo Pavoletti che ha segnato per la terza giornata consecutiva, e che ha agganciato Dries Mertens, Francesco Caputo e Andrea Petagna a quota 16 reti in un torneo anche per lui davvero positivo. Da segnalare poi il rigore sbagliato da Mauro Icardi contro l’Empoli: per fortuna sua e dei nerazzurri non è stato determinante, ma per l’argentino potrebbe essere l’ultimo atto con la squadra meneghina. (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: CR7 MANCA L’ULTIMA

Tra poco stabiliremo in maniera ufficiale la vittoria della classifica marcatori di Serie A da parte di Fabio Quagliarella; ha invece chiuso in anticipo Cristiano Ronaldo, che dunque mette fine al suo primo campionato italiano con 21 gol in 31 partite. Alla fine il portoghese si è comportato bene: ha sfondato il muro delle 20 reti anche se non è riuscito a diventare lo straniero più prolifico della Juventus in epoca moderna, visto che davanti a lui restano Gonzalo Higuain e David Trezeguet (24) e Paulo Dybala (22). Ronaldo però è il migliore se consideriamo solo gli stranieri al primo anno in Italia, ovviamente con la maglia bianconera; avrebbe potuto segnare di più ma ha avuto un avvio non troppo brillante e poi ha saltato ben sette partite, mancando la parte di stagione che è coincisa con il ritorno della Champions League per gli ottavi di finale. Massimiliano Allegri ha gestito il suo campione anche se all’inizio lo ha fatto giocare sempre; Ronaldo ha assicurato che “al mille per cento” resterà alla Juventus anche per il prossimo anno, e allora sarà davvero interessante scoprire chi lo allenerà. Intanto si prende una giornata di riposo per preparare al meglio gli impegni della nazionale portoghese, con la quale aveva mancato tutta la Nations League in accordo con il suo Commissario Tecnico Fernando Santos. (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: IMMOBILE SALE A 15 GOL

La classifica marcatori di Serie A si muove: in Torino Lazio, la prima partita della domenica, arriva il gol di Ciro Immobile che trova, finalmente, la via della rete dopo un’astinenza durata 49 giorni. Il bomber biancoceleste non poteva che tornare al gol contro la sua ex squadra, con la quale si era laureato capocannoniere: in questo modo sale a quota 15 gol agganciando il suo ex compagno in granata e nella nazionale Andrea Belotti, che invece non riesce a fare un ulteriore passo nella graduatoria. Per i due attaccanti dunque il campionato è terminato: certamente averlo chiuso con 15 gol è qualcosa di positivo per entrambi, anche se lo stesso Immobile ci aveva abituati a ben altre cifre con la maglia della Lazio. Adesso vedremo se Fabio Quagliarella si congederà dalla stagione, ed eventualmente dalla Sampdoria, trovando un’ulteriore rete che si aggiunga alle sue 26 così da fargli vincere ancora più nettamente una classifica marcatori che ha in mano, a meno che come già detto non arrivi un pokerissimo da parte di almeno uno tra Duvan Zapata e Krzysztof Piatek. (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

La classifica marcatori di Serie A sta per essere vinta da Fabio Quagliarella; tuttavia nelle posizioni di rincalzo c’è una bella sfida che va in scena oggi pomeriggio, e cioè quella tra Andrea Belotti e Ciro Immobile che arrivano a Torino Lazio con, rispettivamente, 15 e 14 gol. Sarebbe potuto essere uno spareggio per l’Europa ma ormai i granata non hanno più speranze; Immobile, già laureatosi in passato capocannoniere di Serie A, attraversa una crisi profonda ed è alla peggiore stagione da quando veste la maglia biancoceleste, non segna addirittura dal 7 aprile ed è fuori dalla Top Ten della classifica. Per Belotti invece un campionato in costante ascesa, che non era iniziato bene ma si sta concludendo alla grande; va ricordato che la sfida è affascinante perché il Gallo e Immobile sono stati i titolari della nostra nazionale nel periodo di Giampiero Ventura. Hanno iniziato alla grande, poi i risultati sono andati in calo e anche loro non sono più riusciti a dare il loro contributo; oggi Belotti è fuori dal giro dell’Italia ma Roberto Mancini sicuramente lo tiene ancora in considerazione, e questo finale di 2018-2019 potrebbe aver definitivamente rilanciato le quotazioni dell’attaccante del Torino. (agg. di Claudio Franceschini)

RIVALI DISTANTI

Non ci sono dubbi ormai sul fatto che Fabio Quagliarella sia il vincitore della classifica marcatori di Serie A: in quella che potrebbe essere la sua ultima partita con la maglia della Sampdoria, il bomber difende quattro gol di vantaggio su Duvan Zapata e Krzysztof Piatek e dunque dormi sonni piuttosto tranquilli, considerando appunto che per perdere lo scettro dovrebbe restare a secco contro la Juventus (una delle sue ex) e per contro assistere a una prova da almeno cinque reti da parte del colombiano e del polacco. Non sarebbe stato un problema immediato, ma comunque a Marassi mancherà la sfida diretta contro Cristiano Ronaldo: il portoghese viene risparmiato da Massimiliano Allegri per permettergli di preparare al meglio le partite con la nazionale, dunque CR7 chiude il suo primo campionato di Serie A avendo segnato 21 gol e, ormai è certo, sarà il quarto miglior realizzatore di questo campionato. Adesso non resta che stabilire con quanti gol Quagliarella diventerà capocannoniere della Serie A 2018-2019, perché oggi pomeriggio potrebbe metterne altri in cascina… (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: COMANDA QUAGLIARELLA

La classifica marcatori di Serie A vede sempre al comando Fabio Quagliarella: dopo i due anticipi di ieri che però non vedevano in campo nessuno nelle primissime posizioni (il migliore era Arkadiusz Milik) non si segnalano particolari novità e di conseguenza ricordiamo che il veterano attaccante della Sampdoria è il capocannoniere del massimo campionato a quota 26 gol pur essendo rimasto a secco nell’ultima giornata – contro il Chievo poteva essere l’occasione per allungare – ed è ormai ad un passo dal festeggiare questo prestigioso titolo dei bomber, dal momento che Quagliarella ha ben quattro gol di vantaggio sui più immediati inseguitori Duvan Zapata e Krzysztof Piatek. Quagliarella dunque dovrebbe essere l’erede di Ciro Immobile e Mauro Icardi sul trono di capocannoniere, che l’anno scorso era stato diviso tra l’attaccante della Lazio e quello dell’Inter, protagonisti all’ultima giornata del duello anche per la Champions League. Per Fabio Quagliarella si tratterebbe naturalmente di una soddisfazione enorme, anche perché arriverebbe alla bella età di 36 anni a coronamento di una carriera sempre molto positiva ma di certo mai su livelli di rendimento così alti se si considera che la seconda migliore prestazione di Quagliarella in Serie A erano i 19 gol dello scorso campionato, segnale di una progressione coronata in questo campionato. Fabio invecchiando migliora e salvo clamorosi colpi di scena potrà festeggiare alla grande questo titolo di capocannoniere.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: GLI INSEGUITORI

Il primato nella classifica marcatori di Serie A di Fabio Quagliarella sembra dunque inattaccabile, dal momento che – come abbiamo già ricordato – l’attaccante della Sampdoria ha già 26 gol al proprio attivo, mentre Duvan Zapata e Krzysztof Piatek seguono a quota 22 gol e Cristiano Ronaldo è quarto con 21 reti al proprio attivo. La lotta dunque potrebbe caso mai riguardare le posizioni sul podio virtuale dei migliori marcatori, con Piatek e Zapata che proveranno a prendersi la soddisfazione di precedere CR7, cosa che non succede a molti. Zapata proverà a diventare anche il migliore marcatore della Dea in un singolo campionato di Serie A, primato che per ora appartiene a Filippo Inzaghi con 24 gol nel 1996-1997. Atalanta e Milan per di più sono in corsa per un posto nella prossima Champions League, di conseguenza gli eventuali gol del colombiano e del polacco assumerebbero valore doppio, mentre Quagliarella e Cristiano Ronaldo si affronteranno in un Sampdoria Juventus che – senza più motivazioni di classifica – vivrà proprio del duello tra questi due grandi bomber.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A – PRIME POSIZIONI

26 gol: Fabio Quagliarella (Sampdoria)

23 gol: Duvan Zapata (Atalanta)

22 gol: Krzysztof Piatek (Milan)

21 gol: Cristiano Ronaldo (Juventus)

17 gol: Arkadiusz Milik (Napoli)

16 gol: Francesco Caputo (Empoli), Dries Mertens (Napoli), Leonardo Pavoletti (Cagliari), Andrea Petagna (Spal)

15 gol: Andrea Belotti (Torino), Ciro Immobile (Lazio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA