CLASSIFICA MOTOGP/ Mondiale piloti: Mir si conferma primo, Morbidelli incalza!

- Michela Colombo

Classifica Motogp: la lotta per il Mondiale piloti dopo il Gran Premio di Teruel 2020. Joan Mir allunga su tutta la concorrenza e avvicina il titolo, scalpita ora anche Franco Morbidelli.

MotoGp Joan Mir
Diretta MotoGp: Joan Mir (Foto LaPresse)

Joan Mir resta leader della classifica MotoGp: dopo il terzo posto nel Gp Teruel 2020, secondo appuntamento sul circuito di Aragona, lo spagnolo della Suzuki resiste agli attacchi della concorrenza e anzi guadagna su tutti gli inseguitori. In casa Suzuki non hanno fatto strategia: Alex Rins è giunto secondo confermando la sua crescita, ma Mir grazie ai 16 punti conquistati si porta a quota 137 e amplia non di poco le distanze rispetto a Maverick Vinales, che arriva solo settimo, Fabio Quartararo che è ottavo e soprattutto Andrea Dovizioso, soltanto tredicesimo. Potrebbe ancora succedere di tutto, perché come abbiamo visto questa stagione del Motomondiale è particolarmente “pazza”; tuttavia, si tratta di un duro colpo alle ambizioni di titolo del Dovi e anche di tutti gli altri. Nessuno riesce a trovare continuità, e allora attenzione a Franco Morbidelli: il romano ha vinto la gara e si porta a 112 punti, vale a dire -25 da Mir. Un prossimo 25-0 potrebbe portare all’aggancio, certamente è difficile da pronosticare ma questo ci dice che anche lui intanto è in lizza per prendersi il titolo, staremo a vedere come andranno le cose nei prossimi appuntamenti… (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MOTOGP: LA YAMAHA

Se la vetta della classifica della Motogp del mondiale piloti è in mano alla Suzuki e a Joan Mir, pure è indubbio che alle prime caselle della lista è sempre la Yamaha a dominare. Per la casa giapponese, questa è una stagione veramente importante: tra moto di fabbrica e titolare, su 4 sono due i piloti al podio (Quartararo e Vinales), che pure registrano distacchi minimi dalla vetta. E non solo: pure pesa nella lista il sesto posto di Franco Morbidelli, che si è rivelato pilota di vera fiducia e in evidente crescita in sella alla M1. E’ evidente dunque che la casa giapponese quest’anno ha fatto le cose per bene e a questo punto della stagione e con tali pedine in mano sarebbe bene non farsi sfuggire un titolo iridato che per la prima volta dopo anni non vede già scritto il nome della Honda (e di Marc Marquez). Pure battere la strana inerzia di questa stagione non sarà cosa facile, ma chissà che già oggi la pista di Aragon non ci regali nuove sorprese. (agg Michela Colombo)

MIR IN COPERTINA

Protagonista, certo a sorpresa, nella classifica della Motogp per il mondiale piloti alla vigilia del Gp di Teruel 2020 è senza dubbio il pilota della Suzuki Joan Mir, che pure solo sette giorni fa, sul tracciato di Aragon è diventato nuovo leader iridato. Certo alla vigilia di questa stagione del motomondiale, non erano in molti a pensare che lo spagnolo potesse arrivare così in alto, pur avendo la massima stima per le sue evidenti doti: ma in questo campionato è davvero il colpo di scena a dominare incontrastato e ora abbiamo il pilota della Suzuki al comando. Come abbiamo detto prima, Mir vanta ora in classifica 121 punti, ottenuti però senza mai salire sul primo gradino del podio: nel suo tabellino anzi contiamo due ritiri e tre secondi posti, oltre che un terzo ad Aragon, qui solo sette giorni fa. Completano un quarto posto e un quinto in stiria e Jerez, come pure l’11^ piazzamento a Le Mans: risultati importanti, ma che certo di prima vista non ci fanno pensare a un leader della classifica mondiale. Ma chissà che presto non dovremo ricrederci. (agg Michela Colombo)

ATTENZIONE ALLA CLASSIFICA MOTOGP

In questa domenica dedicata al Gran Premio di Teruel 2020, ecco che ci pare più che mai opportuno ora andare a controllare che sta succedendo nella classifica della Motogp per il Mondiale piloti, in vista di questo importante 11^ appuntamento del Motomondiale, sul tracciato di Aragon. La curiosità è tanta anche perché, a questo punto della stagione, la situazione in graduatoria appare più che mai confusa: anzi si può dire che pure regna ancora l’equilibrio in cima alla lista, dove i distacchi sono minimi benchè i punti finora siano pochi. Lo abbiamo già detto anche in precedenza, analizzando la classifica della Motogp, gp dopo gp: senza un campionissimo come Marc Marquez a dominare, pare che nessuno riesca a prendersi la briga di imporsi in maniera netta nel mondiale piloti e con continuità, con annesso livellamento verso il basso di un po’ tutti i protagonisti. Ma lasciando far parlare solo i numeri, vediamo che alla vigilia del Gp di Teruel 2020 al momento il leader della classifica della Motogp è, a sorpresa, Joan Mir, che ha messo da parte ben 121 punti, pur non avendo mai trovato il primo gradino del podio finora.

CLASSIFICA MOTOGP: ALLE SPALLE DEL LEADER

Come dicevamo, in vetta alla classifica della Motogp e alle spalle del leader del mondiale piloti, alla vigilia del Gran Premio di Teruel 2020 comunque i distacchi sono minimi, tanto che ci aspettiamo nuovo capovolgimenti oggi al traguardo. Dietro a Mir infatti e con 115 punti troviamo al momento Fabio Quartararo, mentre il podio per il momento è completato dal “collega” in Yamaha Maverick Vinles, che pure ha messo da parte 109 punti: esattamente tre in più di Andrea Dovizioso, scivolato al quarto gradino dopo la prima prova ad Aragon. Nella top five ben figura poi Takaaki Nakagami, certo una delle sorprese di questa stranissima stagione della Motogp: il giapponese ha messo da parte 92 punti e dunque ne ha appena 4 in più di Franco Morbidelli, saldo alla sesta piazza, Proseguendo nella top ten della classifica della Motogp troviamo ora di fila anche Alex Rins, Jack Miller, e Pol Espargaro, con Oliveira, eroe in Stiria solo decimo, con 69 punti. Ben lontano, complici anche gli ultimi sfortunatissimi risultati, come la malattia Valentino Rossi, ora solo alla 14^ piazza nella classifica della Motogp con 58 punti a bilancio.

CLASSIFICA MOTOGP: MONDIALE PILOTI

1. Joan Mir (Suzuki) 137
2. Fabio Quartararo (Yamaha) 123
3. Maverick Vinales (Yamaha) 118
4. Franco Morbidelli (Yamaha) 112
5. Andrea Dovizioso (Ducati) 109
6. Alex Rins (Suzuki) 105
7. Takaaki Nakagami (Honda) 92
8. Pol Espargaro (KTM) 90
9. Jack Miller (Ducati) 82
10. Miguel Oliveira (KTM) 79
11. Danilo Petrucci (Ducati) 71
12. Brad Binder (KTM) 67
12. Alex Marquez (Honda) 67
14. Johann Zarco (Ducati) 64
15. Valentino Rossi (Yamaha) 58
16. Francesco Bagnaia (Ducati) 42
17. Iker Lecuona (KTM) 27
18. Cal Crutchlow (Honda) 26
19. Aleix Espargaro (Aprilia) 21
20. Bradley Smith (Aprilia) 12
20. Stefan Bradl (Honda) 12
22. Tito Rabat (Ducati) 10
23. Michele Pirro (Ducati) 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA