CLASSIFICA MOTOGP/ Mondiale Piloti: Dovizioso leader, Vinales-Quartararo a -1!

- Mauro Mantegazza

Classifica MotoGp: nel Mondiale Piloti, che oggi vivrà il Gp Emilia Romagna 2020 a Misano, è al comando Andrea Dovizioso ma regna ancora l’equilibrio.

MotoGp Dovizioso
Diretta MotoGp: Andrea Dovizioso (Foto LaPresse)

Dopo la vittoria di Maverick Vinales nel Gp Emilia Romagna 2020, la classifica di MotoGp assume dei contorni sempre più interessanti e incerti: Andrea Dovizioso rimane in testa nonostante l’ottavo posto, viene beffato Fabio Quartararo che all’ultimo giro viene sorpassato da Pol Espargaro e adesso è addirittura terzo, sorpassato anche da Vinales che entra in corsa per il titolo. Gara ad eliminazione diretta per gli altri: al traguardo sono arrivati solo in 13, tra chi non ci è riuscito figurano anche Jack Miller e Brad Binder, purtroppo Valentino Rossi (che scivola in nona posizione nella classifica MotoGp) ma anche Francesco Bagnaia, che era al comando con la Ducati Pramac. Salgono dunque posizioni Joan Mir con la Suzuki, ottimo secondo, e Miguel Oliveira; punti importanti anche per Alex Marquez – finalmente – male Alex Rins mentre Franco Morbidelli, lui pure autore di uno scivolone, si è riscattato ottenendo un nono posto che può comunque farlo sorridere per come si era messa. Adesso ci sono quattro piloti (Dovizioso, Vinales, Quartararo e Mir) in 4 punti: dopo 7 Gran Premi nessuno è ancora arrivato in tripla cifra e questo la dice lunga sulle possibilità che questo Mondiale MotoGp diventi storico. (agg.di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MOTOGP: CHI SALE E CHI SCENDE

Nella classifica MotoGp, che ci sta finora riservando colpi di scena a ripetizione, è molto facile passare dalle stelle alle stalle (o viceversa) nel giro di un Gran Premio, ma cerchiamo comunque di evidenziare chi è in crescendo e chi invece è in calo. Vogliamo celebrare ad esempio il secondo posto di Francesco Bagnaia nella prima gara di Misano: Pecco è stato sfortunatissimo nella prima parte della stagione, ma aveva già dimostrato il suo valore e non vuole dunque fermarsi a questo primo podio. Domenica scorsa invece il migliore pilota Ktm è stato Pol Espargaro, che però non è andato oltre il decimo posto: per una Casa che aveva vinto due gare nelle prime cinque, è stato un brusco ridimensionamento e il fatto di gareggiare di nuovo a Misano anche oggi potrebbe essere un problema. Per la Yamaha sono in crescendo Franco Morbidelli e Valentino Rossi, mentre sono in calo già da qualche gara sia Fabio Quartararo sia Maverick Vinales, dal momento che entrambi non sono più saliti sul podio dopo la “doppia doppietta” di Jerez. Crisi nera invece per la Honda, evidenziata dal fatto che nelle ultime due gare Alex Marquez ha sempre chiuso fuori dalla zona punti: per il campione in carica della Moto2 è una stagione da incubo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I NUOVI VINCITORI

Parlando della classifica MotoGp, abbiamo già segnalato che uno degli elementi del grande equilibrio della stagione in corso è il dato dei quattro nuovi vincitori, centauri che hanno colto nel 2020 la loro prima vittoria in carriera in MotoGp. Il primo di questi quattro nomi è naturalmente Fabio Quartararo, protagonista assoluto a Jerez con due vittorie consecutive: da allora tuttavia per il francese della Yamaha Petronas sono arrivati un settimo posto a Brno, un ottavo e un tredicesimo posto nelle due gare di Zeltweg e infine il ritiro di domenica scorsa nella prima gara di Misano. C’è stata gloria anche per la Ktm, che infatti ha portato alla prima vittoria in MotoGp sia Brad Binder sia Miguel Oliveira, i quali tuttavia sono saliti sul podio solo nella gara che hanno vinto – Brno per il sudafricano, la seconda in Austria per il portoghese. La continuità è un problema per tutti: lo conferma anche Franco Morbidelli, vincitore domenica scorsa a Misano, che in precedenza aveva raccolto anche un secondo posto, un quinto, ma anche un quindicesimo e due ritiri. Un dato spiega l’equilibrio meglio di tutti: nelle prime sei gare, con 18 posizioni dunque disponibili sul podio, vi sono saliti ben dodici piloti diversi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA CLASSIFICA DI MOTOGP

La classifica MotoGp vive all’insegna dell’equilibrio: al comando c’è Andrea Dovizioso, ma i distacchi sono minimi nonostante oggi il Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini a Misano, che concede il bis del Gp San Marino vinto domenica scorsa da Franco Morbidelli, sia il settimo sui 14 totali in calendario nello strano Mondiale 2020 della MotoGp. Regna l’incertezza, senza Marc Marquez tanti hanno saputo ritagliarsi uno spiraglio di gloria come dimostrano i ben quattro nuovi vincitori nella classe regina, ma nessuno ha trovato la continuità ed è davvero difficile fare previsioni. Meglio allora descrivere la realtà dei numeri: al comando della classifica Piloti della MotoGp abbiamo Andrea Dovizioso, anche se con “soli” 76 punti, che in sei Gran Premi sembrano pochi per essere in prima posizione. Così non è: spartendosi in tanti gloria e soddisfazioni, Dovizioso con un ritmo forse addirittura inferiore a quello delle passate stagioni è al comando davanti a Fabio Quartararo, che di punti ne ha 70 ma ben 50 li aveva conquistati a luglio con la doppia vittoria di Jerez, dopo la quale il giovane talento francese sembra essersi fermato.

CLASSIFICA MOTOGP: LA LOTTA PER IL PRIMATO

Nella classifica MotoGp ci sono addirittura nove piloti nello spazio di meno di 25 punti dal leader Andrea Dovizioso, che possono dunque sperare di chiudere davanti a tutti la doppietta di gare a Misano. Dietro al Dovi e a Quartararo, ecco Jack Miller in terza posizione con 63 punti in sella alla sua Ducati Pramac, mentre Joan Mir grazie al terzo posto conquistato all’ultimo giro della gara di domenica scorsa è salito a quota 60 punti e al quarto posto nella classifica Piloti. Segue un agguerrito terzetto Yamaha con i due piloti ufficiali Maverick Vinales e Valentino Rossi appaiati a quota 58 punti e il vincitore di domenica scorsa a Misano, lo splendido Franco Morbidelli, dietro a loro per una sola lunghezza, dunque settimo a quota 57. Ottavo è Takaaki Nakagami, migliore centauro della Honda in assenza di Marc Maruqez, grazie ai 54 punti raccolti dal giapponese, subito davanti alla Ktm di Brad Binder, nono a quota 53. Chiude la top 10 il portoghese Miguel Oliveira con i suoi 48 punti, che lo collocano appena fuori dal cerchio dei 25 punti da Dovizioso, ma di certo non staccato. Non diciamo che tutti e dieci questi piloti abbiano davvero speranze di vincere il Mondiale, ma fare calcoli è per ora impresa quasi proibitiva.

CLASSIFICA MOTOGP: MONDIALE PILOTI

    1. 1. Andrea Dovizioso (Ducati) 84
    1. 2. Maverick Vinales (Yamaha) 83
    1. 3. Fabio Quartararo (Yamaha) 83
    1. 4. Joan Mir (Suzuki) 80
    1. 5. Franco Morbidelli (Yamaha) 64
    1. 5. Takaaki Nakagami (Honda) 64
    1. 7. Jack Miller (Ducati) 63
    1. 8. Miguel Oliveira (KTM) 59
    1. 9. Valentino Rossi (Yamaha) 58
    1. 10. Pol Espargaro (KTM) 57
    1. 11. Brad Binder (KTM) 53
    1. 12. Alex Rins (Suzuki) 44
    1. 13. Johann Zarco (Ducati) 36
    1. 14. Danilo Petrucci (Ducati) 31
    1. 15. Francesco Bagnaia (Ducati) 29
    1. 16. Alex Marquez (Honda) 24
    1. 17. Aleix Espargaro (Aprilia) 18
    1. 18. Iker Lecuona (KTM) 15
    1. 19. Bradley Smith (Aprilia) 11
    1. 20. Tito Rabat (Ducati) 7
    1. 20. Cal Crutchlow (Honda) 7
    1. 22. Michele Pirro (Ducati) 4


© RIPRODUZIONE RISERVATA