CLASSIFICA MOTOGP/ Mondiale Piloti: Dovizioso guadagna, Quartararo sempre primo!

- Mauro Mantegazza

Classifica MotoGp: nel Mondiale Piloti Fabio Quartararo mantiene la leadership ma non allunga troppo sui rivali, anzi Andrea Dovizioso guadagna punti mentre Valentino Rossi fa un altro 0.

Quartararo MotoGp
Motogp: Fabio Quartararo (LaPresse)

Finale a sorpresa del Gp Francia 2020 e classifica MotoGp sempre più incredibile: ennesimo vincitore diverso, stavolta Danilo Petrucci al termine di una gara pazza che manda anche Alex Marquez al primo podio in carriera nella classe regina, e i big attardati. Gode Andrea Dovizioso, che guadagna punti a Fabio Quartararo: grazie ai 13 punti di oggi il pilota della Ducati sale a quota 97, resta comunque attardato ma se non altro riprende un po’ di contatto sul francese, che si attesta a 115. Tra i piloti di classifica chi guadagna di più è il forlivese, gli altri invece mancano la grande occasione: Quartararo precede sul traguardo Maverick Vinales e Joan Mir e dunque non cambia assolutamente nulla, ma salgono leggermente le quotazioni di Miguel Oliveira. Quello che impressiona è il fatto che il leader della classifica MotoGp, sempre Quartararo, abbia soltanto 115 punti a questo punto del Mondiale. Da registrare l’ennesimo 0 di Valentino Rossi, che quest’anno era partito molto bene ma ora non fa punti da tre gare, e sta retrocedendo sempre più nella classifica che tra l’altro dopo la prova di oggi si ricompatta molto. (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MOTOGP: CHI SALE E CHI SCENDE

Nella classifica MotoGp, che ci sta finora riservando colpi di scena a ripetizione, è molto facile passare dalle stelle alle stalle (o viceversa) nel giro di un Gran Premio, ma cerchiamo comunque di evidenziare chi è in crescendo e chi invece è in calo. Vogliamo celebrare ad esempio il secondo posto di Francesco Bagnaia nella prima gara di Misano: Pecco è stato sfortunatissimo nella prima parte della stagione, ma aveva già dimostrato il suo valore e non vuole dunque fermarsi a questo primo podio, ma in seguito sono arrivati un dolorosissimo ritiro a Misano 2 (che sembra promettere ben altro) e un normale sesto posto a Barcellona due settimane fa. Domenica scorsa invece il migliore pilota Ktm è stato Brad Binder, che però non è andato oltre l’undicesimo posto: per una Casa che aveva vinto due gare nelle prime cinque e ancora nella seconda gara di Misano era salita sul podio con Pol Espargaro, è stato un brusco ridimensionamento. Crisi nera senza se e senza ma invece per la Honda, evidenziata dal fatto che Alex Marquez non va oltre un modestissimo sedicesimo posto con 27 punti: per il campione in carica della Moto2 è una stagione da incubo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CLASSIFICA MOTOGP: I NUOVI VINCITORI

Parlando della classifica MotoGp, abbiamo già segnalato che uno degli elementi del grande equilibrio della stagione in corso è il dato dei quattro nuovi vincitori, centauri che hanno colto nel 2020 la loro prima vittoria in carriera in MotoGp. Il primo di questi quattro nomi è naturalmente Fabio Quartararo, protagonista assoluto a Jerez con due vittorie consecutive e poi di nuovo in trionfo due settimane fa al Montmelò, anche se in mezzo vi sono stati diversi Gran Premi deludenti per il francese della Yamaha. C’è stata gloria anche per la Ktm, decisamente oltre le aspettative di inizio stagione, che infatti ha portato alla prima vittoria in MotoGp sia Brad Binder sia Miguel Oliveira, i quali tuttavia sono saliti sul podio solo nella gara che hanno vinto – Brno per il sudafricano, la seconda in Austria per il portoghese. La continuità è un problema per tutti: lo conferma anche Franco Morbidelli, vincitore nella prima gara a Misano, che in precedenza aveva raccolto anche un secondo posto, un quinto, ma anche un quindicesimo e due ritiri ed in seguito ha fatto proseguire l’altalena con un brutto nono posto e poi una quarta piazza decisamente più positiva. Nella MotoGp del 2020 davvero tutto sembra possibile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA CLASSIFICA MOTOGP: VERSO IL GP FRANCIA 2020 A LE MANS

La classifica MotoGp vive all’insegna dell’equilibrio: al comando c’è Fabio Quartararo, ma i distacchi sono minimi nonostante oggi il Gran Premio di Francia 2020 a Le Mans sia già il nono sui 14 totali in calendario nello strano Mondiale 2020 della MotoGp. Regna l’incertezza, senza Marc Marquez tanti hanno saputo ritagliarsi uno spiraglio di gloria come dimostrano i ben quattro nuovi vincitori nella classe regina, ma nessuno ha trovato la continuità ed è davvero difficile fare previsioni. Meglio allora descrivere la realtà dei numeri: al comando della classifica Piloti della MotoGp abbiamo come già accennato il padrone di casa Fabio Quartararo, anche se con “soli” 108 punti, che in otto Gran Premi sembrano pochi per essere in prima posizione. Così non è: spartendosi in tanti gloria e soddisfazioni, Quartararo con tanti alti e bassi – tre vittorie compresa l’ultima a Barcellona ma anche tanti risultati deludenti nel mezzo – è comunque al comando davanti a Joan Mir a quota 100 punti, che a differenza del francese non ha ancora mai vinto ma è il più costante di tutti nel rendimento e di conseguenza sta facendo sognare la Suzuki di lottare per un titolo iridato che alla Casa giapponese manca da Kenny Roberts jr.

CLASSIFICA MOTOGP: LA LOTTA PER IL PRIMATO

Nella classifica MotoGp ci sono tanti altri piloti che possono ancora sognare in grande, anche se forse tra loro non possiamo più annoverare Valentino Rossi, per il quale gli ultimi due ritiri consecutivi pesano come macigni, essendo infatti staccato di ben 50 punti da Fabio Quartararo, che a questo punto della stagione sono una sentenza. Pienamente in corsa è invece certamente l’altro pilota ufficiale della Yamaha, cioè Maverick Vinales, con i suoi 90 punti e la fresca vittoria nel secondo dei due Gran Premi a Misano. Segue Andrea Dovizioso, quarto a quota 84 punti, che è certamente a sua volta ancora in corsa, ma servirebbe un cambio di passo del binomio con la Ducati, che sembra invece assai lontana dal rendimento delle stagioni più recenti. Forse allora l’italiano con più speranze di lottare per il titolo iridato potrebbe essere Franco Morbidelli, a 77 punti con la sua Yamaha Petronas, anche se pesano come macigni tre Gp nei quali ha raccolto un solo punto. Almeno in teoria possono lottare anche Jack Miller con 75 punti e Takaaki Nakagami a quota 72 punti, il miglior pilota Honda finora.

CLASSIFICA MOTOGP: MONDIALE PILOTI

1. Fabio Quartararo (Yamaha) 115
2. Joan Mir (Suzuki) 105
3. Andrea Dovizioso (Ducati) 97
4. Maverick Vinales (Yamaha) 96
5. Takaaki Nakagami (Honda) 82
6. Franco Morbidelli (Yamaha) 77
7. Jack Miller (Ducati) 74
8. Pol Espargaro (KTM) 73
9. Miguel Oliveira (KTM) 69
10. Danilo Petrucci (Ducati) 64
11. Brad Binder (KTM) 62
12. Alex Rins (Suzuki) 60
13. Valentino Rossi (Yamaha) 58
14. Alex Marquez (Honda) 47
14. Johann Zarco (Ducati) 47
16. Francesco Bagnaia (Ducati) 42
17. Aleix Espargaro (Aprilia) 24
18. Iker Lecuona (KTM) 18
19. Cal Crutchlow (Honda) 13
20. Bradley Smith (Aprilia) 11
21. Stefan Bradl (Honda) 8
21. Tito Rabat (Ducati) 8
23. Michele Pirro (Ducati) 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA