Claudia Dorelfi/ Piange per Giorgio: “Asia sapeva che mi piaceva!” (Il Collegio 4)

- Valentina Gambino

Claudia Dorelfi, chi è l’allieva “litigiosa” e burbera de Il Collegio 4? Con il suo comportamento ribelle sta rischiando di fari espellere da Il Collegio…

Claudia Dorelfi
Pubblicità

Continua ad essere lei la grande protagonista del Collegio 4. Claudia Dorelfi ne combina di tutti i colori e finisce spesso nel mirino dei professori. Stavolta però le lacrime non sono per qualche punizione del preside o dei professori ma per Giorgio, un suo compagno di classe. Claudia pare infatti abbia preso una cotta per lui, anche se il ragazzo trova che lei sia un po’ troppo piccola. La tragedia arriva quando, al ritorno dalla gita, Giorgio siede vicino ad Asia, migliore amica di Claudia. I due parlano e si guardano con complicità e Claudia scoppia in lacrime, poi dichiara “Lei lo sa che mi piace invece si è messa vicino a lui e ci sta provando!” È infatti incredula la Dorelfi e ne discute anche con altre sue amiche, anche al ritorno al Collegio. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Pubblicità

Claudia attacca Maggy, il web la accusa

Finisce ancora nei guai Claudia Dorelfi. La seconda puntata de Il Collegio 4 la vede ancora una volta protagonista e non in senso positivo. La ragazza viene nuovamente redarguita dai professori e riesce a farsi buttare fuori dalla classe anche dal professore di inglese, che la trova a scherzare con un libro sulla testa durante la sua lezione. Ma non finisce qui: Claudia ruba la campanella della sorvegliante e la nasconde in bagno, mentre accusa assieme a tutti i suoi compagni Maggy Gioia. La ragazza, allora, confessa che in realtà è stata lei: Claudia è costretta a recarsi dal preside che la avverte “È l’ultima volta. Alla prossima è fuori!” Tornata in camera, Claudia se la prende con Maggi, dandole dell’infame e accusandola con durezza assieme alle sue compagne. Una scena che sul web scatena il pubblico, che appella la Dorelfi “bulla”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Pubblicità

Claudia Dorelfi sarà espulsa?

La giovanissima Claudia Dorelfi di appena 14 anni è una delle allieve che più si è fatta notare durante la prima puntata de Il Collegio, andata in onda lo scorso martedì sera. Oggi sulla seconda rete di Casa RAI, assisteremo al secondo appuntamento e scopriremo qualche aspetto interessante della 14enne di Roma che considera lo studio solamente una perdita di tempo. Come da sua stessa ammissione, avrebbe dovuto essere bocciata sia in prima che in seconda media. La ragazzina possiede un carattere molto prepotente e litigioso e questo si è visto fin dalle primissime battute. Risponde sempre male ad i professori ma anche ad i compagni di classe, non conoscendo alcun limite. Anche a casa però, ha confidato di avere un rapporto molto difficile e conflittuale pure con i suoi genitori. Non ama seguire le regole e da grande vuole diventare una stilista visto l’innata passione per il disegno. Ha deciso di partecipare a Il Collegio 4, con la speranza di poter levigare alcuni aspetti della sua personalità.

Claudia Dorelfi, chi è l’allieva ribelle de Il Collegio?

Claudia Dorelfi nel video di presentazione ha utilizzato le seguenti parole per descriversi: “Sono Claudia e ho 14 anni. Ho un carattere forte, so quello che voglio, ed è meglio non farmi arrabbiare, perché quando sbrocco non mi ferma nessuno. Io non ho limiti, sono una che rischia molto, anzi che ama il rischio, e quindi sono pronta a fare tutto. A chi mi sta sulle scatole li ammazzo di botte. Non ho un rapporto con nessuno dei miei due genitori, tanto sto fuori dalla mattina alla sera. Io e la scuola siamo come cane e gatto. Se non mi va di studiare non puoi dirmi niente. Voglio andare a Il Collegio per fare casino e per prendere in giro i professori”. Una volta fatto il suo ingresso nell’istituto, è stata la protagonista indiscussa di un taglio di capelli dagli esiti “spaventosi”, diventando immediatamente virale sul web: cosa combinerà stasera? Non ci resta che scoprirlo nel prime time della seconda rete Rai.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità